Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2017/18
06ARHNE
Economia e organizzazione aziendale
Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica - Torino
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Guelfi Silvano ORARIO RICEVIMENTO RC SECS-P/07 60 40 0 0 7
Ragazzi Elena Maria ORARIO RICEVIMENTO     53 27 0 0 15
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ING-IND/35 8 C - Affini o integrative A11
Presentazione
Obiettivo dell’insegnamento è fare conoscere il sistema impresa visto da un punto di vista economico, giuridico, organizzativo e gestionale. L’insegnamento riguarda l’analisi dei criteri per valutare i singoli investimenti e la convenienza dell’intera iniziativa imprenditoriale alla luce degli obiettivi dell’impresa.

L'insegnamento attinge a diverse branche dell’economia per fornire allo studente strumenti per l’interpretazione dei fatti aziendali e quelli a supporto delle decisioni. I concetti economici, giuridici, contabili ed amministrativi o organizzativi sono quindi presentati in un’ottica strategica, come inquadramento dell’attività manageriale. Il sistema di bilancio e di contabilità ordinaria e industriale vengono presentati come strumenti per interpretare i fatti aziendali, mentre le nozioni base di economia fornite mirano a impostare correttamente le scelte strategiche aziendali.
Risultati di apprendimento attesi
Capacità di comprendere, interpretare e utilizzare i dati contabili e di bilancio
Capacità di impostare completamente i problemi che portano alle principali decisioni strategiche (convenienza a produrre, volumi di produzione e crescita, make-or-buy).
Capacità di valutare la convenienza di un investimento industriale.
Prerequisiti / Conoscenze pregresse
L’insegnamento non richiede specifiche conoscenze pregresse, se non quelle delle discipline di base, specie di carattere analitico (Analisi Matematica).
Programma
Parte 1 – Il sistema impresa. Natura ed obiettivi
1. L’organizzazione delle risorse/fattori produttivi per la creazione di utilità economica. Funzioni e processi aziendali
2. Le possibili configurazioni societarie del sistema impresa
3. Il sistema fiscale italiano; cenni

Parte 2 – Il sistema informativo d’impresa
1. Contabilità Generale
2. Bilancio d’esercizio
3. Analisi di bilancio
4. Contabilità industriale

Parte 3 Scelte strategiche e valutazione degli investimenti
1. Le relazioni costi, volumi, risultati. Le decisioni di breve e medio lungo termine
2. Valutazione degli investimenti: concetti propedeutici
3. Tecniche di valutazione degli investimenti.

Programma dettagliato Dott.ssa Ragazzi

Prima parte: L'impresa da un punto di vista economico, giuridico e organizzativo
- L'impresa come snodo di flussi economici e finanziari
- Schema del ciclo di produzione a partire dall'idea imprenditoriale
- I fattori produttivi
- Il profitto, il valore aggiunto e la valutazione della profittabilità dell'impresa
- L'impresa da un punto di vista giuridico
- I tipi di società
- Nozioni di organizzazione aziendale
- Le funzioni aziendali
Seconda parte: contabilità e bilancio
- I limiti informativi dei dati contabili
- La contabilità ordinaria e la partita doppia
- Le rettifiche e la chiusura del bilancio contabile
- Concetti di contabilità industriale
- Il bilancio civilistico
- La riclassificazione del bilancio
- L'analisi di bilancio attraverso indici
- il ciclo operativo-monetario
- Il prospetto dei flussi di cassa
Terza parte: Economia manageriale
- Le funzioni di costo, ricavo e profitto per le decisioni operative di breve periodo
- Tecniche di valutazione degli investimenti industriali

Tutti gli argomenti saranno accompagnati da esercitazioni in aula, che simuleranno casi aziendali.
Alla fine del semestre verrà fornito agli studenti un programma dettagliato contenente tutti gli argomenti svolti, gli eventuali tipi di esercizi connessi e il materiale didattico di riferimento (cioè ufficiale per l'esame) e di supporto (cioè inteso come ausilio per lo studio).



Programma dettagliato Dott. Guelfi

Parte 1 – Il sistema impresa. Natura ed obiettivi
4. L’organizzazione delle risorse/fattori produttivi per la creazione di utilità economica. Funzioni e processi aziendali
5. Le possibili configurazioni societarie del sistema impresa
6. Il sistema fiscale italiano. Cenni

Parte 2 – Contabilità Generale e Bilancio d’Esercizio
5. Contabilità Generale. Natura ed obiettivi
6. Tecnica della partita doppia e rilevazioni contabili d’esercizio
7. Tecnica della partita doppia, rilevazioni contabili di rettifica, determinazione dell’utile d’esercizio e chiusura dei conti
8. Il bilancio d’esercizio (civilistico). Stato Patrimoniale, conto economico e rendiconto finanziario, nota integrativa, relazione sulla gestione
9. Riclassificazione del bilancio d’esercizio e analisi per indici
10. La creazione di valore. La relazione rischio rendimento rispetto alla durata del vantaggio competitivo e le misure della creazione di valore

Parte 3 – Contabilità Industriale e Direzionale
1. Contabilità Industriale. Natura ed obiettivi
2. Le configurazioni di costo. Variabili/fissi, diretti/indiretti, strategici/tattici, monetari/non monetari, etc.
3. Le relazioni costi, volumi, risultati. Le decisioni di breve e medio lungo termine
4. L’allocazione dei costi indiretti agli oggetti di costo. Activity-based costing
5. Il sistema di pianificazione strategica. Business Plan
6. Il sistema di controllo budgetario. Il ciclo di controllo e l’Analisi degli Scostamenti

Parte 4 – Valutazione degli investimenti
4. Strategie d’impresa ed Investimenti. Natura ed obiettivi
5. Valutazione strategie ed investimenti. Concetti propedeutici: denaro, tempo e rischio.
6. Valutazione strategie ed investimenti. Dimensioni propedeutiche: flussi di cassa, costo del capitale, durata dell’orizzonte temporale, tasso di sviluppo
7. Tecniche di valutazione degli investimenti e delle strategie d’impresa. NPV, CVE, PBP, IRR, WAPI.
Organizzazione dell'insegnamento
L'insegnamento si compone di lezioni teoriche e di esercitazioni svolte dal docente.

Dott.ssa Ragazzi
Le lezioni verranno tenute da tre docenti:
Elena Ragazzi (titolare dell'insegnamento) svolgerà le parti:
- introduzione economica all'impresa
- contabilità
- economia manageriale
Greta Falavigna svolgerà le parti:
- organizzazione
- contabilità industriale
- analisi di bilancio
Marco Gallea svolgerà le parti
- inquadramento giuridico dell'impresa e tipi di società
- presentazione e discussione di alcuni casi di attualità

Ogni docente svolgerà sia le lezioni sia le esercitazioni delle parti di sua competenza, alternando le due attività all'interno delle sue ore. Nei limiti del possibile si cercherà di svolgere esercizi su parti teoriche spiegate in lezioni precedenti. L'argomento di ogni lezione e i relativi supporti didattici, che si consiglia di portare a lezione per seguire meglio, verranno segnalati con un avviso sul portale.

Dott. Guelfi
L’insegnamento consta, oltre che di lezioni ed esercitazioni in aula, anche di possibili testimonianze aziendali.

Testi richiesti o raccomandati: letture, dispense, altro materiale didattico
Dott.ssa Ragazzi

Il testo principale dell'insegnamento è la dispensa, disponibile sul sito della didattica, che assembla appunti, schemi e dispense, che costituiscono parte integrante del programma. Esso include anche i testi degli esercizi che verranno svolti a lezione. Si prega di stamparli e di portarli in aula in modo da seguire più agevolmente l'esercitazione.
Alcune parti del corso si riferiscono invece al libro "Il bilancio per i manager" G. Fraquelli, Casa Editrice Ambrosiana. Ad esso fanno riferimento le parti sui contenuti del bilancio e sull'analisi di bilancio. Poiché tale volume è in corso di esaurimento, e la nuova edizione non è ancora terminata, verranno caricate sul sito della didattica le scansioni delle parti necessarie per lo studio. Le scansioni includono anche un capitolo di esercizi - svolti e da svolgere- di bilancio e analisi di bilancio.

Gli appelli dell'anno precedente sono a disposizione degli studenti, con le relative soluzioni come esempio di massima e per esercitarsi, ma non devono essere presi come riferimento, in quanto sono possibili piccoli cambiamenti nel programma e nelle modalità di esame.


I riferimenti precisi sulle singole parti sono i seguenti:

L'IMPRESA E IL PROFITTO
File degli appunti. Parte prima: "Impresa e profitto"

LE SOCIETA'
File degli appunti. Parte seconda: "le forme giuridiche dell'impresa".

ORGANIZZAZIONE AZIENDALE
File degli appunti. Parte terza: "Organizzazione dell'impresa"

CONTABILITA' E BILANCIO
Contabilità: File degli appunti. Parte quarta: "Contabilità e bilancio"
Contenuti del bilancio: G. Fraquelli "Il bilancio per i Manager", paragrafi 2.4-2.6 e appendici
Contabilità analitica: File degli appunti, Cap 17.
Analisi di bilancio: G. Fraquelli "Il bilancio per i Manager", Capitolo 3. Sugli appunti si trovano i prospetti ufficiali del bilancio riclassificato e la definizione degli indici di bilancio (appendice alla parte quarta)
Prospetto dei flussi di cassa: Capitolo 18 degli appunti.

ECONOMIA MANAGERIALE
File degli appunti. Parte quinta ("Economia manageriale")

Per chi desiderasse esercitarsi sulle parti pratiche di economia manageriale, oltre agli esercizi disponibili sul sito, è possibile utilizzare il libro G. Fraquelli, E. Ragazzi "Economia manageriale - Problemi e casi pratici", che contiene esercizi sulle parti sopra elencate. Le fotocopie di tale testo sono disponibili presso il centro stampa.
Il programma definitivo per l'esame, contenente i riferimenti precisi ai testi e al materiale didattico, verrà inserito alla fine dell’insegnamento nella sezione "Materiale didattico", cartella "Varie/programmi".

Dott. Guelfi
Testi richiesti o raccomandati: letture, dispense, altro materiale didattico
I libri saranno indicati dal docente all’inizio del semestre e così anche per il restante materiale didattico.
Criteri, regole e procedure per l'esame
Dott.ssa Ragazzi
L'esame è esclusivamente scritto e dura indicativamente due ore.
Esso si compone sia di domande teoriche, sia di esercizi, che ricalcano quelli svolti a lezione. E' possibile scaricare dal sito i testi degli esami dell'anno accademico precedente, in modo da valutare la tipologia di domande ed esercizi. Non è consentito portare i libri di testo e gli appunti all'esame; chi eventualmente ne disponesse è tenuto a ritirarli nella cartella o a consegnarli al docente prima dell’esame. A chiunque sarà trovato in possesso di tale materiale verrà immediatamente e senza discussione ritirato il compito. Il docente si riserva la facoltà di verificare il materiale presente sul banco. Analogamente non è consentito l’utilizzo di telefoni cellulari che devono essere spenti o riposti.
E' obbligatorio iscriversi all'esame.
Lo studente deve presentarsi all’esame fornito di strumenti per la scrittura adeguati. In particolare si suggerisce di disporre di fogli protocolli. Non si garantisce per lo smarrimento di fogli singoli non pinzati.
Si ricorda inoltre che non sono ammissibili esami scritti a matita e che quindi eventuali testi scritti in tal modo non saranno considerati per la valutazione.


REGISTRAZIONE ELETTRONICA DEI VOTI
L'insegnamento aderisce alla procedura di registrazione elettronica.
Quando il docente ha completato la correzione dei compiti, provvede a comunicare i risultati attraverso il sito della didattica, su un file contenuto nella sezione "materiale didattico" alla pagina "risultati". Tale file contiene anche il punteggio attribuito ad ogni quesito/esercizio.
Immediatamente dopo il docente provvede a caricare i voti sulla procedura elettronica. Lo studente riceve una comunicazione elettronica ufficiale dell'avvenuta pubblicazione dei risultati. A quel punto gli studenti sufficienti sono tenuti a comunicare in brevissimo tempo (l'avviso riporta un termine massimo) se accettano o rifiutano il voto. Se il docente non riceve alcuna comunicazione, "consolida" il voto che non potrà quindi più essere modificato o rifiutato. Ottenute le risposte o raggiunto il termine indicato il docente consolida i voti, che vengono così automaticamente registrati.
I voti vengono caricati sul carico didattico in breve tempo, dopo che il docente ha ottenuto la firma del secondo membro della commissione.
Non è più necessario stampare e possedere uno statino, ma è invece indispensabile registrarsi all'esame



Dott. Guelfi
L’esame è volto ad accertare la conoscenza degli argomenti elencati nel Programma e la capacità di applicare la teoria ed i suoi metodi alla soluzione delle possibili casistiche aziendali presentate. Per ogni iscritto l’esame è costituito esclusivamente da una parte scritta ed eventualmente, a discrezione del docente, da una parte orale.
Nella valutazione dello scritto viene concesso un bonus integrativo pari a 2 punti, valevole una sola volta per l’intera durata del corso di studio nella laurea triennale.
Lo studente impiega il suo bonus annuale di 2 punti nel momento in cui decide di confermare la consegna. Se la valutazione della prova scritta consegnata è insufficiente, lo studente perde il suo bonus.
A valle di ogni prova di esame vengono concesse circa 24 ore di tempo entro le quali lo studente può decidere se annullare la sua consegna. A supporto di tale decisione lo studente ha una correzione del tema di esame, resa disponibile sul Portale della Didattica immediatamente dopo il termine della prova scritta. Le modalità con cui comunicare la decisione di annullare la consegna saranno comunicate dal docente in corrispondenza di ogni prova scritta. Vale la regola del silenzio-assenso.

Le valutazioni degli scritti e degli eventuali orali sono espresse in trentesimi oltre il suddetto bonus. Il voto finale viene determinato tenendo conto sia della prova scritta sia dell’eventuale prova orale.

SCRITTO: una votazione dello scritto inferiore a 18/30 è considerata non sufficiente.
Durante lo scritto non si possono portare in aula libri di alcun tipo o appunti dell’insegnamento. Può essere consentito l’uso di una calcolatrice non programmabile.
L’esame scritto è rivolto ad accertare la capacità di risoluzione di quesiti e calcoli (sia simbolici che numerici) inerenti agli argomenti trattati nell’insegnamento.

Lo scritto ha una durata indicativa di 150 minuti ed è articolato con la seguente struttura:
a. una prima parte focalizzata sulle rilevazioni contabili e sull’analisi del bilancio d’esercizio;
b. una seconda parte relativa al sistema di controllo budgetario;
c. una terza parte incentrata sulla valutazione degli investimenti e delle strategie d’impresa.
Le suddette parti si comporranno sia di esercizi sia di domande di teoria riguardanti quanto discusso durante il semestre e con un livello di difficoltà non superiore al livello degli esercizi svolti nel corso delle esercitazioni.

ORALE: per accedere all’eventuale orale, sostenibile a discrezione del docente, i candidati devono riportare una votazione dello scritto maggiore o eguale a 18/30. Per superare l’esame, il voto finale - che tiene conto dei voti dello scritto e dell’orale - deve comunque essere maggiore o uguale a 18/30.
L’orale sarà prevalentemente rivolto ad accertare una adeguata conoscenza della teoria discussa nell’insegnamento e potrà includere la discussione dello scritto. Di norma la parte orale dell’esame va sostenuta nell’appello in cui si è superato lo scritto.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2017/18
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti