Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2015/16
01QHXPM
Atelier Costruire nel costruito A
Corso di Laurea in Architettura - Torino
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Peretti Gabriella ORARIO RICEVIMENTO     42 0 0 30 3
Manganaro Elvio       56 0 0 40 2
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ICAR/12
ICAR/14
6
8
B - Caratterizzanti
B - Caratterizzanti
Discipline tecnologiche per l'architettura e la produzione edilizia
Progettazione architettonica e urbana
Presentazione
Gli atelier "Costruire nel costruito" sviluppano il progetto in contesti urbani e ambientali già consolidati, attraverso l’integrazione dei metodi disciplinari della Composizione architettonica e della Tecnologia dell’Architettura.
L’esperienza progettuale sarà focalizzata sul singolo organismo edilizio e sulle sue relazioni con l’intorno più prossimo, applicando i principi metodologici acquisiti, in particolare l’approccio esigenziale al progetto e valutando la fattibilità costruttiva.
Risultati di apprendimento attesi
Gli atelier si propongono di trasmettere specifiche conoscenze per affrontare il progetto di un organismo edilizio in contiguità con il tessuto edificato esistente, per riqualificare l’intero ambito coinvolto, relative a:
• identificazione e comprensione dei caratteri tipologici, morfologici, distributivi e tecnologici del tessuto esistente;
• comprensione della complessità del processo progettuale individuando le soluzioni progettuali, anche a scala di dettaglio, più appropriate alle esigenze che il tema specifico esprime.

Le capacità acquisite a conclusione degli Atelier saranno:
• cogliere pienamente le potenzialità progettuali che derivano dall’interazione tra forma e tecnica, rapportate al contesto;
• affrontare il progetto architettonico alla scala del singolo manufatto edilizio;
• individuare – a partire dalla lettura interpretativa dei caratteri delle preesistenze – i criteri necessari a stabilire un dialogo tra progetto e contesto;
• gestire autonomamente un progetto di architettura in un tempo determinato e di rispettare il calendario delle attività progettuali, che porta a ultimare il progetto in tutte le sue parti entro la fine del semestre.
Prerequisiti / Conoscenze pregresse
Conoscenza e capacità di applicazione delle regole del disegno architettonico alle varie scale
Conoscenza e capacità di impiego del linguaggio tecnico di base.
Conoscenza dell’articolazione del sistema tecnologico e del ruolo funzionale dei sottosistemi. In particolare durante il semestre e in sede di esame verrà considerato positivamente dai docenti aver sostenuto con successo l’esame di Tecnologia dell’Architettura del primo anno del Corso di Laurea.
Programma
In seguito al protocollo tra Ministero della Difesa e Comuni per la cessione delle ex caserme alle rispettive amministrazioni comunali, il tema della ridestinazione delle aree militari dismesse ha acquisito in questi ultimi anni ruolo preminente all’interno della politica urbana delle maggiori città italiane. Il dibattito che ne è seguito ha riguardato innanzitutto il programma di attività, ma è evidente che il tema offre un punto di vista privilegiato per verificare operativamente un’idea di architettura che ancora ritiene ineludibile il rapporto con la città, con le sue scelte e dunque con la sua storia.
Nel particolare i casi applicativi riguarderanno la città di Torino: l’ex caserma "De Sonnaz" di via Revel, l’ex caserma "La Marmora" di via Asti e l’area militare dismessa "M.Ar.Di.Chi" di via Bologna.

Alla luce della funzione dialettica che il progetto di architettura sempre instaura con la città, obiettivo specifico dell’Atelier sarà quello di fare acquisire ad ogni studente una progressiva e autonoma consapevolezza critica delle diverse componenti che interessano il progetto. Tale incremento di consapevolezza critica intorno agli aspetti fondamentali del fare architettura sembra oggi la sola condizione per poter governare processi edilizi che, a causa di una complessità crescente, richiedono strumentazioni autonome, ma capaci di interagire con tutte le discipline che insistono intorno al progetto di architettura.

Di conseguenza per quanto concerne il modulo di Composizione architettonica urbana saranno proprio i meccanismi della composizione ad essere indagati e sottoposti a critica tanto nella loro componente più formale e sintattica, quanto in quella storica e tipologica, fino ai caratteri figurativi e simbolici, senza preclusione, ovviamente, per le suggestioni e le preferenze individuali, che pure ci sono e non vanno espunte dall’orizzonte conoscitivo.

Per quanto riguarda il modulo di Tecnologia dell’Architettura si farà riferimento, sotto il profilo metodologico, all’approccio esigenziale prestazionale al progetto ponendo l’attenzione sia al luogo letto in tutte le sue componenti, sia all’utente e alle sue specifiche caratteristiche ed esigenze. I requisiti funzionali saranno riferimento e guida per lo sviluppo del progetto ponendo particolare attenzione al rapporto requisiti-scelte tecnologico costruttive.
Organizzazione dell'insegnamento
Gli studenti saranno organizzati in piccoli gruppi di lavoro. L’insegnamento si articolerà in lezioni ex cathedra, sopralluoghi, attività di revisione individuale e collettiva. La verifica dello stato di avanzamento del progetto avverrà attraverso giornate seminariali intermedie in cui tutti i gruppi saranno chiamati a presentare il loro lavoro.





Testi richiesti o raccomandati: letture, dispense, altro materiale didattico

Indicazioni e materiali bibliografici saranno forniti durante le lezioni.
Criteri, regole e procedure per l'esame

La frequenza continuativa e partecipata all’Atelier è condizione necessaria per il superamento dell’esame. L’esame consiste nella discussione del progetto, dalla sua impostazione teorica fino all’elaborazione figurativa e tecnologica.
Altre informazioni

Altre informazioni relative all’insegnamento, utili in sede di coordinamento e valutazione, non previste nei campi precedenti. Non è necessario compilare ora questa parte.
N.B la scheda insegnamento su web contiene anche altre informazioni quali Appelli di esami, link alla procedura di prenotazione, Orari delle lezioni etc.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2015/16
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti