Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2012/13
13AOOMC, 13AOOMH, 13AOOMO
Disegno
Corso di Laurea in Ingegneria Civile - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Edile - Torino
Corso di Laurea in Ingegneria Per L'Ambiente E Il Territorio - Torino
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Novello Giuseppa ORARIO RICEVIMENTO     40 20 0 20 18
Piumatti Paolo   A2 ICAR/17 40 20 0 20 3
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ICAR/17 6 B - Caratterizzanti Ingegneria civile
Presentazione
L’insegnamento intende offrire un percorso didattico capace di presentare come complementari le diverse espressioni tecniche della rappresentazione, in gran parte derivanti dal linguaggio di base del disegno, e di contestualizzare, in un quadro conoscitivo storico e metodologico, la rassegna critica delle differenti elaborazioni, con particolare riguardo all’impiego di strumentazioni e tecnologie informatiche per la gestione della documentazione tecnica. Gli approfondimenti teorici (sapere) saranno accompagnati da attività di esercizio pratico (saper fare), condotte singolarmente o in gruppo (saper collaborare). I contenuti disciplinari sono scelti con riferimento alle esigenze per la formazione di ingegneri operanti negli ambiti ambientale, civile ed edile, al curriculum didattico dei corsi di studio e mantenuti in stretta relazione con le inerenti prassi professionali.
Risultati di apprendimento attesi
Capacità critica di selezione dei più opportuni metodi e tecniche di rappresentazione e abilità nel loro impiego a supporto delle attività di progettazione e rilievo. Tali competenze sono anche funzionali agli altri insegnamenti del Corso di Studi.
Prerequisiti / Conoscenze pregresse
Si considerano come propedeutiche all’insegnamento di Disegno le competenze acquisite attraverso la formazione conseguita nei precedenti insegnamenti del primo anno, in particolare, delle Matematiche e dell’Informatica.
Organizzazione dell'insegnamento
Nelle esercitazioni gli allievi sono tenuti a produrre elaborazioni, viste come applicazioni pratiche dei concetti esposti durante le lezioni e come verifica costante della formazione acquisita. Il contenuto delle singole unità didattiche è riassunto in schede, adottate come documentazione didattica messa a disposizione e diffusa in rete.
Un modulo di Laboratorio per Elaborazioni Informatiche integra le attività attraverso l'impiego di programmi e applicazioni digitali, necessari per il trattamento di dati di formato alfanumerico, vettoriale e raster.
Attività finali di gruppo, orientate verso l’applicazione strutturata dei temi del programma dell’insegnamento a casi-studio, costituiranno ulteriore verifica delle capacità di selezione critica, abilità di sintesi acquisite e attitudine verso il lavoro collaborativo.
Testi richiesti o raccomandati: letture, dispense, altro materiale didattico
Riferimenti bibliografici sono segnalati durante le singole attività didattiche, in relazione ai temi affrontati. Una serie di schede costituiscono modelli di riferimento per lo svolgimento delle esercitazioni. Tali schede sono integrate da esemplificazioni di elaborazioni redatte dagli allievi degli anni precedenti. Dispense informatiche su argomenti specifici sono consultabili in rete, con funzione di antologia in costruzione.
Alcuni degli argomenti sono, in parte trattati nei seguenti testi di riferimento:
Norme per il disegno tecnico/Norme generali, Ente nazionale italiano di unificazione, Milano, 1990 e succ.
Tornincasa S. , Disegno di impianti e sistemi industriali, CLUT, Torino, 1996.
Bocconcino M. , Osello A. , Vernizzi C. , Il disegno e l’ingegnere. Disegno e geometria, Levrotto & Bella, Torino, 2006.
Garzino G. , Le energie sottili del disegno utile, Maggioli, 2009
Bardelli P.G. , Coppo S. (a cura di), Il cantiere edile, Dario Flaccovio Editore, Palermo, 2010
Bocconcino M. , Osello A. , Vernizzi C. , Zerbi A. , Il disegno e l’ingegnere. Il disegno del territorio, della città e dell’architettura: applicazioni per allievi ingegneri e architetti, Levrotto & Bella, Torino, 2010
Garzino G. (a cura di), Disegno (e) in_formazione. Disegno politecnico, Maggioli, 2011
Criteri, regole e procedure per l'esame
Gli elaborati prodotti in sede di esercitazione grafica e in laboratorio, ritirati e corretti con cadenza periodica, sono strumento per valutare il grado di consapevolezza acquisito dagli studenti in merito agli argomenti trattati. Periodicamente sul portale della didattica sono riportate le attività svolte, aggiornate con il programma degli argomenti trattati a lezione ed esercitazione, onde costituire supporto per l’autovalutazione dello studente.
Le prove di esame sono costituite da una prova di accertamento grafico-scritta, dalla presentazione di un’elaborazione di sintesi su un tema concordato, testimonianza dell’avvenuta formazione e da un colloquio orale. Nel giudizio finale si terrà conto delle valutazioni relative agli elaborati prodotti in sede di esercitazione e in laboratorio, concorrenti alla certificazione della formazione medesima
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2012/13
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti