Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2017/18
06ARNNL, 06ARNNM, 06ARNQR
Economia politica
Corso di Laurea in Ingegneria Della Produzione Industriale - Torino/Athlone
Corso di Laurea in Ingegneria Della Produzione Industriale - Torino/Barcellona
Corso di Laurea in Ingegneria Della Produzione Industriale - Torino/Nizza
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Anni incarico
Falavigna Greta       39 21 0 1
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
SECS-P/01 6 C - Affini o integrative Attività formative affini o integrative
Presentazione
Finalità del corso è l’apprendimento della logica economica per interpretare il funzionamento dei mercati e del sistema economico sulla base delle teorie più rilevanti. Dopo una descrizione dei principali problemi e strumenti utili per comprendere la struttura di un sistema economico aggregato, sono discusse le tre principali teorie macroeconomiche interpretative del suo funzionamento: la teoria classica, la teoria neoclassica e la teoria keynesiana.
Risultati di apprendimento attesi
Conoscenza della terminologia di base in campo economico.
Conoscenza dei concetti per l'interpretazione del funzionamento dei sistemi economici
Conoscenza di diverse teorie macroeconomiche.
Capacità di interpretare criticamente le informazioni provenienti dai media e dai governi sulla situazione economica
Prerequisiti / Conoscenze pregresse
Conoscenze di base dell’analisi matematica
Programma
Programma di massima: Analisi critica delle teorie macroeconomiche.


Prima parte. Introduzione all’economia politica: (10 ore)
1. Problemi e termini dell’economia politica;
2. Contabilità nazionale;
3. Modelli di mercato e ruolo delle aspettative.

Seconda parte. La teoria classica dello sviluppo economico: (10 ore)
4. Smith;
5. Ricardo;
6. Marx.

Terza parte: La teoria macroeconomica neoclassica: (20 ore)
7. Fondamenti microeconomici di consumo, risparmio e offerta di lavoro;
8. Fondamenti microeconomici di produzione, investimenti e domanda di lavoro;
9. Macroeconomia neoclassica di piena occupazione: il mercato del lavoro, la teoria dell’interesse, il ruolo della politica fiscale e della moneta;
10. Cenni su NEC, teoria del ciclo reale e NEK.

Quarta parte: La teoria macroeconomica keynesiana: (20 ore)
11. Mercati finanziari e domanda e offerta di moneta;
12. Macroeconomia keynesiana di sottoccupazione: modello IS–LM, AS–AD e ruolo delle aspettative;
13. L’economia aperta: bilancia dei pagamenti ed equilibrio interno-esterno con prezzi e cambi fissi e flessibili.
Testi richiesti o raccomandati: letture, dispense, altro materiale didattico
Testi di riferimento:
• Piercarlo Ravazzi, Il sistema economico. Teoria micro e macroeconomica, Carocci, Roma, 1993.
• Piercarlo Ravazzi, Complementi di economia, CLUT, Torino, 1998.

Alcune parti di questi due volumi, che saranno specificatamente indicate all’inizio delle lezioni, sono sufficienti a preparare in modo esaustivo e approfondito l’esame. Si possono anche utilizzare le slide delle lezioni, reperibili nella cartella Materiali della pagina dell’insegnamento.
Criteri, regole e procedure per l'esame
La durata massima della prova scritta potrà variare, ma non supererà mai i 90 minuti.
TUTTI sono tenuti a consegnare il loro elaborato, anche in bianco, recante le loro generalità (cognome, nome, numero di matricola) e la traccia proposta dal docente. Si può consegnare e abbandonare l’aula in qualsiasi momento.
Gli studenti sono autorizzati ad avere penne, foglio protocollo a quadretti su cui eseguire l’elaborato, calcolatrice NON programmabile (non quella dello smartphone). Tutto ciò che non è espressamente consentito è vietato. La detenzione di materiale improprio (appunti, fotocopie, smartphone) non conservato in una borsa chiusa e il tentativo di comunicare comporteranno l’annullamento della prova (e dei bonus di cui sotto).
Al termine della prova il docente comunicherà la soluzione degli esercizi e una traccia della risposta alle domande teoriche. A questo punto chi lo riterrà dovrà comunicare entro 24 ore via mail (antonio.abate@polito.it) al docente di correggere la prova. Chi non desidera che la prova sia corretta non comunichi nulla. L’assenza di richiesta di correzione equivale a non avere sostenuto la prova. Il bonus di cui sotto sarà conservato per la volta successiva.
Il docente correggerà gli elaborati degli studenti che l’hanno richiesto e comunicherà i risultati. Di seguito:
Per i sufficienti (18/30 o più): chi si riterrà soddisfatto dell’esito comunicherà l’accettazione e il docente verbalizzerà l’esito con due punti aggiuntivi di bonus. Chi non è soddisfatto del voto potrà venire all’orale dove il voto dello scritto (senza bonus) potrà crescere (o diminuire) fino a quattro punti. Un eventuale insuccesso comporterà il venir meno del bonus per 1 anno accademico
Per i voti insufficienti ma pari almeno a 15: è consentito sostenere un orale per il 18. L’insuccesso comporterà il venir meno del bonus per 1 anno accademico.
Per i voti inferiori a 15: il bonus verrà meno per 1 anno accademico.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2017/18
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti