Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2017/18
01RVCQA
Planning for Heritage (Studio)
Corso di Laurea Magistrale in Pianificazione Territoriale, Urbanistica E Paesaggistico-Ambientale - Torino
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Cina' Giuseppe ORARIO RICEVIMENTO     60 0 0 21 1
Volpiano Mauro ORARIO RICEVIMENTO A2 ICAR/18 40 0 0 14 5
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ICAR/18
ICAR/21
4
6
F - Altre attività (art. 10)
B - Caratterizzanti
Altre conoscenze utili per l'inserimento nel mondo del lavoro
Urbanistica e pianificazione
Presentazione
Il corso parte dall’assunto che la pianificazione urbana e territoriale, laddove volta a preservare i valori storici e culturali della città e del territorio, sia anche uno strumento che fornisce un contributo importante allo sviluppo, sia a livello sociale che economico. A tale scopo, il corso fornisce i principali elementi concettuali e strumentali riguardanti la pianificazione del patrimonio con particolare riferimento ai centri storici. L'obiettivo generale è quello di fornire agli studenti una dotazione di conoscenza sufficiente ad affrontare la progettazione di massima di un piano di conservazione per una piccola area urbana storica. A tal fine la metodologia proposta sarà in gran parte basata sul "approccio italiano" alla conservazione dei centri storici, ma sarà tuttavia riferita ad altre culture urbane, con particolare attenzione a quelle dei paesi emergenti.
Risultati di apprendimento attesi
Gli studenti acquisiranno molteplici conoscenze e competenze riguardanti in particolare:
- i concetti, i significati e le scale di patrimonio storico e culturale a livello italiano e internazionale;
- la relazione del patrimonio urbano con le caratteristiche sociali e culturali delle comunità locali;
- gli aspetti giuridici della protezione del patrimonio urbano
- i caratteri formali e funzionali una struttura urbana storica;
- le metodologie per l'interpretazione delle fonti documentarie;
- gli strumenti di pianificazione tecnica della protezione del patrimonio urbano;
- alcune principali tecniche di analisi e rappresentazione di una struttura urbana storica, tra cui: a) il metodo dell'analisi urbana, basato sulla morfologia spaziale e sulla tipologia architettonica; b) l'analisi degli aspetti sociali ed economici;
- la raccolta e la organizzare dati per la rappresentazione di un quartiere storico a vari livelli;
- il ruolo centrale della distribuzione delle funzioni urbane nel processo di conservazione del patrimonio urbano;
- la definizione di uno schema di pianificazione della conservazione urbana a scala intermedia.
Prerequisiti / Conoscenze pregresse
Le competenze e le conoscenze che lo studente deve aver acquisito nella formazione precedente riguardano principalmente: gli elementi tecnici di base dell'architettura e della pianificazione urbana, i concetti fondamentali della storia urbana e della storia dell'architettura, il sistema delle istituzioni locali, gli elementi fondamentali della sociologia urbana, infine la capacità di elaborare un testo scritto in una corretta forma inglese e la rappresentazione dell'analisi spaziale a scala urbana usando il software appropriato.
Programma
Il corso è articolato in due parti. La prima parte mostra i principali elementi concettuali e strumentali riguardanti la pianificazione della conservazione del patrimonio. In questa parte verrà presentato un insieme di casi di studio e di esperienze di alcuni importanti casi nel contesto italiano e nel contesto internazionale. Nella seconda parte il corso fornirà agli studenti una conoscenza concettuale e operativa in grado di sostenere la pianificazione di un progetto di conservazione a livello urbano. A tal fine il lavoro si concentrerà su alcune aree di studio da scegliere all'inizio del corso. Il piano di conservazione da definire è finalizzato alla conservazione di una parte di un centro storico (o di uno intero, se piccolo) con valori storici rilevanti ma caratterizzati da fenomeni di decadenza e trasformazioni incongrue. Infatti, il progetto non si concentrerà su problemi di restauro edilizio ma piuttosto su problemi di riabilitazione di un'ampia area, implicando anche la trasformazione dei suoi aspetti formali e funzionali. Il progetto parte dall'analisi del contesto urbano esistente (spaziale, sociale, economico, ecc.) e arriva alla definizione di un insieme di conservazioni e misure di trasformazione secondo le metodologie di intervento più aggiornate. I due moduli del corso si svilupperanno in modo strettamente correlato attraverso una serie di attività comuni e valutazioni congiunte.
Organizzazione dell'insegnamento
Il corso è diviso in lezioni ex-cathedra, indagini operative, esercizi e revisioni, visite guidate. Sono inoltre previsti momenti di verifica periodica per la discussione con esperti esterni. Infine verrà organizzata una visita di studio presso un’area urbana di interesse storico culturale, in Italia o all'estero.
Testi richiesti o raccomandati: letture, dispense, altro materiale didattico
I riferimenti bibliografici verranno specificati passo dopo passo durante il corso. Il materiale di studio di base (in forma di documenti o dispense) sia per le lezioni che per le esercitazioni, verrà fornito attraverso il portale web del corso. La bibliografia introduttiva è la seguente:
Francesco Bandarin, Ron Van Oers, The Historic Urban Landscape: Managing Heritage in an Urban Century, John Wiley & Sons, 2012.
Esportare il centro storico. Catalogo della mostra (Brescia, 11 settembre-11 dicembre 2015), B. Albrecht, A. Magrin eds., Guaraldi, Rimini 2015.
Culture, Urban, Future. Global report on culture for sustainable urban development, Unesco, Paris 2016.
Ana Luengo, Mechtild Rössler (eds.), World Heritage Cultural Landscapes, Ayuntamiento de Elche- Unesco, 2012.
http://whc.unesco.org/en/culturallandscape/
http://whc.unesco.org/documents/publi_wh_papers_26_en.pdf
Criteri, regole e procedure per l'esame
La frequenza del corso è una condizione necessaria per sviluppare positivamente le attività pianificate. La conoscenza acquisita sarà verificata attraverso la discussione dei documenti di lavoro richiesti durante il corso. Gli studenti effettuano l'esame singolarmente anche se lavorano all'interno di un gruppo. La valutazione finale sarà composta da diverse valutazioni relative a quattro differenti aspetti, contribuendo ugualmente alla composizione del voto finale. Essi riguardano: a) il lavoro svolto durante il semestre (vari materiali); b) il progetto finale (disegni e relazioni); c) gli aspetti teorico e metodologico (orale), l'analisi degli aspetti storici (orale). L'esame è superato solo se lo studente ottiene una nota positiva in almeno tre delle quattro valutazioni.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2017/18
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti