Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2007/08
02ATIJC
Elettronica applicata
Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica - Mondovi'
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ING-INF/01 5 B - Caratterizzanti Ingegneria elettronica
Obiettivi dell'insegnamento
Acquisire familiarità con l'elettronica analogica e con gli aspetti elettrici dellelettronica digitale.
Progettare piccoli sistemi analogici a partire dalle specifiche.
Progettare semplici alimentatori per circuiti elettronici.
Dimensionare un circuito digitale e progettare l'interfaccia tra questo e un carico di potenza.
Conoscere i sistemi di acquisizione dati classici e saperli dimensionare a partire dalle specifiche.
Prerequisiti
Analisi di circuiti con componenti passivi; diagramma di Bode; caratteristiche dei transistori bipolari e MOS; circuiti base con transistor.
Programma
Struttura degli amplificatori operazionali a BJT e MOS.
Parametri parassiti degli amplificatori operazionali e limitazioni pratiche degli AO
Filtri attivi (primo ordine, secondo ordine, ordine superiore)
Filtri a capacità commutate
Amplificatori non lineari con A. O. (amplificatore logaritmico, diodo ideale)
Comparatori di soglia
Generatori di forme d'onda
Oscillatori sinusoidali
- Oscillatore a tre punti
- Ponte di Wien
Alimentatori
- Struttura tradizionale con regolatore dissipativo
- Struttura basata su regolatore switching
Porte logiche
- Parametri statici e dinamici, famiglie logiche
- Schema dell'inverter CMOS
- Uscita open drain e tri-state, ingressi a trigger di Schmitt
- Interfacciamento con carichi di potenza e optoisolamento
- Porte And-Or-Invert
- Logica dinamica
- Circuiti sequenziali di base (latch, flip-flop, contatore)
- Ritardi e massima frequenza di clock
Sistemi di acquisizione dati
- Schema generale, richiami di teoria del campionamento, quantizzazione
- Amplificatore di condizionamento e da strumentazione
- Convertitore D/A (potenziometrico, resistenze pesate, rete a scala)
- Convertitore A/D (flash, approssimazioni successive, inseguimento)
- Sample & Hold (integratore)
Laboratori e/o esercitazioni
I laboratori verteranno sulla progettazione e verifica sperimentale di semplici circuiti analogici e digitali visti durante il corso. Sono previste 10 esperienze di laboratorio. Le esercitazioni in aula riguardano il progetto o l'analisi di circuiti analogici e digitali.

L'attività di laboratorio si svilupperà su 10 esercitazioni settimanali, 5 svolte durante il primo periodo didattico e 5 durante il secondo. Per ogni periodo didattico sarà a disposizione il laboratorio per un eventuale recupero, la cui data sarà comunicata durante il corso. L'esercitazione durerà 2 ore e gli studenti saranno divisi in squadre. Durante le ore di laboratorio sarà presente il docente del corso.
L'attività si svolgerà a gruppi composti da 2 o 3 persone. La composizione dei gruppi è fissa per tutta la durata del corso e sarà stabilita all'inizio del corso. Durante le esercitazioni di laboratorio verranno prese le presenze.
Ogni esercitazione prevede la stesura di una relazione per ogni gruppo. La relazione dovrà essere consegnata in formato cartaceo all'esercitazione successiva. Non saranno tollerati ritardi.
Tutte le relazioni verranno corrette e verranno valutate in trentesimi. Il voto della relazione verrà assegnato solo agli studenti presenti in laboratorio durante l'esercitazione e non a tutti i membri del gruppo. Eventuali relazioni copiate verranno valutate ed il voto verrà diviso per il numero di gruppi cooperanti. L'esercitazione di recupero servirà per sopperire ad eventuali assenze di gruppo o individuali e comporterà la stesura di un'ulteriore relazione da parte dei presenti.
Ai fini della valutazione finale verranno considerate le 8 relazioni migliori, ciò consente di non consegnare al massimo 2 relazioni. Eventuali relazioni mancanti al raggiungimento di 8 verranno valutate con 0 punti.
Il voto risultante dalla media delle 8 migliori relazioni contribuirà per il 20% al voto finale dell'esame. Chi voglia sostenere l'esame senza aver frequentato il laboratorio e consegnato le relazioni otterrà quindi un voto massimo pari a (30*0,8+0*0,2)=24/30.
Controlli dell'apprendimento / Modalità d'esame
L'esame del corso di Elettronica Applicata è così strutturato:
- 1 prova scritta: composta da 5/6 esercizi brevi e due esercizi più lunghi riguradanti il progetto di un circuito. Gli esercizi più lunghi potranno comprendere anche domande di teoria.
- 1 prova orale
- Valutazione dei laboratori.

Il voto finale sarà così attribuito:

voto finale=0.8 *(voto scritto/2 + voto orale/2)+ 0.2*voto laboratorio

Premio quaderno: è ististituito un premio (2 punti in più all'esame) per il miglior quaderno di appunti del corso. I due punti vengono attribuiti solo se il voto complessivo dell'esame è superiore a 18/30.

Norme premio quaderno:
- Chi desidera partecipare al premio deve consegnare il quaderno all'ultima lezione del corso.
- Nella stessa lezione verrà decretato il vicintore
- Il premio (+ 2 punti all'esame) rimane valido per il solo a.a. 2008-2009. Per usufruire del premio è pertanto necessario sostenere l'esame con esito positivo entro la sessione settembre 2009.
- I quaderni ammessi al premio devono soddisfare i seguenti criteri:
o tutte le pagine devono essere numerate in ordine crescente
o devono essere chiaramente indicate le date di ogni lezione
o ogni nuova lezione deve iniziare in una nuova pagina lato fronte
o eventuali lezioni saltate per assenza devono essere indicate
Il quaderno deve essere costituito dagli appunti presi direttamente a lezione ed esercitazione in aula. Non sono ammessi appunti ricopiati e/o riscritti in un editor di testo (es. Word etc...)
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2009/10
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti