Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2007/08
02CCMGC
Propulsori termici I
Corso di L. Specialistica in Ingegneria Meccanica - Torino
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Badami Marco ORARIO RICEVIMENTO AC ING-IND/09 36 16 4 0 7
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ING-IND/08 5 B - Caratterizzanti Ingegneria meccanica
Obiettivi dell'insegnamento
Il corso si pone come obiettivo lo studio dei motori termici adatti alla trazione. Le nozioni giÓ acquisite al riguardo nei precedenti corsi di Macchine vengono approfondite e completate con nozioni pi¨ specifiche. Il corso comprende una parte descrittiva, dedicata all'analisi della costituzione di particolari motori o di loro particolari apparati, ed una parte a carattere formativo dedicata allo studio sia di problemi caratteristici dei motori termici per trazione, sia delle nozioni di base per la loro progettazione dal punto di vista termofluidodinamico.
Competenze attese
CapacitÓ di effettuare valutazioni e calcoli di massima su motori alternativi a combustione interna ed in particolare sui sistemi di alimentazione dell'aria e del combustibile.
Prerequisiti
Sono propedeutiche le nozioni dei corsi di Termodinamica e Termocinetica, Macchine e Meccanica Applicata.
Programma
GENERALIT└, CLASSIFICAZIONE, FASI, RENDIMENTI, PRESTAZIONI DEI MOTORI (8h)
Richiami sulla classificazione dei motori alternativi in base alle caratteristiche di funzionamento, alle caratteristiche cinematiche, in base ai tempi.
Richiami sul rendimento limite, sul rendimento termodinamico interno e sul rendimento organico e sulla pme al variare della dosatura e della velocitÓ angolare.
ALIMENTAZIONE DELL'ARIA (14 h)
Coefficiente di riempimento nei motori a 4T: generalitÓ, studio particolareggiato, analisi dell'apparato di distribuzione.
Sovralimentazione con compressore trascinato meccanicamente od azionato da turbina a gas di scarico.

ALIMENTAZIONE DEL COMBUSTIBILE (12 h)
Alimentazione del combustibile nei motori Otto:
- Requisiti generali, problemi di ripresa e di avviamento a freddo.
- Carburatore elementare.
- Apparati di iniezione elettronica.
Alimentazione del combustibile nei motori Diesel:
- Requisiti in termini di polverizzazione e di penetrazione del getto.
- Sistemi di iniezione meccanica e sistemi di iniezione tipo "common rail".
- Iniettori-pompa.

EQUILIBRAMENTO DEI MOTORI ALTERNATIVI (4 h)
Forze e momenti agenti sul motore alternativo.
Criteri per la scelta dello sfasamento delle manovelle e per la loro disposizione longitudinale.
Equilibramento di forze o momenti residui con masse su alberi supplementari.
Motori a V, motori stellari e motori "boxer".
Ordine di accensione

MOTORIZZAZIONI IBRIDE (2 h)
Laboratori e/o esercitazioni
1░ ESERCITAZIONE (4 h)
ParticolaritÓ costruttive di un motore alternativo a 4T ad accensione comandata per trazione automobilistica.

2░ ESERCITAZIONE (2 h)
Riproporzionamento di massima dell'apparato di aspirazione di un motore alternativo a 4T.

3░ ESERCITAZIONE (4 h)
Studio della distribuzione di un motore alternativo a 4T: geometria, accelerazioni, velocitÓ, alzate, forze d'inerzia, molle, fasatura.

4░ ESERCITAZIONE (4 h)
Dimensionamento di massima del volano di un motore alternativo a 4T ad accensione comandata per trazione automobilistica.
Calcolo della pmi, delle pressioni efficaci e tangenziali.
Calcolo del lavoro motore e del lavoro resistente (motore monocilindrico e pluricilindrico).
Calcolo del volano e della velocitÓ angolare (motore monocilindrico e pluricilindrico).

1░ LABORATORIO (2 h)
Smontaggio di un motore alternativo a 4T.

2░ LABORATORIO (2 h)
Prova di flussaggio di una testa motore.
Bibliografia
Per l'apprendimento e la preparazione dell'esame Ŕ sufficiente seguire il corso e studiare gli appunti presi durante le lezioni. Durante il corso verranno fornite fotocopie esplicative di concetti spiegati a lezione.
Per approfondimenti ed ulteriore consultazione:
G. Ferrari: 'Motori a combustione interna', Ed. Il Capitello, Torino, 2001.
J. B. Heywood: 'International combustion engine fundamentals', McGraw-Hill, 1988.
Controlli dell'apprendimento / ModalitÓ d'esame
L'esame Ŕ scritto e comprende sia domande di teoria sia esercizi. Per le domande di teoria non sarÓ possibile consultare testi o utilizzare calcolatori tascabili, mentre per gli esercizi saranno eventualmente ammessi appunti e calcolatori.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2009/10
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti