Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2015/16
02MHWPQ, 02MHWPO, 02MHWPV, 02MHWQA, 02MHWQN
Workshop "Progettare e certificare la qualità energetica degli edifici "
Corso di Laurea Magistrale in Architettura Costruzione Citta' - Torino
Corso di Laurea Magistrale in Design Sistemico - Torino
Corso di Laurea Magistrale in Architettura Per Il Restauro E Valorizzazione Del Patrimonio - Torino
Espandi...
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Mutani Guglielmina ORARIO RICEVIMENTO RC ING-IND/11 64 16 0 0 10
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ING-IND/11 8 D - A scelta dello studente A scelta dello studente
Presentazione
Il workshop è finalizzato all’acquisizione di una specifica competenza professionale in tema di efficienza energetica degli edifici. L’obiettivo didattico è quello di far acquisire la capacità di progettare, verificare e certificare la qualità energetica degli edifici, in base alla rispondenza ai requisiti prestazionali definiti nella legislazione e normativa tecnica in materia di rendimento energetico degli edifici.
Risultati di apprendimento attesi
Alla fine del workshop lo studente sarà in grado di operare scelte consapevoli tra le tecnologie edilizie ed impiantistiche presenti sul mercato; di applicare le procedure di verifica numerica e sperimentale (misura in opera) finalizzate al calcolo del fabbisogno energetico dell’edificio; di redigere la relazione tecnica prevista dalla normativa vigente, l’attestato di qualificazione energetica e la modulistica per accedere alle detrazioni fiscali.
Prerequisiti / Conoscenze pregresse
E’ richiesta la conoscenza dei fondamenti di termofisica dell'edificio appresi nel Corso di laurea di primo livello.
Programma
Costituiscono argomenti del workshop:
1. fondamenti di energetica edilizia
2. nuovo quadro normativo in materia di risparmio energetico:
- direttiva europea 2002/91/CE
- legislazione nazionale: DLgs 192/2005; DLgs 311/2006; DPR 59/09; DM 26/06/2009 (Linee guida nazionali)
- quadro degli incentivi: DM 19/02/2007; Legge finanziaria 2007 e 2008; DM 11/3/2008; DM 26/01/2010
- legislazione locale: DCR 11/01/2007, N. 98-1247; LR 13/2007; DGR N. 43-11965 del 04/08/2009; DGR N. 46-11968 del 04/082009; Allegato Energetico Ambientale del Comune di Torino
- quadro della normativa tecnica europea ed italiana
3. componenti edilizi ad elevata efficienza energetica
4. sistemi e componenti impiantistici per la climatizzazione dell’edificio e la produzione di acqua calda sanitaria
5. tecnologie che impiegano fonti rinnovabili di energia: sistemi solari termici, sistemi fotovoltaici, ecc..
6. procedure per la certificazione energetica (CasaClima e Regione Lombardia)
7. strumenti di calcolo automatico per il calcolo della trasmittanza termica, la verifica termoigrometrica degli elementi di involucro e dell’indice di prestazione energetica Ep.
8. verifica delle prestazioni termofisiche dell’involucro edilizio: misurazione in opera della trasmittanza termica di componenti opachi (ISO 9869).
Il workshop prevede lo studio di un caso reale dove gli studenti sono guidati nello svolgimento dei calcoli manuali ed automatici per la stesura dell’attestato di qualificazione energetica e della modulistica per accedere alle detrazioni fiscali.
Organizzazione dell'insegnamento
LABORATORI E/O ESERCITAZIONI:
Le attività esercitative sono svolte dal L.A.M.S.A. (Laboratorio di Analisi e Modellazione dei Sistemi Ambientali): arch. Cristina Azzolino, arch. Rossella Taraglio.
Durante lo svolgimento del workshop sono previsti incontri con professionisti, aziende di settore e visite tecniche presso installazioni e cantieri.
Testi richiesti o raccomandati: letture, dispense, altro materiale didattico
Testi:
- G. MUTANI, L. RAIMONDO, C. MASSAIA, La procedura di certificazione energetica: dal sopralluogo all’attestato. II edizione, Maggioli Editore, Rimini, 2012

Principali Leggi e Decreti di riferimento:
- Direttiva 2002/91/CE, direttiva 2010/31/UE, direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica degli edifici.
- Decreto legislativo 19 agosto 2005 n. 192. Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell'edilizia.
- Decreto legislativo 29 dicembre 2006 n. 311. Disposizioni correttive e integrative al Decreto legislativo 19 agosto 2005 n. 192 recante attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell'edilizia.
- Decreto del Presidente della Repubblica 2 aprile 2009 , n. 59. Regolamento di attuazione dell'articolo 4, comma 1, lettere a) e
b), del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192, concernente attuazione della direttiva 2002/91/CE sul rendimento energetico in
edilizia.
- Decreto Ministeriale 26/6/2009 – Ministero dello Sviluppo Economico - Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici
- Decreto 19 febbraio 2007 come modificato dal decreto 26/10/2007 e coordinato con il decreto 7/04/2008 e con il decreto 6/08/2009 - Disposizioni in materia di detrazioni per le spese di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente, ai sensi dell'art. 1, comma 349 della legge 27/12/2006, n. 296.
- Legge regionale 28 maggio 2007, n. 13. "Disposizioni in materia di rendimento energetico nell'edilizia".
- Deliberazione della Giunta Regionale 4 agosto 2009, n. 46-11968. Aggiornamento del Piano regionale per il risanamento e la tutela della qualita' dell'aria - Stralcio di piano per il riscaldamento ambientale e il condizionamento e disposizioni attuative in materia di rendimento energetico nell'edilizia ai sensi dell'articolo 21, comma 1, lettere a) b) e q) della legge regionale 28 maggio 2007, n. 13 "Disposizioni in materia di rendimento energetico nell'edilizia".
Criteri, regole e procedure per l'esame
Durante il workshop si prevede la stesura di una relazione tecnica. Gli studenti possono lavorare in gruppi di 2/3 persone al massimo. Sono previsti momenti di confronto e revisione da parte della docenza del lavoro svolto.
L’esame consiste:
- esposizione dell’esercitazione da parte di tutti i componenti del gruppo
- conoscenza e consapevolezza del lavoro svolto, delle scelte progettuali e delle verifiche quantitative svolte
- conoscenza di tutti gli argomenti trattati nel corso
La valutazione finale è singola ed e’ basata su una media che tiene conto di:
- maturità acquisita, impegno e motivazione
- partecipazione attiva
- padronanza del linguaggio tecnico
- valutazione orale
- valutazione del lavoro presentato
Altre informazioni

SUPPORTI ALLA DIDATTICA IN USO ALLA DOCENZA
PC portatile per la proiezione di supporti video utili allo svolgimento delle lezioni.
STRUMENTI DIDATTICI E MATERIALE DI CONSUMO
Quaderno per gli appunti durante le lezioni, PC portatile per utilizzo software di calcolo.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2015/16
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti