Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2016/17
02PIKLZ, 02PIKLN, 02PIKLS, 02PIKLU, 02PIKLX, 02PIKMA, 02PIKMB, 02PIKMC, 02PIKMH, 02PIKMK, 02PIKMN, 02PIKMO, 02PIKMQ, 02PIKMT, 02PIKMU, 02PIKMV, 02PIKMW, 02PIKMX, 02PIKMZ, 02PIKNB, 02PIKNC, 02PIKND, 02PIKNE, 02PIKNF, 02PIKNG, 02PIKNL, 02PIKNM, 02PIKNX, 02PIKOA, 02PIKOD, 02PIKOV, 02PIKPC, 02PIKPD, 02PIKPG, 02PIKPI, 02PIKPL, 02PIKPM, 02PIKPN, 02PIKPO, 02PIKPQ, 02PIKPV, 02PIKQN, 02PIKQR
Lingua italiana III livello
Corso di Laurea in Ingegneria Aerospaziale - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Dell'Autoveicolo - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Dei Materiali - Torino
Espandi...
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Bora Eleonora ORARIO RICEVIMENTO     60 0 0 0 4
Bora Eleonora ORARIO RICEVIMENTO     60 0 0 0 4
Paterna Emanuela ORARIO RICEVIMENTO     60 0 0 0 4
Paterna Emanuela ORARIO RICEVIMENTO     60 0 0 0 4
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
L-FIL-LET/12 6 F - Altre (art. 10, comma 1, lettera f) Ulteriori conoscenze linguistiche
Presentazione
Il corso sarà tenuto da docenti della Società Dante Alighieri, Ente Morale con il compito di tutelare e diffondere la lingua e la cultura italiana nel mondo e abilitato a svolgere insegnamenti di lingua e cultura italiana presso una nutrita rete di sedi estere. I docenti della Società Dante Alighieri sono appositamente formati dalla Società stessa per l’erogazione di corsi frontali di lingua italiana finalizzati al conseguimento della certificazione PLIDA (https://plida.it/) in ottemperanza alla delibera del Senato Accademico nella seduta del 6/07/2017, che prevede l’adozione del PLIDA quale certificazione di riferimento per la verifica della conoscenza della lingua italiana. La certificazione PLIDA è riconosciuta a livello nazionale dal Ministero degli Affari Esteri (MAE) e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR). Nel periodo transitorio, agli studenti sarà consentito di ottemperare all’obbligo linguistico anche tramite superamento dell’esame interno.

Il corso prepara al conseguimento della certificazione PLIDA B1 nonché al superamento dell’esame interno di Lingua Italiana III Livello.
Risultati di apprendimento attesi
L’apprendente acquisisce il livello di competenza B1 del QCER: è in grado di comprendere i punti essenziali di messaggi chiari in lingua standard su argomenti familiari che affronta normalmente al lavoro, a scuola, nel tempo libero ecc. Se la cava in molte situazioni che si possono presentare viaggiando in una regione dove si parla la lingua in questione. Sa produrre testi semplici e coerenti su argomenti che gli siano familiari o siano di suo interesse. È in grado di descrivere esperienze e avvenimenti, sogni, speranze, ambizioni, di esporre brevemente ragioni e dare spiegazioni su opinioni e progetti.
Prerequisiti / Conoscenze pregresse
Per iscriversi al corso occorre sostenere il test di livello di italiano, prenotabile dalla pagina personale del Portale della Didattica nelle settimane precedenti l’avvio del corso. Il corso è adatto a chi ottiene l’esito B1.
Programma
Funzioni linguistiche:
• raccontare un incidente culturale o linguistico;
• Invitare qualcuno, proporre, rispondere a una proposta;
• esprimere la propria opinione, accordo e disaccordo, chiedere un parere;
• esprimere un dubbio, sorpresa, sollievo, gioia, comprensione, disapprovazione;
• esprimere speranza, desideri;
• fare paragoni, confrontare alternative, esprimere una preferenza;
• lamentarsi, insistere;
• fare progetti;
• descrivere un prodotto (materiali, caratteristiche e funzioni);
• fare una supposizione;
• esprimere emozioni e stati d’animo;
• esprimere una condizione;
• fare un reclamo, dare la colpa, scusarsi, giustificarsi;
• dare una spiegazione, segnalare un errore;
• iniziare una conversazione telefonica, riferire le parole di una terza persona, trascrivere un messaggio lasciato da una persona;
• esporre fatti concreti o astratti: raccontare la trama di un libro indicando la sequenzialità, riassumendo i momenti principali, precisando i particolari, concludere il racconto;
• esprimere interesse, disinteresse, preferenza;
• dare un suggerimento, dare un giudizio;
• argomentare, chiedere conferma e confermare; indicare le ragioni di una tesi;
• indicare vantaggi e svantaggi di una condizione;
• esplicitare il proprio dissenso;
• prendere in giro, fare dell’ironia;
• raccontare una brutta figura;
• dare consigli, sconsigliare;
• fare delle ipotesi;
• raccontare la vita di un personaggio storico;
• raccontare un viaggio;
• esprimere incredulità;
• fare una domanda in modo indiretto;
• informarsi sulle caratteristiche di un luogo, segnalare le bellezze di un luogo;
• chiedere e fornire informazioni, chiedere ulteriori spiegazioni;
• parlare dei propri errori linguistici, riflettere sull’apprendimento linguistico;
• fare delle ipotesi nel passato.
Lessico:
• Identità personale: vocaboli legati alle emozioni e agli stati d’animo nelle relazioni sociali;
• I luoghi: termini legati alla descrizione delle città e dei servizi, della campagna, di alcune località turistiche italiane e delle regioni;
• Forme, dimensioni, colori: vocaboli legati alla descrizione di prodotti, in particolare del "made in Italy" (forme, dimensioni, materiali, funzioni);
• Tempo libero e intrattenimento: termini legati ai media e ai social network, i libri e i generi letterari, l’arte;
• Scuola e formazione: vocaboli legati alla scuola, ai corsi di lingue, alle procedure per fare l’iscrizione;
• Famiglia: vocaboli per descrivere i cambiamenti sociali: "la nuova famiglia";
• Feste e regali: vocaboli per le principali feste religiose e civili italiane, le tradizioni, i comportamenti e i regali più comuni;
• Cultura: vocaboli per descrivere i personaggi storici italiani;
• L’italiano oggi: vocaboli per descrivere gli errori più frequenti e i cambiamenti linguistici più importanti nella lingua italiana.

Grammatica (morfologia e sintassi):
• l’aggettivo:
o comparativo e superlativi particolari,
o in –bile,
• i pronomi
o possessivi,
o usi pronominali: ci e ne,
o indefiniti,
o i combinati (uso e posizione con tempi verbali semplici e composti e con i verbi modali),
o relativi (ripresa e ampliamento),
• il verbo:
o il trapassato prossimo,
o il verbo dovere per esprimere ipotesi,
o il condizionale passato per esprimere un desiderio irrealizzato e il futuro nel passato,
o alcuni verbi pronominali,
o il congiuntivo passato, imperfetto, trapassato e la concordanza dei tempi e dei modi,
o la forma passiva con essere, venire, andare,
o la forma impersonale: si impersonale con i riflessivi,
o il periodo ipotetico di II e III tipo,
o il discorso indiretto con la frase principale al presente e al passato,
o il passato remoto e il presente storico,
o il gerundio presente e passato
o l’infinito passato
• congiunzioni: a patto che, a condizione che, come se, sebbene, nonostante, malgrado, benché + congiuntivo, anche se + indicativo, prima che/prima di,
• l’avverbio: in –mente, mica, alcune espressioni avverbiali
• Sintassi della frase: proposizione causale e temporale con il gerundio semplice, frase subordinata esplicita temporale, esplicita condizionale con congiunzione se, esplicita causale, comparative, concordanza delle subordinate esplicite completive contemporanee e anteriori alla principale (che esprime opinione, sentimento, emozione, necessità, ecc.), concordanza delle subordinate completive con soggetto uguale alla principale.

Contenuti socioculturali:
• La geografia dei luoghi: le regioni italiane e le località turistiche, città/campagna, i principali servizi e gli stili di vita nelle città;
• I prodotti del made in Italy: design e moda italiani;
• I media e i social network;
• Gli italiani e la lettura: i generi letterari, i romanzi e gli autori preferiti;
• La famiglia italiana: i valori, i ruoli, essere figlio unico, le politiche familiari dello Stato;
• Le feste e le tradizioni italiane: i comportamenti degli italiani, il rapporto con i regali;
• Gli italiani nella storia: i personaggi famosi, biografie e contributi nella cultura;
• L’italiano moderno: come cambia la lingua e il rapporto degli italiani con la lingua.
Organizzazione dell'insegnamento
L’insegnamento consta di 60 ore di lezione, indicativamente distribuite su 3 incontri settimanali da 1 ora e mezza ciascuno nella fascia oraria 19:00-20:30 (con l’opzione del sabato mattina).
L’orario sarà disponibile da Orario delle Lezioni (http://www.swas.polito.it/dotnet/orari_lezione_pub/RicercaAvanzata.aspx).
Testi richiesti o raccomandati: letture, dispense, altro materiale didattico
L’acquisto dei materiali didattici sarà a carico degli studenti.
Libro di testo: Maria Balì, Luciana Ziglio - Nuovo Espresso 3 (Libro) –Alma Edizioni - ISBN: 9788861823396
I libri saranno forniti agli iscritti ai corsi ad un prezzo di favore. In caso di acquisto, il libro di testo sarà a disposizione degli studenti nella sede della Scuola di Italiano di Torino della Società Dante Alighieri in Corso Re Umberto 65 e potrà essere acquistato nei giorni 15 – 16/03/2018 dalle 12 alle 15.
Eventuale materiale didattico integrativo sarà disponibile al prestito o alla consultazione presso il CLA del Politecnico di Torino.
Criteri, regole e procedure per l'esame
L’esame interno consiste di un test a risposta multipla erogato a PC: è superato se si forniscono 30 risposte corrette su 50.
Gli studenti che forniranno solo 29 risposte corrette potranno richiedere una prova orale integrativa solo a condizione che abbiano registrato tutti gli altri esami previsti dal piano di studi.
Il Politecnico di Torino organizza sessioni per il conseguimento della certificazione PLIDA B1.
Il calendario delle sessioni sarà disponibile sul sito del CLA (https://didattica.polito.it/cla/) nel mese di maggio 2018, unitamente alle indicazioni sulle modalità di iscrizione.
Le informazioni sulla regolamentazione economica relativa ai costi di iscrizione all’esame PLIDA saranno reperibili sul Regolamento Tasse.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2017/18
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti