Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2009/10
02BWIGK
Pianificazione dei trasporti
Corso di L. Specialistica in Pianificazione Territoriale, Urbanistica E Ambientale - Torino
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Pronello Cristina ORARIO RICEVIMENTO O2 ICAR/05 60 0 0 0 10
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ICAR/05 5 B - Caratterizzanti Ingegneria e scienze del territorio
Obiettivi dell'insegnamento
L'insegnamento intende fornire allo studente un approccio scientifico alla pianificazione ed a fargli acquisire una visione integrata della disciplina considerando la forte interrelazione esistente tra trasporti, ambiente e territorio.
Il corso si articola in due sezioni corredate da un programma di esercitazioni.
La prima sezione introduce i concetti generali alla base della pianificazione dei trasporti e presenta l'assetto normativo italiano e le procedure per la redazione dei piani di trasporto a diversi livelli territoriali. Vengono poi analizzate le tecniche per il monitoraggio dei sistemi di trasporto e la raccolta dei dati, i metodi di descrizione di un sistema domanda - offerta mediante modelli matematici ed i modelli di «interazione tra domanda e offerta».
La seconda sezione si occupa delle problematiche di transport policy e di controllo e gestione della mobilitą considerando l'interazione tra trasporti e territorio e la valutazione dei costi sociali dei sistemi di trasporto.
Le esercitazioni forniscono alcuni esempi relativi ai modelli e agli algoritmi esaminati.
Competenze attese
Capacitą di considerare la tematica della mobilitą all'interno di uno schema complesso in cui territorio ed ambiente interagiscono con i sistemi di trasporto. Capacitą di redigere un piano di trasporti nelle sue fasi principali. Capacitą di analisi di dati di mobilitą con tecniche statistiche. Comprensione e basilare utilizzo di modelli per la previsione della domanda di trasporto. Capacitą di calcolo dei costi dei trasporti.
Prerequisiti
Fondamenti di informatica; Fondamenti di statistica e di economia.
Programma
The course is formed by two sections with a practice part.
The first section introduces the basical concepts of the transport planning and presents the Italian normative asset, and the procedure to carry out the transport plans at different territorial levels. Then, the techniques for the monitoring of the transport systems are analysed as also the data collection, the methods for the description of a demand/supply system by the way of mathematical models and demand-supply equilibrium models.
The second section provides the transport policy topics as also the transport demand control and management considering the interaction between trabsport and land use and the evaluation of the transport social costs.
The practice gives some examples regarding the presented models and algorithms.
Programma: informazioni integrative
Il corso si articola in due sezioni corredate da un programma di esercitazioni.
La prima sezione introduce i concetti generali alla base della pianificazione dei trasporti e presenta l'assetto normativo italiano e le procedure per la redazione dei piani di trasporto a diversi livelli territoriali. Vengono poi analizzate le tecniche per il monitoraggio dei sistemi di trasporto e la raccolta dei dati, i metodi di descrizione di un sistema domanda - offerta mediante modelli matematici ed i modelli di «interazione tra domanda e offerta».
La seconda sezione si occupa delle problematiche di transport policy e di controllo e gestione della mobilitą considerando l'interazione tra trasporti e territorio e la valutazione dei costi sociali dei sistemi di trasporto.
Le esercitazioni forniscono alcuni esempi relativi ai modelli e agli algoritmi esaminati.
Prima sezione
I CONCETTI INTRODUTTIVI. Definizione del sistema di trasporto. Gli obiettivi della pianificazione: i problemi del sistema dei trasporti, le diverse scale territoriali, l'impatto sulla sicurezza, sull'ambiente e sull'economia. LA RACCOLTA DEI DATI. Le diverse tipologie di indagine, quantitative e qualitative, e le modalitą di somministrazione. Esempi di progettazione dei questionari. I rilievi di traffico.
L'OFFERTA DI TRASPORTO. L'area di studio: sua delimitazione e relazioni con il mondo esterno e viceversa. Zonizzazione dell'area di studio. Il grafo della rete di trasporto: nodi ed archi. Le relazioni tra costo e flusso d'arco: il percorso. Il costo generalizzato del trasporto. Il rilievo dell'offerta di trasporto.
LA DOMANDA DI MOBILITĄ. La misura della mobilitą. L'ampiezza zonale ed il concetto di centroide. Il concetto di origine e destinazione. Metodi per la quantificazione della domanda di mobilitą.
I MODELLI DI DOMANDA. Struttura generale dei modelli di domanda. Modelli di utilitą casuale. I modelli di generazione degli spostamenti, di distribuzione, di ripartizione modale e di assegnazione.
Seconda sezione
LE POLITICHE DI MOBILITY MANAGEMENT. Road pricing. Car sharing, car pooling.
LE PRESTAZIONI E LA VALUTAZIONE DEI SISTEMI DI TRASPORTO. L'efficienza del sistema: i tempi ed i costi e i costi sociali.
Laboratori e/o esercitazioni
Zonizzazione dell'area di piano.
PROBLEMI SU GRAFI E RETI - Costruzione di un grafo multimodale elementare - Metodi di rappresentazione - Caratteristiche dei grafi - Funzioni di costo e di prestazione.
Calcolo dei costi di esercizio di diversi sistemi di trasporto, pubblici e privati. Calcolo del costo generalizzato per l'utilizzo nei modelli di scelta discreta.
MODELLI DI DOMANDA (esempi di applicazioni) - I modelli di utilitą aleatoria - I modelli di generazione, di distribuzione, di ripartizione modale.
Bibliografia
a) Testi di riferimento per il corso:
DE LUCA M., Manuale di Pianificazione dei Trasporti, Collana Trasporti, Franco Angeli, 2000
ORTŚZAR J de D., WILLUMSEN L.G., Modelling Transport, 3rd edition, Wiley, Chichester 1994
b) Per approfondimenti ed ulteriore consultazione:
MEYER M., MILLER E.J., Urban Transportation Planning, McGraw-Hill 2001
CASCETTA E., Teoria e metodi dell'ingegneria dei sistemi di trasporto, UTET 1998
c) Articoli e dispense caricati sul portale della didattica
Controlli dell'apprendimento / Modalitą d'esame
L'esame di profitto consiste in una prova orale sugli argomenti del programma svolto e nell'effettuazione, durante il corso, di elaborati applicativi di approfondimento di tematiche discusse a lezione e/o affrontate durante le esercitazioni. Queste ultime si basano sull'utilizzo di dati e/o mappe forniti dal docente e verranno valutate assegnando un voto. L'esame orale potrą essere sostenuto solo in caso di votazione delle esercitazioni superiore a 18/30.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2009/10
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti