Politecnico di Torino
Politecnico di Torino
   
Login  
en
Politecnico di Torino
Anno Accademico 2007/08
14AHMBK
Chimica
Corso di Laurea in Ingegneria Dell'Autoveicolo - Torino
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Tut Anni incarico
Onida Barbara ORARIO RICEVIMENTO AC CHIM/07 50 20 10 6 17
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
CHIM/07 7 A - Di base Fisica e chimica
Obiettivi dell'insegnamento
Il modulo si propone di illustrare le leggi fondamentali della chimica con particolare attenzione a quelle di maggior interesse per la comprensione degli aspetti applicativi e delle proprietÓ dei materiali e dei combustibili di interesse autoveicolistico. Esso presenta inoltre alcuni aspetti introduttivi alla chimica organica e allo studio dei diagrammi di fase.
Competenze attese
L'allievo dovrÓ essere in grado di svolgere calcoli per la soluzione di problemi chimici e stechiometrici, di interpretare i fenomeni chimici e di affrontare lo studio dei materiali , delle loro reazioni specifiche e delle loro applicazioni.
Prerequisiti
╚ necessaria la conoscenza della nomenclatura chimica e dei concetti fondamentali sviluppati dalla Scuola media superiore.
Programma
Credito 1: la struttura dell'atomo; le configurazioni elettroniche degli elementi; il sistema periodico degli elementi; i legami chimici: ionico, covalente, dativo, metallico, intermolecolare; influenza della natura del legame sulle proprietÓ dei materiali.
Credito 2: richiami concernenti le leggi fondamentali della chimica, la nomenclatura chimica, gli stati di aggregazione della materia. Lo stato gassoso: la teoria cinetica e le leggi dei gas ideali e reali e delle miscele gassose; densitÓ assoluta e relativa dei gas; la liquefazione dei gas.
Credito 3: lo stato liquido e le soluzioni: tensione di valore, temperatura di ebollizione; abbassamento crioscopico, innalzamento ebullioscopico, pressione osmotica; le soluzioni di elettroliti: il pH, il prodotto di solubilitÓ, la conducibilitÓ elettrica, la viscositÓ dei liquidi.
Credito 4: la cinetica chimica; parametri influenti sulla velocitÓ delle reazioni; i catalizzatori. Gli equilibri chimici; la legge dell'azione di massa; il principio di Le Chatelier. Gli equilibri omogenei ed eterogenei.
Credito 5: lo stato solido: struttura e proprietÓ dei cristalli,solidi ionici e metallici. Elementi di termochimica; grandezze termodinamiche, entalpia, entropia e energia libera, la forza guida nelle reazioni chimiche; tonalitÓ termica delle reazioni chimiche; le reazioni di combustione.
Credito 6: La serie elettrochimica. Il potenziale d'elettrodo e le celle voltaiche. Generatori elettrochimici e celle a combustibile. L'elettrolisi e le leggi di Faraday
La chimica del carbonio. I legami delle molecole organiche. Ibridazione del carbonio. Rottura e formazione di legami covalenti nelle reazioni organiche. Isometria e geometria molecolare.
Credito 7: Idrocarburi alifatici, alcani, alcheni e alchini. Idrocarburi insaturi e reazioni di addizione. Idrocarburi aliciclici ed aromatici. Reazioni di sostituzione ed addizione negli idrocarburi.
I derivati ossigenati degli idrocarburi, alcoli alifatici ed aromatici, eteri, aldeidi, chetoni,acidi carbossilici. I derivati azotati degli idrocarburi, ammine, ammidi, amminoacidi. I costituenti la materia vivente: glucidi (zuccheri), grassi, proteine. Cenni sulla loro costituzione e rilevanza. Cellulosa e derivati.
Laboratori e/o esercitazioni
Le esercitazioni vengono svolte in aula e consistono in applicazioni numeriche degli argomenti svolti a lezione. Esse riguardano i calcoli stechiometrici, il calcolo dei coefficienti delle reazioni chimiche, i calcoli sulle leggi dei gas, sulle concentrazioni e sulle proprietÓ delle soluzioni, sull'elettrochimica e sulla termodinamica, in particolare dei combustibili.
Vengono svolte esercitazioni di chimica utilizzando laboratori della sede del Lingotto



Programma del tutorato
Il personale docente Ŕ a disposizione degli allievi per fornire chiarimenti sugli argomenti svolti nel corso delle lezioni e delle esercitazioni e per verificare informalmente il livello di apprendimento. Gli allievi saranno suddivisi in due squadre.
Bibliografia
- ╚ predisposto materiale didattico di riferimento sugli argomenti svolti nel corso delle lezioni e delle applicazioni numeriche sviluppate nelle esercitazioni.
- Testi ausiliari:
Calligaro Mantovani, Fondamenti di Chimica per ingegneria, Casa Editrice Cortina, Padova
Manotti ' Lanfredi Tiripicchio, Fondamenti di Chimica, casa Editrice Ambrosiana
Mazza D. , Fondamenti di Chimica per ingegneria, Casa Editrice Esculapio, Bologna
Delmastro A., Mazza D. ,Ronchetti S., Quiz di Chimica risolti e commentati, Casa Editrice Esculapio, Bologna
Controlli dell'apprendimento / ModalitÓ d'esame
L'esame consiste in una prova scritta , costituita da una serie di domande e di esercizi di calcolo, e in una orale; possono accedere all'esame orale gli allievi che avranno raggiunto un punteggio sufficiente nella prova scritta.
Orario delle lezioni
Statistiche superamento esami

Programma definitivo per l'A.A.2007/08
Indietro



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti