Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2016/17
10AXYMC, 10AXYMH, 10AXYMO
Fisica tecnica
Corso di Laurea in Ingegneria Civile - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Edile - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Per L'Ambiente E Il Territorio - Torino
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Corrado Vincenzo ORARIO RICEVIMENTO O2 ING-IND/11 48 32 0 0 9
Perino Marco ORARIO RICEVIMENTO PO ING-IND/11 48 32 0 0 15
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ING-IND/11 8 B - Caratterizzanti Edilizia e ambiente
Presentazione
Il corso si propone di fornire conoscenze tecnico-scientifiche di base e di sviluppare le capacità progettuali degli allievi nei settori della illuminotecnica, dell'acustica dell'ambiente esterno e confinato, della trasmissione del calore e della termodinamica.
L’obiettivo didattico è quello di far acquisire allo studente:
- la conoscenza dei fenomeni ambientali di carattere acustico e luminoso in rapporto alla percezione umana ed al
progetto.
- la conoscenza dei fenomeni ambientali di carattere energetico e termoigrometrico.
Risultati di apprendimento attesi
Conoscenza dei principi teorici fondamentali nonché degli strumenti di valutazione quantitativa e dei dati di riferimento principali nei settori della illuminotecnica, dell'acustica dell'ambiente esterno e confinato, della trasmissione del calore e della termodinamica. Capacità di eseguire bilanci di energia e massa, valutazioni di massima sulla caratteristiche dell’ambiente luminoso ed acustico.
Capacità di elaborare soluzioni progettuali di massima, ottimizzate anche sotto il profilo energetico/ambientale, per i principali problemi di natura fisico-tecnica che si presentano oggi agli operatori del settore.
Prerequisiti / Conoscenze pregresse
Fondamenti di fisica, chimica, analisi matematica
Programma
Elementi di illuminotecnica: sistema energetico e sistema fotometrico, curva di visibilità, sorgenti naturali, fattore di luce diurna, sorgenti artificiali, lampade a basso consumo energetico, apparecchi illuminanti, efficienza luminosa, analisi costo/benefici, altri parametri di caratterizzazione. Criteri progettuali per l'illuminazione artificiale di interni ed esterni.
Elementi di acustica: grandezze fondamentali, meccanismo dell'udito, sensazioni auditive, audiogramma normale. Fonoassorbimento e fonoisolamento, caratteristiche di assorbimento e di attenuazione acustica dei materiali. Calcolo del tempo di riverberazione in un ambiente chiuso (formula di Sabine) e scelta del suo valore ottimale. Calcolo del fonoisolamento tra due ambienti chiusi adiacenti. Criteri progettuali per interventi di acustica architettonica. Valutazione del rumore, Livello equivalente e Curve di ponderazione
Fondamenti di termodinamica: equazioni di conservazione. Trasformazioni termodinamiche reversibili e non, lavoro e calore. I° principio della termodinamica per sistemi chiusi e aperti. Energia interna ed entalpia. II° principio della termodinamica. Entropia. Diagramma delle fasi, liquidi e vapori, gas ideali. Macchine termiche a ciclo diretto e inverso. Concetto di efficienza.
Psicrometria: proprietà dell'aria umida. Diagramma di Mollier per l'aria umida. Trasformazioni di riferimento per il controllo dei parametri termoigrometrici dell'aria. Cenni sulle tipologie impiantistiche per la climatizzazione degli ambienti.
Elementi di scambio termico: conduzione. Convezione forzata e naturale. Irraggiamento, corpo nero, scambio termico per irraggiamento fra corpi neri e grigi. Proprietà radiative dei vetri. Trasmittanza termica e calcolo del profilo di temperatura in una parete piana multistrato. Scambi termici in presenza di radiazione solare, Temperatura sole-aria. Transitori termici a capacità concentrata. Cenni sul bilancio termico e di massa di un edificio, carichi sensibili / latenti.
Diffusione del vapore nelle strutture edilizie: legge di Fick, condensazione superficiale ed interstiziale. Diagramma di Glaser.
Organizzazione dell'insegnamento
L’insegnamento è organizzato in lezione a carattere teorico ed esercitazioni in cui si applicano, attraverso esercizi numerici, le conoscenze apprese.
Le esercitazioni riguarderanno applicazioni delle conoscenze teoriche acquisite alla soluzione di problemi reali e di attualità, con particolare attenzione ai risvolti energetici/ambientali delle soluzioni elaborate. Saranno svolte mediante:
• esercizi numerici in aula riguardanti le applicazioni dei concetti teorici introdotti a lezione,
• sviluppo di calcoli progettuali di massima (tesine) riguardanti rispettivamente:
- impianti di illuminazione per esterni;
- interventi per la realizzazione delle condizioni di benessere acustico in una sala per conferenze;
- ottimizzazione dei consumi energetici di un edificio mediante interventi sull’involucro edilizio opaco/trasparente.
Testi richiesti o raccomandati: letture, dispense, altro materiale didattico
• G.V. Fracastoro, Fisica Tecnica Ambientale, Otto editore, Torino, 2003.
(http://ebook.polito.it/pubbl.html - Dispense di Fisica Tecnica Ambientale parti I, II, III)
• materiale distribuito dai docenti.

Per approfondire possono essere consultati all’occorrenza:
• Termodinamica e trasmissione del calore – Yunus A. Cengel– ed. McGraw Hill.
• Corrado V., Fabrizio E., Fondamenti di Termofisica dell’Edificio e Climatizzazione, CLUT, Torino, 2012.
Criteri, regole e procedure per l'esame
La prenotazione all’esame su internet è obbligatoria
L’esame consiste in una prova scritta obbligatoria ed in una prova orale facoltativa.
Prova scritta obbligatoria: è articolata in due parti secondo il seguente schema:
1. un test di teoria costituito da 32 affermazioni del tipo Vero/Falso e da quattro definizioni sintetiche (tempo 45’),
2. 4 esercizi numerici (1 esercizio di termodinamica, 1 esercizio di trasmissione del calore, 1 esercizio di acustica, 1 esercizio di illuminotecnica) (tempo 1 h 30’).

prova orale facoltativa (rinunciando alla prova orale il voto massimo registrabile con la sola prova scritta è di 24/30). Per l’ammissione alla prova orale occorre aver superato il test scritto con un voto complessivo minimo di 15/30. Il risultato dello scritto è positivo solo se per ciascuna delle due parti (1 e 2) si riceve una votazione minima di 15/30. Con votazioni della parte scritta comprese fra 15/30 e 17/30 la prova orale è ovviamente obbligatoria. L’orale viene svolto subito dopo la prova scritta.
Altre informazioni

Le esercitazioni proposte richiedono l’uso di calcolatrici tascabili scientifiche (logaritmi, elevamenti a potenza, trigonometria,...). Le lezioni seguono come riferimento il testo consigliato.
Fotocopie di grafici e tabelle a fini esercitativi sono fornite dai docenti.
Il materiale didattico di base e integrativo, la presentazione del corso e le regole d’esame sono disponibili sul portale della didattica sotto la voce "Materiale" del corso.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2016/17
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti