Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2008/09
06BYREM
Progettazione architettonica/Restauro
Corso di L. Specialistica in Architettura (Costruzione) - Torino
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Momo Maurizio       80 40 0 0 6
Occelli Chiara Lucia Maria ORARIO RICEVIMENTO A2 ICAR/19 80 40 0 0 6
Tamagno Elena Maria       100 50 0 0 6
Palma Riccardo ORARIO RICEVIMENTO A2 ICAR/14 100 50 0 0 2
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ICAR/14
ICAR/19
5
4
B - Caratterizzanti
B - Caratterizzanti
Architettura e urbanistica
Architettura e urbanistica
Obiettivi dell'insegnamento
L'Unità di progetto intende affrontare il tema del restauro e della rifunzionalizzazione museale di un'area storico-archeologica, in un contesto urbano eccezionalmente ricco di preesistenze e stratificazioni e verificare la compatibilità con una destinazione aggiornata. Essa si pone quindi come momento propositivo non solo per la conservazione di un'area storico-archeologica (cura del patrimonio), ma anche come sua rilettura e reinterpretazione alla luce di più attuali ipotesi di fruizione e utilizzazione (nella convinzione che un uso congruo sia garanzia di vita e di valorizzazione per le strutture storiche), come individuazione di modi, tecniche, tecnologie per garantirne la conservazione e l'integrazione nel tessuto museale e urbano della città storica.

------------------------------------
Docenti Proff. R.Palma - C. Occelli

Il tema proposto riguarda il restauro e la rifunzionalizzazione degli edifici che compongono Borgo Cornalese, antico insediamento posto sul terrazzo fluviale destro del Po, all'altezza della città di Carignano.
Questo tema, scelto in accordo con l'Ente di gestione del Parco fluviale del Po tratto torinese, si collega all'obiettivo di conferire al sistema degli insediamenti storici affacciati sul fiume un ruolo importante sia per la fruizione, sia per la riconoscibilità e identità del Parco in quanto entità territoriale, in raccordo con il progetto della marca territoriale 'Po Confluenze Nord-Ovest' che l'Ente di gestione ha sviluppato con l'ATL Turismo Torino e Provincia.
L'obiettivo specifico del tema progettuale proposto è quindi quello di sperimentare, da una parte, la possibilità di ripristinare il ruolo insediativo di questi luoghi, dall'altra, di trasformarli in «architetture geografiche», ovvero luoghi la cui architettura ' oltre ad assolvere importanti funzioni per l'assetto dell'area della marca territoriale - sia in grado di costituire uno «spazio di rappresentazione» dello spazio complessivo del territorio fluviale.
L'Unità di progetto si avvale del contributo del Dr. Ippolito Ostellino, Direttore del Parco fluviale del Po tratto torinese, e dell'Arch. Francesca Antonino, libero professionista esperto in validazione strutturale.
Competenze attese
Conoscenza sperimentale del progetto di restauro e rifunzionalizzazione di un manufatto storico e archeologico. Capacità di coniugare adeguatamente conoscenze su tipologia, materiali, tecniche costruttive di un manufatto storico e l'uso di materiali e tecniche innovativi.

------------------------------------
Docenti Proff. R.Palma - C. Occelli

Capacità di operare attraverso il progetto di restauro sui temi della rifunzionalizzazione di manufatti stratificati in una visione che tenga conto tanto delle loro plurime identità (funzionali, strutturali, tipologiche, ecc.), quanto della loro appartenenza al disegno del territorio. Capacità di impiegare le conoscenze del progetto e del restauro per individuare potenzialità e nuove relazioni tra l'esistente e gli usi sostenibili del territorio.
Prerequisiti
Le competenze acquisite con la laurea triennale in 'Scienze dell'architettura'con particolare riferimento all'attenzione alle preesistenze storiche e alla capacità della loro lettura e interpretazione, alla conoscenza della storia e della tecnologia dell'architettura, all'interesse per un progetto di rifunzionalizzazione di un manufatto storico , al possesso degli strumenti per rappresentarlo alle diverse scale.

------------------------------------
Docenti Proff. R.Palma - C. Occelli

Oltre all'interesse specifico per i temi posti dall'Unità di Progetto, si richiedono le competenze acquisite con la laurea triennale in 'Scienze dell'architettura'. In particolare ci si riferisce alla capacità di indagare, comprendere e rappresentare le preesistenze, nel loro radicamento nello spazio e nel tempo, in vista del progetto di riuso, alla conoscenza della storia delle architetture e del territorio e alla conoscenza dei metodi di calcolo strutturale fondamentali associata alla capacità di leggere gli organismi strutturali.
Programma
Le attività dell'unità di progetto si svolgono in 3 diverse fasi:
- Fase 1 (5 settimane):Introduzione alle problematiche del restauro archeologico; analisi delle esigenze di nuove utilizzazioni, verifica di compatibilità fra i manufatti storici e i nuovi interventi; analisi di casi di rifunzionalizzazione di edifici storici esiti archeologici e visita a realizzazioni; lettura dei rilievi e ricostruzione delle vicende storiche del sito in esame. Prime indicazioni progettuali.
- Fase 2 (5 settimane): Elaborazione del progetto di massima in scala 1: 200;
- Fase 3 (3 settimane): Sviluppo a maggiore definizione di alcune parti del progetto e di alcuni particolari costruttivi.

------------------------------------
Docenti Proff. R.Palma - C. Occelli

Fase 1 (3 settimane)
Argomenti delle lezioni: presentazione del programma di progetto generale e dei materiali di supporto; introduzione all'area e alle sue relazioni con la costruzione e l'assetto generale del Parco fluviale del Po tratto torinese; teoria del progetto di restauro;
Operazioni di progetto: rilievo metrico dell'area e dei manufatti di progetto; verifica collettiva del rilievo;

Fase 2 (2 settimane)
Argomenti delle lezioni: teoria dei rapporti progetto/luogo; analisi di casi studio e visite guidate a interventi analoghi; problemi e opportunità insediative del Parco del Po tratto torinese eintroduzione al progetto della marca territoriale 'Po Confluenze Nord-Ovest'; vincoli legislativi per la progettazione in aree naturali protette;
Operazioni di progetto: elaborazione di rappresentazioni problematiche dell'area e dei manufatti interessati, riferite ai temi del programma di progetto generale; definizione delle figure di riferimento e dei vincoli progettuali; prima verifica progettuale collettiva;

Fase 3 (3 settimane)
Argomenti delle lezioni: teoria dei rapporti progetto/riferimenti; analisi delle costruzioni storiche e teoria della validazione strutturale;
Operazioni di progetto: definizione del programma di progetto individuale; elaborazione delle risposte progettuali relative al problema del sito, dell'impianto tipologico ' distributivo e dell'organismo strutturale; seconda verifica progettuale collettiva;

Fase 4 (3 settimane)
Argomenti delle lezioni: teoria della composizione nei rapporti antico/nuovo; metodi e strumenti di calcolo strutturale nel rapporto antico/nuovo;
Operazioni di progetto: elaborazione delle risposte progettuali relative agli approfondimenti costruttivi; terza verifica progettuale collettiva;

Fase 5 (2 settimane)
Operazioni di progetto: verifica e composizione delle risposte progettuali; elaborazione delle tavole finali.
Laboratori e/o esercitazioni
L'attività di esercitazione, seguita dai docenti, rappresenta la gran parte del lavoro dell'unità di progetto. Questo comprenderà comunque alcune comunicazioni della docenza e di tecnici esterni, visite guidate al sito di progetto e a d altri siti archeologici.
Bibliografia
All'inizio delle attività didattiche verrà fornita agli studenti una bibliografia generale; indicazioni specifiche verranno fornite successivamente in relazione ai singoli progetti e ai temi di approfondimento.

------------------------------------
Docenti Proff. R.Palma - C. Occelli

Sul progetto d'architettura:
- G. Motta e A. Pizzigoni, L'orologio di Vitruvio. Introduzione a uno studio della macchina di progetto, Unicopli, Milano 1998
- G. Motta, A. Pizzigoni (a cura di R. Cortés e N. Rozo), La màquina de proyecto/La macchina di progetto, Universidad Nacional de la Colombia, Bogotà 2008.

Sul rapporto restauro/progetto/rappresentazione del territorio:
- Aa.Vv. (a cura di G. Motta e C. Ravagnati), «Meandri, Alvei, Isole e altre forme urbane. Tecniche di rappresentazione e progetto nei territori fluviali», FrancoAngeli, Milano 2007.
- C. Occelli, La fabrica della città. Il restauro come progetto di architettura. In: «Progettare per il patrimonio industriale, Master in conservazione; gestione e valorizzazione del patrimonio industriale», Sezione di Torino, Celid, Torino 2008.
- C. Occelli, R. Palma, La memoire architecturale du paysage culturel. «Architecture géographique» et projet d'Ecomusée. In: «EURAU'08 Cultural Landscape», 4th European Symposium on Research in Architecture and Urban Design, Madrid. 16-19/01/2008, Ministerio de Fomento ' Universidad Politécnica de Madrid, Madrid 2008.
- R. Palma, L'immaginario cartografico dell'architettura, Tecnograph, Bergamo 2002.
- R. Palma, Fiume e architettura negli interventi per Italia '61 a Torino. La golena pietrificata. In: Aa.Vv. (a cura di G. Motta e C. Ravagnati), «Meandri, Alvei, Isole e altre forme urbane. Tecniche di rappresentazione e progetto nei territori fluviali», FrancoAngeli, Milano 2007.

Sul Parco fluviale del Po tratto torinese:
- AaVv. (a cura di C. Socco), L'infrastruttura verde del Parco del Po Torinese, Alinea, Firenze 2008.
- I. Ostellino, La rete ecologica dell'area metropolitana torinese: il ruolo dell'agricoltura nel sistema dei parchi e degli spazi verdi periurbani. In: «Convegno internazionale Il sistema rurale, una sfida per la progettazione tra salvaguardia, sostenibilità ambientale e governo delle trasformazioni», Milano, 13-14 ottobre 2004, Clup, Milano 2004.
- I. Ostellino, Atlante del Parco Fluviale del Po Torinese,15 anni di attività fra luoghi, piani e buone pratiche, Alinea, Firenze 2005.
- I. Ostellino, Lungo il Po, in viaggio dall'architettura alla natura. Progetti fra Terre e Acque per riscoprire il «Paesaggio Zero». In: Aa.Vv. (a cura di G. Motta e C. Ravagnati), «Meandri, Alvei, Isole e altre forme urbane. Tecniche di rappresentazione e progetto nei territori fluviali», FrancoAngeli, Milano 2007.

Indicazioni bibliografiche specifiche verranno fornite in relazione ai singoli progetti e ai temi di approfondimento.
Note

La docenza può fornire consulenza agli studenti stranieri in inglese e francese.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2008/09
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti