Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2007/08
02CPFFU, 02CPFGC
Tecnica ed economia dei trasporti
Corso di L. Specialistica in Ingegneria Civile - Torino
Corso di L. Specialistica in Ingegneria Meccanica - Torino
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Pronello Cristina ORARIO RICEVIMENTO O2 ICAR/05 72 40 0 0 9
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ICAR/05 10 B - Caratterizzanti Ingegneria civile
Obiettivi dell'insegnamento

Il corso intende fornire i fondamenti dell'ingegneria dei trasporti attraverso la trattazione delle principali teorie che stanno alla base dell'economia, della tecnica, della pianificazione e della gestione dei sistemi di trasporto. Si configura pertanto come corso formativo d'inquadramento generale sui sistemi di trasporto, analizzati oltre che sotto l'aspetto economico e normativo, anche mediante l'illustrazione delle loro principali caratteristiche tecniche. L'impianto del corso, multidisciplinare e trasversale rispetto ai corsi di studio della Prima Facoltà di Ingegneria, vuole inoltre costituire per l'allievo un'occasione per prendere coscienza della necessità di un approccio integrato ai fini dell'acquisizione di capacità realmente operative nel campo dei trasporti. Parallelamente, le esercitazioni sono volte a sviluppare le competenze progettuali dell'allievo attraverso l'apprendimento delle tecniche di base necessarie per l'analisi dei sistemi di trasporto.
Competenze attese
Conoscenza del quadro giuridico e normativo inerente la progettazione, la gestione e l'esercizio dei servizi di trasporto e dei vincoli da esso derivanti.
Capacità di descrivere e analizzare un sistema di trasporto.
Padronanza delle tecniche di base per il dimensionamento di un servizio di trasporto.
Capacità di valutare le prestazioni del servizio.
Competenze nella valutazione del sistema di trasporto secondo l'ottica propria dei diversi attori coinvolti (utenti del servizio, azienda o ente di gestione, collettività, decisore pubblico).
Prerequisiti
Nozioni di fisica, di statistica, di meccanica e di elettrotecnica secondo gli insegnamenti impartiti nei corsi di laurea di primo livello.
Programma
FONDAMENTI STORICI E NORMATIVI DELL'ATTUALE ASSETTO DEI TRASPORTI (10 ore)
Sviluppo storico di strade e vie navigabili. L'avvento della ferrovia in Europa e negli Stati Uniti nel XIX secolo. Problemi finanziari e interventi degli stati. I modi di trasporto emergenti nel mondo contemporaneo: l'automobile e l'aereo. Il controllo delle tariffe. La deregulation dei sistemi di trasporto in America e in Europa negli ultimi venti anni.
Ordinamento amministrativo in Italia. Concessione ed autorizzazione. L'organizzazione dei trasporti in Italia. I conti della nazione e il Conto Nazionale Trasporti. I sussidi delle imprese. La protezione dell'offerta. La politica dei trasporti.
Basi giuridiche e normative. Classificazione dei veicoli e dei sistemi di trasporto. Caratteristiche dei veicoli e delle infrastrutture stradali e ferroviarie. Il trasporto pubblico di persone. Leggi 151/81, 142/90 e 422/97. Il trasporto delle merci e l'autotrasporto. Leggi 298/74, 454/97 e Direttiva CEE 440/91.

ELEMENTI DI TECNICA DEI TRASPORTI: IL MOTO ED IL DEFLUSSO DEI VEICOLI TERRESTRI (40 ore)
Caratteristiche e prestazioni dei veicoli terrestri. Il moto del veicolo isolato: forze attive e resistenze. L'equazione del moto. Resistenze ordinarie e accidentali. L'aderenza. Integrazione dell'equazione del moto. Prestazioni dei motori di trazione. Fasi caratteristiche del moto e diagrammi di trazione.
Caratteristiche e prestazioni delle infrastrutture stradali e ferroviarie. Le teorie del deflusso: capacità delle strade e potenzialità delle linee ferroviarie. I sistemi a guida libera e a guida vincolata. Teoria del blocco. Sistemi di esercizio e regimi di circolazione ferroviari.
Le prestazioni dei sistemi di trasporto. Livelli di servizio. Sistemi di trasporto integrati, nodi di interscambio, intermodalità. I trasporti metropolitani. Dimensionamento dei servizi. Teoria delle code e applicazioni nei trasporti.
Le risorse per la produzione del trasporto. Programmazione, impegno mezzi e personale, orari grafici.

ELEMENTI DI ECONOMIA DEI TRASPORTI E DELLE IMPRESE DI TRASPORTO, VALUTAZIONE DEGLI INVESTIMENTI E DEI PROGETTI (30 ore)
Elementi di macro e microeconomia dei trasporti e di matematica finanziaria.
Analisi della domanda e dell'offerta di trasporto. Le forme di mercato e le sue imperfezioni: monopolio, libera concorrenza, concorrenza imperfetta e oligopolio. Costi e ricavi totali, medi e marginali. Punto di pareggio e di massimo profitto. Elasticità della domanda e dell'offerta rispetto al prezzo. Problematica del traffico indotto. Tariffe multiple e costi del trasporto. Costi sociali del trasporto e politiche di pricing. Teoria marginalistica e determinazione dei prezzi pubblici ottimali.
Bilanci ed indicatori gestionali. I bilanci delle imprese di trasporto e l'analisi finanziaria.
Introduzione ai metodi di valutazione degli investimenti e dei progetti di trasporto: l'analisi costi-benefici e l'analisi multicriteri.
Laboratori e/o esercitazioni
Le esercitazioni, indicativamente della durata di quattro ore ciascuna, sono mirate allo svolgimento di applicazioni numeriche inerenti agli argomenti svolti a lezioni e in particolare sui seguenti punti:

1. MECCANICA DELLA LOCOMOZIONE. Il moto del veicolo isolato, forze attive e resistenze. L'equazione del moto. Calcolo delle prestazioni degli autoveicoli a regime e nelle fasi di accelerazione e frenatura.
2. PRESTAZIONI DEI MEZZI. Formule sperimentali per il calcolo delle resistenze ordinarie ed accidentali. Diagrammi di trazione e integrazione tabellare dell'equazione del moto.
3. CAPACITÀ DELLE INFRASTRUTTURE. Deflusso veicolare, livelli di servizio e manuale HCM. Traffico ferroviario.
4. RISORSE PER I SERVIZI DI TRASPORTO. Orari grafici, impegno mezzi, turni del personale.
5. PROGRAMMAZIONE DEI SERVIZI. Programmazione lineare, cammini minimi. Dimensionamento e prestazioni di sistemi a coda.
6. ANALISI FINANZIARIA. Interessi, ammortamento, curve dei costi e dei ricavi, punto di pareggio, punto di massimo profitto. Calcolo del costo di esercizio.
7. VALUTAZIONI DEGLI INVESTIMENTI E DEI PROGETTI. Metodo del Tempo di Recupero, del Tasso Annuale Medio, del Valore Attuale Netto e del Saggio di Rendimento Interno.
8. BILANCI. Struttura dello stato patrimoniale e del conto economico di un'azienda. Indicatori finanziari.
9. SISTEMI DI SUPPORTO ALLE DECISIONI. Analisi costi-benefici, analisi multicriteri: metodi Electre.
Bibliografia
La natura del corso e l'offerta bibliografica attualmente disponibile non consentono di indicare un unico testo di riferimento, e la frequenza di lezioni ed esercitazioni è indispensabile per un efficace processo di apprendimento. Durante lo svolgimento del corso verranno di volta in volta indicati per ogni argomento i testi, in italiano e in inglese, considerati utili per il completamento della formazione degli allievi. A titolo esemplificativo, tali testi potranno essere tratti dei seguenti libri di testo:
 Cantarella G.E. (2002) Introduzione alla tecnica dei trasporti e del traffico con elementi di economia dei trasporti. UTET, Torino, ISBN 88-02-05559-9
 De Luca M. (1996) Tecnica ed Economia dei Trasporti. CUEN, Napoli, ISBN 88-7146-102-9
 Del Viscovo M. (1990) Economia dei Trasporti. UTET, Torino, ISBN 88-02-04330-2
 Samuelson P.A. Nordhaus W.D. (1993) Economia ' Quattordicesima edizione. Zanichelli, Milano, ISBN 88-081-0526-1 (o in alternativa, una delle edizioni successive edite da McGraw Hill. Attualmente la più recente è la diciottesima del 2006, ISBN 978-88-386-6301-7)
 Torrieri V. (1990) Analisi del sistema dei trasporti. Falzea, Reggio Calabria
Su alcune tematiche specifiche verrà inserito sul portale della didattica materiale in forma di dispense a cura del docente e articoli, report, ecc..
Controlli dell'apprendimento / Modalità d'esame

L'esame è composto da una prova scritta e da una successiva prova orale. Per poter essere ammessi a partecipare alla prova scritta, l'allievo deve aver consegnato i lavori individuali assegnati nel corso delle esercitazioni nelle forme ed entro le scadenze stabilite, e aver ottenuto l'approvazione esplicita del lavoro svolto.
L'esame scritto consiste nella risoluzione di esercizi numerici e nello sviluppo di applicazioni sugli argomenti trattati nelle esercitazioni. L'esame scritto si intende superato se l'allievo ha riportato un voto medio almeno sufficiente su tutti gli esercizi proposti, e se per ciascun esercizio ha dimostrato una capacità minima nel sapere impostare correttamente il problema e nell'indicarne il metodo risolutivo. Si sottolinea che entrambe queste condizioni devono essere soddisfatte.
L'esame orale verte sul contenuto didattico dell'intero corso. Per l'ammissione alla prova orale occorre aver superato la prova scritta.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2009/10
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti