Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2009/10
03EQAET
Analisi dei segnali
Corso di Laurea in Ingegneria Biomedica - Torino
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Mondin Marina ORARIO RICEVIMENTO AC ING-INF/03 48 36 0 0 2
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ING-INF/03 7.5 C - Affini o integrative Cultura scientifica, umanistica, giuridica, economica, socio-politica
Obiettivi dell'insegnamento
Il corso si propone di fornire gli strumenti metodologici fondamentali per la descrizione, l'analisi e la modellizzazione dei segnali a tempo continuo di tipo deterministico e aleatorio.
Competenze attese
Al termine del modulo didattico gli allievi avranno acquisito la capacità di classificazione dei segnali, e di selezione e applicazione di metodi opportuni per la loro analisi.
Prerequisiti
Le conoscenze di analisi matematica e di fisica.
Programma
a) Lezioni
Segnali e sistemi deterministici a tempo continuo
Energia e potenza media
Analisi di Fourier: serie e trasformate
Spettri di energia e potenza; funzioni di autocorrelazione
Segnali periodici e spettri a righe
Sistemi lineari e stazionari a tempo continuo: risposta all'impulso, integrale di convoluzione, risposta in frequenza
Concetto di filtro

Segnali e sistemi determinati a tempo discreto (Cenni)

Segnali aleatori a tempo continuo
Generalità sui processi casuali a tempo continuo
Caratterizzazione statistica
Processi stazionari e ciclostazionari
Analisi spettrale di processi stazionari; spettri di potenza
Caratterizzazione statistica di processi casuali filtrati
Processi ergodici, processi gaussiano bianchi e colorati.
Laboratori e/o esercitazioni
Esercitazioni
Gli argomenti su cui vertono le esercitazioni riguardano i concetti spiegati a lezione.

Laboratorio
Introduzione all'uso di Matlab
Calcolo del numero di funzioni di base nelle approssimazioni con serie di Fourier
Analisi temporale di sistemi lineari e tempo invarianti
Analisi in frequenza: uso della FFT
Progetto di filtri a tempo discreto di Butterworth e di Chebychev
Bibliografia
L. Lo Presti, F. Neri, 'L'Analisi dei Segnali', CLUT.
L. Lo Presti, F. Neri, 'Introduzione ai processi casuali', CLUT.
Testi ausiliari (per approfondimenti)
A. Papoulis, 'Signal analysis', McGraw Hill, Auckland 1984.
A. Papoulis, 'Probability, random variables, and stochastic processes', 3rd ed, McGraw Hill, New York, 1991.
Verifica la disponibilita in biblioteca
Controlli dell'apprendimento / Modalità d'esame
L'esame consiste in una prova scritta sull'intera materia del modulo, compresi i laboratori.
Tipologia della prova:
una combinazione di esercizi a risposte multiple ed esercizi tradizionali (circa 6 in totale in relazione alla difficoltà)
La scelta del tipo di prova è a discrezione del docente, e la durata è generalmente di due ore. Durante le prove scritte è possibile consultare soltanto i libri di riferimento citati in bibliografia.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2009/10
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti