Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2007/08
03JZCEM, 03JZCEL
Progettazione architettonica/Tecnologia dell'architettura
Corso di L. Specialistica in Architettura (Costruzione) - Torino
Corso di L. Specialistica in Architettura (Progettazione Urbana E Territoriale) - Torino
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Caneparo Luca ORARIO RICEVIMENTO A2 ICAR/12 80 40 0 0 4
Motta Giancarlo ORARIO RICEVIMENTO     100 50 0 0 4
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ICAR/12
ICAR/14
4
5
B - Caratterizzanti
B - Caratterizzanti
Architettura e urbanistica
Architettura e urbanistica
Obiettivi dell'insegnamento
La finalità principale dell'Unità di progetto è guidare lo studente nella realizzazione di un progetto di architettura che evolve nella collaborazione distribuita tra diverse competenze e team in differenti sedi.
Strumento della collaborazione è un sistema web, su Internet, che gestisce, condivide e memorizza i lavori dei singoli studenti, nei diversi stati di evoluzione del processo progettuale. Il sistema web implementa la Griglia di progetto interattiva dove le operazioni di progetto sono introdotte, istruite, guidate e corrette. Di fatto il sistema in Internet diviene il campo di interlocuzione tra docenti e studenti e tra studenti stessi, tra le diverse sedi che partecipano alla sperimentazione progettuale condivisa. Hanno già aderito alla sperimentazione docenti e studenti delle Facoltà di Architettura del New Jersey Institute of Technology e dell'Università di Helsinki; si pensa, prima dell'inizio dei lavori dell'Unità di progetto, di incrementare, anche se non di molto, il numero dei partecipanti stranieri. Anche nella pratica professionale la collaborazione remota tramite Internet è tuttora e sta divenendo sempre più una metodologia consolidata in progetti internazionali, cui collaborano team e competenze da diversi sedi e/o paesi.

Il programma di progetto e l'uso della Griglia interattiva verranno contemporaneamente attivati nei diversi Laboratori di progettazione delle Università partecipanti, sviluppando così un confronto continuo ed uno scambio a livello internazionale di grande significato sperimentale e formativo.

L'attività di Laboratorio prevede che il progetto venga svolto operando diversi passaggi fondamentali, tutti strutturati e collocati nella Griglia interattiva: 1) la costruzione di un percorso operativo personale espresso in un testo di programma 2) l'inquadramento del progetto nel luogo, 3) l'individuazione di dispositivi di rappresentazione adeguati alle questioni poste dal programma e la loro applicazione alle architetture di riferimento, 4) l'elaborazione delle figure ottenute e la loro ricomposizione nell'unità dell'edificio di progetto, 5) la stesura di un testo descrittivo del progetto.

L'apertura internazionale dell'attività di laboratorio consentirà di istituire all'inizio e al termine di ogni passaggio una comunità con scambi di esperienze e confronti di soluzioni. Le collaborazioni e lo scambio di materiali, oltre che l'intreccio di giudizi sulla qualità del lavoro svolto da ciascuno, sia collettivamente che individualmente, potranno dar luogo anche a forme di competizione utili per far emergere la consapevolezza nelle proprie capacità.

Agli studenti che decideranno di frequentare la D.U. è richiesta una normale capacità di comprensione della lingua inglese, di uso dei programmi CAD più noti, e di interazione con la rete Web. Nell'attività di Laboratorio è comunque prevista una puntuale assistenza tecnica.
Competenze attese
Attraverso l'uso della Griglia interattiva lo studente acquisisce una elevata capacità di controllo sulle operazioni di progetto.
Malgrado l'alto grado di convenzionalità e il carattere di sperimentazione che caratterizza le scelte del corso (dal programma, alle carte, ai riferimenti), seguendo il percorso suggerito dalla Griglia interattiva, lo studente sarà in grado di comprendere gli aspetti di generalità e di conoscere i procedimenti fondamentali di ogni progetto di architettura. Alle scelte suggerite nel procedere della Macchina di progetto, lo studente potrà agevolmente aggiungere o sostituire impostazioni e scelte personali.
Programma
Il programma prevede che lo studente elabori un progetto per un Collegio universitario con annessi servizi e attrezzature sportive nell'area di espansione degli insediamenti dell'Università di Torino prevista a nord-est della città, in margine alle zone del Parco del Po che sulla riva sinistra vanno dalla confluenza della Dora a quella della Stura.
Elementi, indicazioni e richieste di progetto più dettagliate sono contenute nel testo di programma che è allegato alla Griglia interattiva, alla quale sono anche collegati un corso di progettazione sia esteso che dotato di abstracts e le istruzioni per l'uso della Griglia interattiva.

Caratteri dell'insegnamento in rete
Il corso si appoggia all'esperienza e ai risultati conseguiti all'interno dello svolgimento della ricerca europea Winds (Web based INtelligent Design tutoring System) sull'insegnamento in rete, condotta negli anni 2000/04 nella sezione The Mechanisms of Design, direttore responsabile prof. G. Motta.
Bibliografia
A questi proposito è utile indicare una breve bibliografia con l'unico scopo di far comprendere i presupposti culturali e i contenuti di ricerca cui il lavoro della D.U. fa esplicito riferimento:
Motta G., Pizzigoni A., Les Machines du projet - L'Horloge de Vitruve et autres écrits. collana "La Bibliothèque des formes", Anthropos ' Economica, Paris 2006.
Motta G., Palma R., Pizzigoni A., Ravagnati C., Cartografia e progetto - ricerca diretta da Giancarlo Motta, Tecnograph, Bergamo 2003.
Motta G., Pizzigoni A., L'orologio di Vitruvio - Introduzione a uno studio della Macchina di progetto. Unicopli, Milano1998.
Motta G., Pizzigoni A., Cento Tavole - La casa a Milano dal 1890 al 1970. Con scritti di Parasacchi A., Palma R., Carones M., Cabassi A., Ravagnati C., Gandolfi C. Unicopli, Milano 1997.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2007/08
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti