Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2017/18
02CYTNG, 02CYTMQ
Equazioni della fisica matematica
Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Matematica - Torino
Corso di Laurea in Matematica Per L'Ingegneria - Torino
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
De Angelis Elena ORARIO RICEVIMENTO AC MAT/07 50 30 0 0 7
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
MAT/07 8 B - Caratterizzanti Formazione modellistico-applicativa
Presentazione
L’insegnamento ha come scopo principale quello di fornire agli studenti le conoscenze fondamentali per la deduzione e l’analisi qualitativa dei modelli matematici di interesse per le scienze dell'ingegneria e per le scienze applicate. Si intende trattare il percorso di studio completo: metodi di modellizzazione, classificazione, analisi qualitativa, validazione dei modelli.
Risultati di apprendimento attesi
Acquisire capacità relative ai metodi di modellizzazione alla diverse scale (micro-macro) e alla trattazione di problemi di analisi qualitativa dei modelli della Fisica Matematica e delle Scienze Applicate.
Prerequisiti / Conoscenze pregresse
Conoscenza degli argomenti trattati nei corsi di base di Analisi matematica I ed Analisi Matematica II, Fisica I e Fisica II, Meccanica Razionale.
Programma
Parte prima (4 crediti)
Sistemi di equazioni differenziali del primo ordine: sistemi del primo ordine in forma normale e equazioni di ordine n in forma normale.
Sistemi lineari di equazioni differenziali ordinarie omogenei e non omogenei a coefficienti costanti.
Adimensionalizzazione. Definizione del problema di Cauchy. Risultati di esistenza e di esistenza ed unicità. Soluzioni massimali. Analisi qualitativa.
Integrali primi. Regolarità delle soluzioni. Lemma di Gronwall. Dipendenza continua dai dati iniziali. Sistemi autonomi, ritratto di fase e classificazione delle traiettorie.
Stabilità e stabilità asintotica di un punto di equilibrio. Funzione di Liapunov e teorema di Liapunov. Bacino di attrazione. Metodo di linearizzazione. Punti iperbolici. Biforcazione dai punti di equilibrio. Biforcazione transcritica, supercritica, subcritica.
Cenni sulla biforcazione di Hopf, Teorema di Hopf, ciclo limite. Modelli della meccanica classica e della dinamica di popolazioni.

Parte seconda (4 crediti)

Equazioni a derivate parziali: deduzione di alcuni esempi notevoli della fisica matematica. Leggi di bilancio.
Equazioni del primo ordine.
Equazioni del secondo ordine: classificazione e relativi problemi al contorno e di Cauchy.
Equazioni iperboliche, ellittiche, paraboliche: derivazione euristica e derivazione microscopica. Studio di alcuni aspetti qualitativi.
Organizzazione dell'insegnamento

L’insegnamento consiste in 5 crediti di lezione e 3 crediti di esercitazione.
Le esercitazioni hanno principalmente lo scopo di verificare il livello di apprendimento dei concetti esposti nelle ore di lezione, attraverso l’analisi di modelli e lo svolgimento di esercizi.
Testi richiesti o raccomandati: letture, dispense, altro materiale didattico
Testi richiesti o raccomandati: letture, dispense, altro materiale didattico

Bibliografia di riferimento:
N.Bellomo, E. De Angelis, M. Delitala, Lecture Notes on Mathematical Modelling From Applied Sciences to Complex Systems, SIMAI e-Lecture Notes, Vol. 8, 2010, http://cab.unime.it/journals/index.php/lecture/article/view/576
S. Salsa, Equazioni a derivate parziali: metodi, modelli e applicazioni, Springer, seconda edizione
L. C Evans. Partial differential equations, AMS 1998
M. Pulvirenti, Appunti per il corso di Fisica Matematica, http://www1.mat.uniroma1.it/people/pulvirenti/didattica/onde_e_calore.pdf

Ulteriori testi per approfondimenti verranno indicati durante lo svolgimento dell’insegnamento stesso.
Ulteriore materiale didattico e di supporto verrà illustrato in aula e sarà messo a disposizione di tutti gli studenti iscritti all'insegnamento, tramite la pagina del portale della didattica dedicata.
Criteri, regole e procedure per l'esame
L’esame è volto ad accertare la conoscenza degli argomenti elencati nel programma ufficiale del corso e la capacità autonoma di applicare la teoria ed i relativi metodi di analisi qualitativa ai problemi matematici trattati. Lo scopo è quello di verificare sia il livello di comprensione degli argomenti trattati sia nelle lezioni che nelle esercitazioni, sia la capacità di organizzare tematicamente una esposizione sugli argomenti stessi.
La prova di esame consiste in uno scritto con quesiti sia di carattere teorico che sotto forma di esercizi. Ciascuna parte dell’esame corrisponde ad un punteggio in trentesimi indicato nel testo stesso del quesito/esercizio e la somma dei punteggi è pari a 30/30.
La lode viene inoltre assegnata nel caso di un elaborato pari a 30/30 che in più presenta rigore espositivo e chiarezza notazionale.
La durata della prova di esame è di due ore, durante la quale non è possibile consultare libri, appunti o altro materiale didattico e nessun dispositivo elettronico.
I risultati dell’esame vengono pubblicati e resi noti agli studenti tramite il portale della didattica, contestualmente con la data ed il luogo in cui gli studenti possono visionare il compito d’esame e chiedere chiarimenti.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2017/18
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti