Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2009/10
02FQHEH
Valutazione economica di piani e progetti e legislazione delle opere pubbliche
Corso di Laurea in Pianificazione Territoriale, Urbanistica E Ambientale - Torino
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Fregonara Elena ORARIO RICEVIMENTO AC ICAR/22 36 0 0 0 9
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ICAR/22 3 B - Caratterizzanti Architettura e ingegneria
Obiettivi dell'insegnamento
Il corso è finalizzato a sensibilizzare gli studenti sui problemi legati agli aspetti economico-finanziari che i progetti di intervento implicano, alle diverse fasi del loro ciclo di vita. Si cerca, cioè, di scoprire gli effetti che si registrano a livello economico e finanziario nella predisposizione dei piani e dei progetti di intervento sul territorio, contestuali agli effetti di tipo normativo-prescrittivo e tecnico-progettuale; si tenta inoltre di esplicitare le procedure pratiche per la misurazione di tali effetti, in relazione alle forme ed alle proporzioni diverse con cui si manifestano sui soggetti più o meno direttamente coinvolti. A partire dal funzionamento dei mercati concreti e dalle specificità di quelli immobiliari, si cerca di chiarire il contributo della valutazione nelle pratiche della pianificazione, con riferimento agli strumenti di verifica della fattibilità (e della pre-fattibilità), di volta in volta più adatti, lungo il ciclo di vita del progetto. Attenzione è rivolta al caso della realizzazione delle opere pubbliche, in relazione al rinnovato quadro normativo ed all'uso di strumenti di natura economico-estimale in esso previsto.
Competenze attese
Il corso intende garantire agli studenti il raggiungimento delle conoscenze di base per la valutazione della fattibilità economico-finanziaria dei progetti, affiancando la formazione sulle competenze tecniche per la pianificazione con i fondamenti della valutazione economica degli interventi; conoscenze che possono inoltre consentire il proseguimento degli studi nelle lauree magistrali.
Prerequisiti
Non occorrono requisiti particolari; tuttavia possono essere agevolati gli studenti già in possesso di nozioni di economia, di statistica e di matematica finanziaria.
Programma
The course is organized in three parts:
First part: Foundations of Economics. The theories.
Second part: Economic valuation of plans and project. Private and public approaches. The Discounted Cash-flow Analysis.
Third part: The public works and the laws. The normative framework and the behaviour of public and private subjects.
Programma: informazioni integrative
Il corso di 'Valutazione economica di piani e progetti e legislazione delle opere pubbliche' si articola in tre parti:
Prima parte - La domanda, l'offerta e il mercato.
La prima parte del corso è finalizzata a fornire i principi economici fondamentali per comprendere il funzionamento del mercato. Sono in particolare trattati i seguenti argomenti:
- alcune definizioni economiche (p.e. bene economico, merce, mercato, domanda ecc.);
- le leggi della domanda e dell'offerta e i meccanismi della loro formazione;
- la teoria del comportamento dei consumatori e dei produttori per spiegare la formazione dei prezzi e dei costi (in particolare i concetti di utilità marginale, prodotto e costo marginale, ricavo marginale ecc.);
- le diverse tipologie di mercato e in particolare la tipologia della concorrenza monopolistica;
- il confronto fra i concetti prefigurati a livello teorico con il reale funzionamento dei mercati immobiliari concreti;

Seconda parte: La valutazione economica dei piani, dei progetti edilizi e di trasformazione territoriale.
La seconda parte del corso è finalizzata a chiarire il concetto di valutazione -sia da un punto di vista teorico che operativo-, con particolare riferimento alla valutazione finanziaria ed economica dei piani, dei progetti edilizi complessi, degli interventi di trasformazione territoriale. Sono in specifico trattati i seguenti argomenti:
- il concetto di valutazione (schema generale): il punto di vista privato (dei soggetti realizzatori) e il punto di vista pubblico (della collettività);
- i rapporti tra valutazione e pianificazione territoriale;
- il concetto di fattibilità economica in relazione ai progetti di intervento privati nel settore immobiliare; le fasi del processo di sviluppo immobiliare (ciclo di vita del progetto e ciclo della fattibilità); il profitto; analisi della domanda di mercato (cenni); il problema dell'individuazione delle destinazioni d'uso (cenni all'HBU);
- l'analisi dei flussi di cassa attualizzati: la costruzione del quadro crono-finanziario (Analisi Costi-ricavi - ACR); il piano vendite; gli indicatori di redditività (VAN, TIR e cenni al ROI, ROE); il problema del confronto temporale nell'ACR (attualizzazione); il problema della scelta del saggio di sconto (rischio e rendimento); elementi di matematica finanziaria (con riferimento ai soli passaggi necessari per la comprensione dei metodi attualizzati);
- il rapporto pubblico-privato nella realizzazione dei progetti: l'ACR per la verifica degli equilibri tra diversi soggetti. Un esempio: il caso delle Aree di Trasformazione nel PRGC di Torino;
- il concetto di fattibilità nel caso dei progetti pubblici; confronti fra valutazione dei progetti privati e pubblici; il concetto di 'esternalità';
- le tecniche di valutazione dei progetti pubblici: i diversi approcci; l'approccio monetario: Analisi Costi-benefici (cenni ai concetti di costo e beneficio sociale, saggio di sconto pubblico, prezzi-ombra ecc.);
- il Project Financing: tecnica per la realizzazione di opere pubbliche con l'apporto di capitale privato;

Terza parte: La condotta delle Opere Pubbliche.
Nella terza parte del corso si affronta il tema dei sistemi di affidamento e di esecuzione dei lavori pubblici sul territorio, a partire dagli effetti innovativi indotti dalla Legge Merloni in materia di Opere Pubbliche. In particolare:
- il quadro normativo di riferimento: la legge 11 febbraio, n. 109 - Legge Quadro in materia di Lavori Pubblici e successive modificazioni e integrazioni; il DPR 21 dicembre 1999, n. 554 - Regolamento di attuazione della legge quadro in materia di lavori pubblici 11 febbraio 1994, n. 109' e successive modificazioni e integrazioni;
- i soggetti coinvolti, le fasi progettuali (progetto preliminare, progetto definitivo, progetto esecutivo); il contributo degli strumenti economico-estimativi ai diversi livelli di progetto.
Laboratori e/o esercitazioni
Sono previste unicamente lezioni frontali; il momento esercitativo è previsto nell'ambito di un Laboratorio allo stesso anno di corso.
Bibliografia
All'inizio e durante lo svolgimento del corso verrà indicata agli studenti una bibliografia specifica ed eventuali dispense fornite dalla docente. Fra i testi si segnala:
M. Bravi; E. Fregonara, Promozione e sviluppo immobiliare. Analisi dei processi e tecniche di valutazione, Celid, Torino 2004.
S Fisher; R. Dornbush; R. Schmalensee, Economia, Hoepli, Milano 1992.
M. Grillenzoni; G. Grittani, Estimo. Teoria , procedure di valutazione e casi applicativi, Calderini, Bologna 1994.
F. Prizzon, Gli investimenti immobiliari, Celid, Torino 1995.
M. Simonotti, Fondamenti di metodologia estimativa, Liguori, Napoli 1989.
Controlli dell'apprendimento / Modalità d'esame
L'esame consiste in una prova orale, volta a verificare l'apprendimento di tutti gli argomenti trattati nel corso.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2009/10
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti