Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2009/10
05AUMEV
Elettrotecnica e impianti elettrici
Corso di Laurea in Ingegneria Civile - Torino
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Tommasini Riccardo ORARIO RICEVIMENTO     36 20 0 0 8
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ING-IND/31
ING-IND/33
2.5
2.5
C - Affini o integrative
C - Affini o integrative
Discipline ingegneristiche
Discipline ingegneristiche
Obiettivi dell'insegnamento
Scopo del corso Ŕ fornire i fondamenti indispensabili per affrontare la gestione degli impianti elettrici a livello elementare e acquisire le competenze per valutare l'opportunitÓ e la congruitÓ delle innovazioni impiantistiche da adottare nell'ambito dell'attivitÓ lavorativa.
Il corso Ŕ strutturato in una parte propedeutica in cui si espongono le tecniche di analisi dei circuiti in regime stazionario, sinodale permanente con cenni ai regimi transitori del primo ordine, seguita da una parte a carattere impiantistico-gestionale con lo studio dei sistemi trifasi simmetrici ed equilibrati, delle linee, degli impianti di messa a terra, degli apparecchi di protezione e dei trasformatori monofasi e trifasi.
Competenze attese
Acquisizione di un linguaggio che permetta di interagire in modo consapevole e costruttivo con i tecnici del settore elettrico. CapacitÓ di effettuare semplici calcoli di verifica di portata di condutture, tempi d'intervento delle protezioni, rendimento degli impianti.
Prerequisiti
Fisica di base. Fondamenti del calcolo differenziale ed integrale.
Programma
Fondamenti di analisi dei circuiti: Reti elettriche a costanti concentrate (reti di multip˛li): introduzione operativa di tensione e corrente. Leggi di vincolo per tensioni e correnti. Potenza elettrica. Bip˛li ideali elementari attivi e passivi: generatori ideali di tensione e di corrente, resistore, induttore, condensatore. Reti serie/parallelo di bip˛li lineari omonimi, bip˛li equivalenti. Trasformatore ideale. Caratteristiche grafiche di bip˛li lineari e non lineari. Punto di lavoro. Partitore di tensione e di corrente. DualitÓ. Modelli elementari di bip˛li reali attivi e passivi. Soluzione analitica di reti lineari serie/parallelo in regime stazionario: metodo di falsa posizione, principio di sovrapposizione degli effetti, teoremi di ThÚvenin, Norton e Millman. Trasformazione stella/triangolo. Grandezze periodiche, funzionali caratteristici. Grandezze ad andamento sinoidale permanente. Operazioni algebriche ed integro-differenziali su grandezze sinoidali: spazio vettoriale associato. Operatori: impedenza e ammettenza. Potenza in regime sinoidale. Teorema di Boucherot. Studio analitico e grafico di reti lineari serie/parallelo in regime sinoidale permanente. Cenni sui circuiti RC e LC del 1░ ordine.
Impianti: Sistemi trifasi simmetrici ed equilibrati. Misure di potenza con inserzione Aron. Rifasamento. Confronto tra sistemi monofasi e trifasi per il trasporto dell'energia. Trasformatore monofase e trifase: cenni costruttivi e circuito equivalente semplificato. Prova a vuoto e in corto circuito. Dati di targa. Variazione di tensione sotto carico. Parallelo di trasformatori. Trasformatori di misura. Impianti di terra. Criteri di dimensionamento delle linee per il trasporto dell'energia elettrica. Interruttori magnetotermici e differenziali.
Laboratori e/o esercitazioni
Calcolo di circuiti in regime stazionario. Riduzione di circuiti lineari complessi al modello di ThÚvenin. Valutazione del rendimento di bip˛li attivi elementari. Adattamento di carico. Dimensionamento delle condutture.
Calcolo fasoriale. Risoluzione analitica di circuiti a scala in regime sinodale permanente. Risonanza. Rifasamento.
Valutazione del rendimento e delle cadute di tensione sotto carico a valle di un trasformatore o di una linea.
Verifica delle tensioni di contatto e di passo su un impianto di messa a terra.
Bibliografia
a) Testo di riferimento per il corso:
Appunti forniti dal docente.

b) Testo di esercizi:
A. Laurentini, A.R. Meo, R. PomŔ, Esercizi di Elettrotecnica, Levrotto & Bella, Torino 1997

c) Per approfondimenti ed ulteriore consultazione:
Fabricatore, Elettrotecnica e applicazioni, Liguori, Napoli 1995
Verifica la disponibilita in biblioteca
Controlli dell'apprendimento / ModalitÓ d'esame
L'esame consiste in una prova scritta della durata di tre ore seguita, dopo alcuni giorni, da un'integrazione orale. Per la sua natura e per il tempo a disposizione, la prova scritta serve ad appurare la capacitÓ di effettuare calcoli da parte dello studente. La prova orale Ŕ pi¨ adatta all'accertamento dell'uniformitÓ di preparazione e della capacitÓ di coordinare le singole tematiche in cui Ŕ stato suddiviso il corso.
La prenotazione alla prova scritta si effettua depositando (entro il penultimo giorno lavorativo precedente la prova scritta, sabato escluso), presso il Dipartimento di Ingegneria Elettrica Industriale, due fogli formato protocollo a quadretti, con pagine numerate progressivamente, dotati di un'intestazione comprendente Cognome, Nome, n░ matricola, sigla del Corso, data dell'appello.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2005/06
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti