English version

  Il Direttore della Scuola
 

Coordina il funzionamento della Scuola, effettuando una prima valutazione sui risultati didattici, scientifici ed economici; cura l’attuazione delle indicazioni del Consiglio Scientifico; approva le linee guida per lo sviluppo dell'iniziativa individuate dal Gruppo di Lavoro e provvede all'attuazione dei compiti posti in capo al Politecnico di Torino in quanto ente coordinatore.

  Il Consiglio Scientifico
 

Il Consiglio Scientifico garantisce lo stato di attuazione delle attività e la validità e qualità delle stesse, monitorandone i risultati  ed il raggiungimento degli obiettivi prefissati. Il Consiglio approva i programmi degli insegnamenti di didattica di eccellenza e delle correlate attività di ricerca proposti dal Gruppo di Lavoro. 
E' costituito dal Direttore della Scuola e da dieci esperti, due per ciascuna delle cinque aree scientifiche, di provenienza dalla comunità scientifica internazionale con caratteristiche di chiara fama nelle aree disciplinari di riferimento.
Il Consiglio Scientifico incontra una volta l'anno i dottorandi al fine di verificare i risultati dell'attività svolta e guidarli nelle decisioni programmatiche relativa al proseguimento della propria ricerca e formazione.

  Il Gruppo di Lavoro
 

E' un organismo esecutivo che opera da interfaccia tra il Consiglio Scientifico e gli attori del progetto, coordinato dal Responsabile del Progretto. È formato da quindici membri, uno per settore scientifico e per sede, suddiviso in cinque Sottogruppi, uno per area.
Il Gruppo di Lavoro predispone le linee guida per lo sviluppo dell'iniziativa; è il referente per tutte le azioni individuate dal Consiglio Scientifico e a tal fine collabora con il Direttore della Scuola a mantenere i contatti con i membri del Consiglio, in modo che questi abbiano una informazione continua ed aggiornata sulle attività della Scuola. Il Gruppo di Lavoro provvede inoltre al necessario coordinamento fra i tre Politecnici, lavorando in stretto contatto con i Collegi dei Docenti dei dottorati coinvolti nella Scuola.