Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2016/17
01PGDPW
Mobilità/Sistemi insediativi
Corso di Laurea in Pianificazione Territoriale, Urbanistica E Paesaggistico-Ambientale - Torino
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Anni incarico
Pronello Cristina ORARIO RICEVIMENTO AC ICAR/05 31.5 28.5 0 4
Staricco Luca ORARIO RICEVIMENTO A2 ICAR/20 48 12 0 6
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ICAR/05
ICAR/20
6
6
B - Caratterizzanti
B - Caratterizzanti
Architettura e ingegneria
Architettura e ingegneria
Presentazione
Obiettivo del corso è fornire, attraverso lezioni teoriche, illustrazioni di casi e svolgimento di esercitazioni su dati reali, le conoscenze di base sulle dinamiche del sistema dei trasporti e sugli strumenti di pianificazione per una gestione integrata e sostenibile della mobilità. Il corso intende fornire le basi per acquisire un approccio scientifico all’analisi e alla valutazione qualitativa e quantitativa del sistema dei trasporti, con particolare attenzione agli effetti ambientali, economici e sociali.
Verranno trattati gli strumenti di pianificazione dei trasporti a disposizione degli attori istituzionali alle diverse scale territoriali, dall’Unione europea alla città, esaminando le loro reciproche interazioni verticali e soprattutto le possibili forme di coordinamento orizzontale con gli strumenti di pianificazione territoriale.
Verranno apprese le tecniche per il dimensionamento dei sistemi di trasporto. Si partirà dalla caratterizzazione dell’infrastruttura, dei veicoli e delle regole di circolazione, per arrivare alla definizione degli impegni delle risorse (mezzi e personale). Verranno calcolate le prestazioni dei sistemi di trasporto ed individuati gli indicatori tecnici, economici ed ambientali per definire l’efficienza dei sistemi, con attenzione alla definizione della tariffa ottimale per la copertura dei costi di esercizio. Ulteriore elemento di valutazione dell’efficienza dei sistemi di trasporto è l’internalizzazione dei costi sociali attraverso la loro quantificazione e monetizzazione.
Un’enfasi significativa verrà rivolta alle interazioni del sistema dei trasporti con il territorio ed il suo utilizzo: da un lato, in termini di effetti che la distribuzione degli usi del suolo e la forma degli insediamenti hanno sulla generazione della domanda di mobilità e sulla sua ripartizione modale, dall’altro lato in termini di impatti che i differenti livelli di accessibilità garantiti dal trasporto individuale e collettivo hanno sulle trasformazioni delle diverse parti della città e del territorio.
N.B.: Il corso prevede un percorso apposito per gli studenti stranieri (Erasmus, Bilateral Agreement, Double Degree), in lingua inglese. Nelle diverse sezioni della scheda, quando necessario, tale percorso è preceduto dalla sigla EN (English). Per la versione in inglese della scheda nel suo complesso si rimanda alla versione in lingua della stessa.
Risultati di apprendimento attesi
Le conoscenze acquisite attraverso il corso sono di tipo sia metodologico sia applicativo. Le conoscenze di tipo metodologico si basano sull’acquisizione di teorie e metodi che permettono di sviluppare la conoscenza delle relazioni tra il sistema dei trasporti e della mobilità e la distribuzione e la trasformazione degli usi del suolo in un territorio. In questo contesto le conoscenze acquisite permettono di sviluppare la capacità di progettare un sistema di trasporto efficiente e sostenibile, dimensionando il servizio offerto attraverso l’impegno dei mezzi e delle risorse umane.
Le conoscenze di tipo applicativo si acquisiscono, invece, attraverso i lavori richiesti agli studenti durante il corso, che prevedono l’analisi di casi reali ai quali applicare le teorie apprese. Ad esempio gli studenti acquisiscono la conoscenza dei costi del servizio di trasporto che permette di sviluppare l’abilità a dimensionare l’offerta di trasporto.
Le conoscenze teoriche acquisite durante il corso permettono di conoscere i meccanismi di funzionamento del sistema dei trasporti e della mobilità e di sviluppare: a) la capacità di individuare gli strumenti di pianificazione dei trasporti e di pianificazione urbanistica e territoriale (nelle loro reciproche interazioni) per gestire la mobilità in un’ottica di sostenibilità; b) la capacità di considerare la tematica della mobilità all’interno di uno schema complesso, in cui territorio ed ambiente interagiscono con i sistemi di trasporto; c) la capacità di dimensionare un sistema di trasporti ed il relativo servizio; d) la capacità di calcolare gli impatti ambientali, sociali ed economici ed i relativi costi sociali; e) la comprensione e basilare utilizzo di modelli per il calcolo delle emissioni inquinanti e sonore.
Prerequisiti / Conoscenze pregresse
Lo studente deve possedere le conoscenze e abilità di base nel campo della fisica, dell’aritmetica, dell’algebra, dell’analisi matematica e della statistica, nonché i concetti di base della macro-economia. In campo informatico, si richiede una conoscenza di base riguardo al funzionamento di un foglio di calcolo elettronico e di un programma di videoscrittura, nonché la capacità di utilizzare il software GIS che verrà insegnato contemporaneamente nel primo semestre nell'insegnamento "Analisi urbanistiche e territoriali con strumenti GIS"". È consigliabile inoltre possedere una conoscenza di base dei principali strumenti di pianificazione territoriale, dalla scala urbana a quella di area vasta.
Programma
ICAR/05

Trasporti e mobilità. La pianificazione e la progettazione dei sistemi di trasporto. La storia dei trasporti: l’evoluzione dei sistemi di trasporto dal 1700 ad oggi (4,5 ore)

ELEMENTI DI TECNICA ED ECONOMIA DEI TRASPORTI (15 ore)
La meccanica della locomozione stradale e ferroviaria: il moto dei veicoli, le forze (ordinarie ed accidentali) motrici e frenanti.
Normativa di riferimento delle infrastrutture stradali. Caratteristiche e prestazioni delle infrastrutture stradali e ferroviarie.
Calcolo della capacità delle infrastrutture stradali: Highway Capacity Manual (HCM). Il concetto di LOS (Livello di Servizio).
Le ferrovie: caratteristiche e prestazioni. Segnalamento. Calcolo della potenzialità delle linee ferroviarie.

IL DIMENSIONAMENTO DEI SERVIZI DI TRASPORTO (12 ore)
Il dimensionamento dei servizi di trasporto pubblico: ferrovie e TPL (trasporto pubblico locale)
Le risorse per la produzione del trasporto. Programmazione, impegno mezzi e personale, orari grafici.
La definizione delle tariffe.
Le prestazioni dei servizi di trasporto. Indicatori di prestazione ed il ruolo dell’informazione nel comportamento degli utenti.

VALUTAZIONE DEI COSTI SOCIALI DEI SISTEMI DI TRASPORTO (10,5 ore)
Le esternalità dei sistemi di trasporto: individuazione, quantificazione e monetizzazione degli impatti dei sistemi di trasporto. I modelli di calcolo delle emissione inquinanti e delle emissioni sonore per la quantificazione delle esternalità.
I metodi di calcolo del valore del tempo, dell’incidentalità, dei danni ambientali ed alla salute basati su tre approcci: 1. Revelaed Preferences (RP): spese difensive (defensive expenses), spese di viagio (travel costs), prezzi edonici (hedonic prices); 2. Stated Preferences (SP): valutazione contingente (contingent valuation), contingent rating, contingent ranking, paired comparison, stated choices; 3. Reazione fisiche:metodo dose-risposta.

ICAR/20

IL RAPPORTO TRA SISTEMA DELLA MOBILITÀ E SISTEMA INSEDIATIVO (20 ore)
Le caratteristiche dell’attuale domanda della mobilità a livello italiano ed europeo
I fattori alla base della generazione della domanda di mobilità: gli spostamenti come "funzione" degli usi del suolo
Forma e struttura urbana e pattern di mobilità
La gestione della domanda di mobilità attraverso la pianificazione degli usi del suolo
La territorializzazione delle infrastrutture di trasporto

LINEE D’AZIONE PER UNA MOBILITÀ SOSTENIBILE (20 ore)
Gli impatti ambientali, economici e sociali della mobilità
Le politiche push e pull per il riequilibrio modale
La strategia delle zone 30
Il ruolo dell’innovazione tecnologica
Le politiche socioculturali per la mobilità sostenibile

GLI STRUMENTI DI PIANIFICAZIONE DELLA MOBILITÀ’ (8 ore)
Gli strumenti e le competenze delle istituzioni nel settore dei trasporti, dalla scala continentale a quella urbana, con particolare attenzione al Piano urbano del traffico e al Piano urbano della mobilità.
Organizzazione dell'insegnamento
ICAR/05
Le esercitazioni, indicativamente della durata di tre-quattro ore ciascuna, sono mirate allo svolgimento di applicazioni numeriche relative agli argomenti svolti a lezioni e, in particolare, sui seguenti aspetti:
• Esercizi sulla meccanica della locomozione stradale e ferroviaria (6 ore)
• Calcolo della potenzialità ferroviaria (3 ore)
• Calcolo della capacità delle infrastrutture stradali e del relativo livello di servizio (3 ore)
• Dimensionamento di una linea di trasporto pubblico e impiego di mezzi e del personale (3 ore)
• Esempi di calcolo dei costi sociali dei trasporti (emissioni inquinanti, rumore, ecc.) (3 ore)
Possibili visite in azienda, GTT e 5T, al fine di osservare le modalità operative di gestione del servizio del trasporto pubblico locale in ambito urbano.

ICAR/20
E’ prevista un’esercitazione della durata di 12 ore circa, da svolgere in gruppi di 4-5 studenti, sull’analisi e integrazione di usi del suolo e infrastrutture di trasporto in corrispondenza di un nodo del Servizio Ferroviario Metropolitano, secondo l’approccio del Transit Oriented Development.

EN: Tutoring and practical works during the course will be in English for foreign students. Lessons will given in Italian, but slides, specific tutoring and explanations will be given in English. Furthermore, topics of the lessons will be coherent with texts, readings and lecture notes as reported in the course programme.
Testi richiesti o raccomandati: letture, dispense, altro materiale didattico
La natura del corso e l’offerta bibliografica attualmente disponibile non consentono di indicare un unico testo di riferimento, e la frequenza di lezioni ed esercitazioni è indispensabile per un efficace processo di apprendimento. Durante lo svolgimento del corso verranno di volta in volta indicati per ogni argomento i testi, in italiano ed in inglese, considerati utili per il completamento della formazione degli allievi. A titolo esemplificativo, parte del materiale trattato a lezione potrà essere recuperato sui seguenti libri di testo:
-DE LUCA M. (1996) Tecnica ed Economia dei Trasporti. CUEN, Napoli, ISBN 88-7146-102-9
-HCM 2010. Highway Capacity Manual. TRB Transportation Research Board of the National Academies. Washington DC.
-PRONELLO C., Appunti di meccanica della locomozione, 2013
-PRONELLO C. (2003). Transport and Environment. Air and Noise Pollution from Transport Activities. Bruxelles:Tempus. Education and Culture. European Commission.
-DAVICO L., STARICCO L., Trasporti e società, Carocci, Roma, 2006.
-RIGANTI P., Città, attività, spostamenti. La pianificazione della mobilità urbana, Carocci, Roma, 2008.
-SOCCO C., Il piano urbano di mobilità sostenibile. Linee d’azione, indicatori e monitoraggio, Alinea, Firenze, 2009
-SOCCO C., MONTALDO C., La strategia delle zone 30 : sicurezza, multifunzionalita e qualità ambientale delle strade urbane, FrancoAngeli, Milano, 2005
-VITALE BROVARONE E., Città in movimento. Relazioni e dipendenze tra i caratteri degli insediamenti e la domanda di mobilità, Le Penseur, 2010

Ad integrazione dei testi sopra elencati verrà inserito, a cura del docente e sotto forma di dispense, del materiale informativo sul portale della didattica.

EN: for foreign students texts to be studied are the following:
 Pronello (2013), Notes on road and railway locomotion mechanics
 HCM 2010. Highway Capacity Manual. TRB Transportation Research Board of the National Academies. Washington DC.
 PRONELLO C. (2003). Transport and Environment. Air and Noise Pollution from Transport Activities. Bruxelles:Tempus. Education and Culture. European Commission
 Maibach, M., Schreyer, C., Sutter, D., van Essen, H.P., Boon, B.H., Smokers, R., Schroten, A., C. Doll, Pawlowska, B., Bak, M., (2008). Handbook on estimation of external costs in the tran sport sector. CE DElft.
 Levinson D., Krizek K. (2008). Planning for Place and Plexus. Metropolitan Land use and Transport. New York: Routledge.
 GTZ (2004). Land Use Planning and Urban Transport. http://www.sutp.org/en-dn-th2
 GTZ (2009). Transportation Demand Management. http://www.sutp.org/en-dn-th2
Concerning specific topics, ad hoc material in English (articles, reports, etc.) will be uploaded on the Politecnico web site (teaching portal).
Criteri, regole e procedure per l'esame
ICAR/05
La modalità di verifica dell’apprendimento avviene attraverso un esame scritto ed un esame orale, previo esito positivo delle esercitazioni svolte in aula.
Esame scritto: risoluzione di esercizi numerici e sviluppo di applicazioni sugli argomenti trattati nelle esercitazioni. Lo scritto consisterà di tre esercizi e sarà possibile consultare gli appunti.
Esame orale: esso verterà sul contenuto didattico dell’intero corso, nello stesso appello in cui si è superata la prova scritta.
Per l'ammissione alla prova orale occorre aver superato con esito almeno sufficiente (18/30) la prova scritta e, per ciascuno dei tre esercizi della prova scritta, non meno di 5/10.

ICAR/20
L’esame consiste in una prova scritta di tre domande aperte sulle tematiche affrontare a lezione La valutazione del test scritto peserà per tre quarti sul voto finale; la valutazione della relazione prodotta nell’ambito dell’esercitazione peserà per il restante quarto.

EN: Evaluation of the interim works that students have prepared during the course and interaction with the professor while working and in debating the topics of the lessons will be the basis for evaluating the student’s learning during the course and at the final exam.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2016/17
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti