Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2015/16
01RGHPM, 01RGHLU, 01RGHPN, 01RGHPW
Workshop "La qualità dei paesaggi alpini" - Talenti
Corso di Laurea in Architettura - Torino
Corso di Laurea in Architettura (Architecture) - Torino
Corso di Laurea in Design E Comunicazione Visiva - Torino
Espandi...
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ICAR/12
ICAR/13
ICAR/14
ICAR/20
3.4
2.6
3.4
2.6
A - Di base
B - Caratterizzanti
C - Affini o integrative
F - Altre attività (art. 10)
Formazione tecnologica
Design e comunicazioni multimediali
A12
Altre conoscenze utili per l'inserimento nel mondo del lavoro
Presentazione
Il progetto "Qualità e Impegno – percorso per i Giovani Talenti" (https://didattica.polito.it/Percorso_per_i_giovani_talenti.html) è finanziato dalla Fondazione CRT e si inserisce nel percorso avviato per gli studenti di ingegneria nel primo semestre dell’a.a. 2014/15, estendendo la sperimentazione – a partire dall’a.a. 2015/16 – anche ai migliori studenti dei CdL in Architettura/Architecture, Design e comunicazione visiva, e Pianificazione territoriale, urbanistica e paesaggistico-ambientale. La prima edizione quindi è riservata a coloro che nel 2015/16 si sono iscritti al secondo anno, e così via per quel che riguarda coloro che si iscriveranno negli anni successivi.
Il programma prevede l’erogazione di attività didattica esclusivamente in lingua italiana, per cui si riferisce prevalentemente agli studenti italiani, o comunque a coloro che – pur iscritti a un corso di laurea in inglese – conoscono bene (livello B1) la lingua italiana.
Al percorso partecipano 25 studenti del CdL in Architettura/Architecture, 10 studenti del CdL in Design e comunicazione visiva e 5 studenti del CdL in Pianificazione territoriale, urbanistica e paesaggistico-ambientale.
La selezione (mediante una call di Ateneo) dei 40 studenti che partecipano al progetto è effettuata sulla base degli esami superati e dei crediti acquisiti entro la sessione estiva del primo anno.
Il percorso si sviluppa pertanto nei 4 semestri del secondo e del terzo anno dei Corsi di Laurea triennali sopra citati, durante i quali sono previste:
- seasonal school
- workshop multidisciplinari di progetto
- seminari di studio e perfezionamento
- momenti di verifica del merito finalizzati alla conferma della partecipazione al percorso e al godimento dei benefici economici previsti dal bando.

Gli studenti sono seguiti da 5 docenti (1 Mentor + 4 Tutors) che diventeranno il riferimento scientifico per le attività di studio e di progetto durante il periodo didattico.
Risultati di apprendimento attesi
Conoscenza e capacità di comprensione
Il lavoro si concentrerà su un’esperienza multidisciplinare di progetto, su uno o più casi di studio predefiniti dalla docenza.
Verranno affrontati temi, più o meno complessi, direttamente connessi al territorio, al paesaggio, alla sua storia ed alla sua costruzione nel tempo.
All’esperienza di progetto si accompagneranno – in parallelo – verifiche periodiche e confronti con gli operatori locali, e con le Istituzioni coinvolte, attraverso specifici momenti di esposizione e discussione dei lavori e delle elaborazioni condotte alle diverse scale.


L’esperienza di questo workshop multidisciplinare tende a far acquisire agli studenti la conoscenza e la comprensione della complessità del processo progettuale alle diverse scale, dal disegno degli interni, al territorio, dal nuovo all'esistente, dal punto di vista logico-formale, funzionale, tecnologico e tipologico.
Al termine dell’esperienza si ritiene che lo studente avrà acquisito specifiche conoscenze sulle ragioni funzionali, logico-formali, tecniche e tecnologiche che presiedono alla formazione dei caratteri dell'architettura e dell'urbanistica. E sui processi che orientano l'impostazione del progetto, in particolare attraverso una scelta comparativa tra le diverse soluzioni progettuali, sapendo individuare le soluzioni più appropriate alle esigenze che ogni tema esprime.
Tali conoscenze e capacità sono conseguite con la frequenza a tutte le attività del workshop.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
La partecipazione con profitto alle attività del workshop consentirà agli studenti di acquisire specifiche capacità critiche per sviluppare le analisi proprie del processo progettuale, in relazione ai singoli edificio e ai loro componenti, al rapporto con le preesistenze, con la città, con il paesaggio e con la loro manutenzione, conservazione e valorizzazione.
Gli studenti saranno inoltre in grado di elaborare soluzioni progettuali in rapporto alla compatibilità e alla sostenibilità ambientale, e di motivarne le scelte, verificando le soluzioni possibili in rapporto a requisiti e vincoli.
Tali capacità sono messe in pratica nelle esercitazioni

Autonomia di giudizio
Il workshop contribuirà in modo sostanziale a far acquisire agli studenti che lo frequenteranno con profitto, specifici risultati di apprendimento in merito a:
- impostare in modo autonomo gli aspetti conoscitivi preliminari l'elaborazione di un progetto, sapendo ricorrere criticamente alle fonti diversificate necessarie per la ricerca;
- selezionare e organizzare le informazioni;
- formulare e argomentare i problemi proposti dimostrando un adeguato grado di autonomia rispetto alle specifiche competenze professionali;
- analizzare criticamente le diverse possibili soluzioni ai problemi progettuali proposti, individuando correttamente i requisiti tecnici e costruttivi che concorrono al funzionamento dell'opera da realizzare;
- acquisire consapevolezza delle responsabilità del progettista architetto, designer o pianificatore, valutando le ripercussioni che le trasformazioni proposte possono indurre sugli assetti sociali, culturali, spaziali, ambientali ed economici dei contesti;

Abilità comunicative
Gli studenti che frequenteranno con profitto questa esperienza di progettazione multidisciplinare acquisiranno specifiche capacità di comunicare attraverso l'uso corretto dei codici del linguaggio non soltanto attraverso i modi tradizionali orale e scritto, ma anche attraverso la conoscenza dei linguaggi visuali, grafici, fotografici, cinematografici, virtuali.

Capacità di apprendimento
Il workshop intende fornire conoscenze, strumenti e metodi di base necessari per proseguire la formazione nei successivi livelli dei diversi CdS interessati, nonché di aggiornamento e formazione permanente. Inoltre potranno applicare le capacità di apprendimento e di approfondimento acquisite per accedere al mondo del lavoro e della professione.
Prerequisiti / Conoscenze pregresse
È indispensabile conoscere le nozioni di base degli insegnamenti seguiti nel I anno dei CdL in Architettura, Design e comunicazione visiva, Pianificazione territoriale, urbanistica e paesaggistico-ambientale.
Programma
Per la prima fase di sperimentazione del progetto si è pensato a un tema di lavoro (biennale) che verta sui luoghi e sulle problematiche delle aree alpine.
Le Alpi sono state oggetto di recenti attenzioni da parte dell’Unione Europea e dei governi delle nazioni transalpine, ma anche di alcune linee e programmi di ricerca scientifica (Horizon 2020, Interreg, Alps, ecc.) .
I temi della riqualificazione ambientale e paesaggistica delle cosiddette "terre alte", della ripopolazione delle borgate, del recupero dei pascoli e dei boschi, della valorizzazione del patrimonio storico-paesaggistico-ambientale delle valli alpine, dell’infrastrutturazione delle direttrici transfrontaliere, dello sfruttamento delle energie alternative, del turismo sostenibile, della sperimentazione di tecniche e materiali a km zero, del recupero delle tradizioni, ecc. ecc. appaiono trasversali alle discipline che caratterizzano l’architettura e l’ingegneria e pertanto disegnano un campo di lavoro ideale per la sperimentazione della didattica del progetto interdisciplinare.
Sono in programma scambi con la Regione Piemonte e/o Valle d’Aosta, con i Parchi, con l’UNCEM (Unione Comuni e Comunità Enti Montani), e con le Università transfrontaliere più vicine (ENSA Grenoble e EPFL Losanna su tutte) per invitare docenti o esperti.
E per i workshop e le seasonal school si sfrutteranno le sedi del Politecnico (ad es. Verrès), che dispongono di spazi idonei allo svolgimento delle attività programmate.
Organizzazione dell'insegnamento
1. per il primo semestre del secondo anno:
- la partecipazione a un workshop introduttivo di una settimana full immersion (indicativamente a fine settembre) nel quale fare conoscenza, istruire il tema di lavoro, e intraprendere una ricerca progettuale da sviluppare con i Tutors durante il primo periodo didattico;
- un momento di incontro settimanale degli studenti (divisi in gruppi di circa 10 componenti) con i Tutors, durante il quale verificare il lavoro svolto, discutere le scelte progettuali e organizzare lo studio e gli approfondimenti tematici legati alla crescita e alla maturazione del progetto; sono previsti 10 incontri settimanali di circa 2 ore ciascuno (si ipotizzano revisioni seminariali di 15/20 minuti circa per ciascun gruppo)
- la partecipazione a un workshop conclusivo del progetto (due giorni full immersion – indicativamente nell’ultima settimana di febbraio) a seguito del quale ci sarà una verifica del merito di ciascuno studente per la conferma della partecipazione al percorso.



2. per il secondo semestre del secondo anno:
- la continuazione dei momenti di incontro settimanale, al fine di istruire il tema della summer school interdisciplinare (con la partecipazione anche di 40 studenti di ingegneria edile, civile, dei materiali, delle telecomunicazioni, energetica, ambientale, ecc.);
- almeno due momenti seminariali di incontro fra gli studenti dell’area dell’architettura e dell’ingegneria per condividere temi e obiettivi di lavoro della summer school, con l’intervento di visiting professor e/o specialisti esterni;


3. per il primo semestre del terzo anno:
- la partecipazione a una summer school interdisciplinare di una settimana (5 giorni di full immersion in una sede da definire - indicativamente l’ultima settimana di settembre o la prima settimana di ottobre) nella quale sviluppare il progetto impostato e discusso tra gli studenti, i tutors, i vp e gli esperti durante il semestre precedente; al termine della summer school ci sarà una verifica del merito di ciascuno studente per la conferma della partecipazione al percorso.
- un momento di incontro settimanale degli studenti (divisi in gruppi) con i Tutors, durante il quale verificare il lavoro svolto, discutere le scelte progettuali e organizzare lo studio e gli approfondimenti tematici legati alla crescita e alla maturazione del progetto; sono previsti almeno 10 incontri settimanali di circa 2 ore ciascuno (si ipotizzano revisioni seminariali di 15/20 minuti circa per ciascun gruppo)
- la partecipazione a workshop conclusivo del progetto (tre giorni full immersion – indicativamente l’ultima settimana di febbraio) a seguito della quale ci sarà una verifica del merito di ciascuno studente per la conferma della partecipazione al percorso.

4. per il secondo semestre del terzo anno:
- un momento di incontro settimanale degli studenti (divisi in gruppi) con i Tutors, durante il quale approfondire e affinare il lavoro svolto nella winter school, organizzando gli approfondimenti tematici in vista della prova finale; sono previsti almeno 10 incontri settimanali di circa 2 ore ciascuno (si ipotizzano revisioni seminariali di 15/20 minuti circa per ciascun gruppo)
- almeno due momenti seminariali di incontro fra gli studenti dell’area dell’architettura e dell’ingegneria per condividere discutere e criticare i progetti, con l’intervento di visiting professor e/o specialisti esterni;
- una settimana finale di full immersion – ultima settimana della sessione di esami estiva) per la preparazione della prova finale di laurea.
Testi richiesti o raccomandati: letture, dispense, altro materiale didattico
Indicazioni bibliografiche verranno specificate di volta in volta nelle lezioni e nel lavoro di progettazione, in relazione alle specifiche esigenze dei temi affrontati.
Si richiede comunque un continuo aggiornamento sull’architettura contemporanea.

Criteri, regole e procedure per l'esame
Le conoscenze acquisite saranno verificate attraverso la discussione degli elaborati richiesti dalla docenza.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma provvisorio per l'A.A.2015/16
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti