Laurea in Progetto grafico e virtuale a Torino

(A.A. 2004/05)

Altri Anni Accademici: 2002/03  2005/06  2006/07  2007/08  2008/09  2009/10 

Classe di laurea n° 42: PROGETTO GRAFICO E VIRTUALE
Facoltà: I Facolta' di Architettura


Durata e sede

Durata: 3 anni
Le lezioni di tutto il triennio si tengono presso l'Alenia, C.so Francia 366, Torino
Sede: Torino - Alenia - C.so Francia 366
Segreteria didattica: Segreteria didattica dell'Alenia

Profilo della professione

Il designer grafico è un professionista della progettazione che possiede conoscenze relative alla storia dell'arte contemporanea e all'evoluzione della comunicazione, che sa usare sia metodologie classiche di progettazione, sia strumenti informatici di progettazione, stampa, plurimedialità ed elaborazione delle immagini virtuali. Queste conoscenze sono messe in pratica per progettare (autonomamente o in collaborazione) comunicazione grafica, siti Web, animazioni, realtà virtuali, anche immersive (che producono cioè l'impressione di una "immersione" in ambienti reali), interfaccia grafiche e imballaggi.
Aspetti qualificanti
Nella complessa dinamica delle nuove professioni connesse alla comunicazione, il laureato in Progetto grafico e virtuale ha la possibilità di mettere in atto competenze diverse: è in grado di collaborare alla definizione progettuale di un prodotto grafico, editoriale e plurimediale, dal momento che conosce le metodologie di progettazione e ha un'adeguata conoscenza delle tecnologie e dei materiali impiegati per realizzare i prodotti; possiede una solida preparazione nel campo della realtà virtuale e dell'elaborazione delle immagini, sia a mano che attraverso il mezzo informatico; è addestrato all'utilizzo dei software informatici più evoluti al momento.
Possibilità di lavoro
Numerosi gli sbocchi professionali nelle diverse tipologie aziendali oggi presenti, sia a livello locale che internazionale:
  • studi professionali (designer,architetti e grafici);
  • agenzie pubblicitarie;
  • centri ricerca della virtualità (come il locale Multimedia Park);
  • industrie o agenzie per l'editoria;
  • industrie per la stampa, la cartotecnica e l'imballaggio;
  • aziende che utilizzano gli strumenti informatici per i vari tipi di rappresentazione virtuale della realtà;
  • enti pubblici.

    Percorso formativo

    Gli insegnamenti comuni a tutti i percorsi formativi
    Nel percorso formativo comune vengono fornite basi culturali di storia dell'arte contemporanea e di comunicazione, una solida preparazione di base sugli aspetti metodologici e tecnico-gestionali della progettazione, una preparazione specifica nel campo dell'informatica, dell'ipermedialità (l'integrazione dell'ipertesto con suoni, grafica e immagini video) e delle nuove forme di comunicazione. Gli studenti acquisiscono inoltre conoscenze di base su materiali e processi, per gli aspetti relativi allo sviluppo sostenibile (ciclo di vita di un prodotto, bilancio ecologico, gestione energetica della produzione), e maturano la capacità di interagire con gruppi di lavoro multidisciplinari e con le strutture organizzative delle imprese.
    Gli insegnamenti caratterizzanti i diversi percorsi formativi
    Due i percorsi formativi possibili da scegliersi alla fine del primo periodo didattico del secondo anno: Progetto e Ingegnerizzazione.
    Il Percorso progetto consente di acquisire le capacità di sviluppare un progetto di comunicazione visiva considerando il mercato a cui è diretto, i problemi connessi al processo realizzativo e di gestione del progetto su scala industriale.
    Gli insegnamenti che caratterizzano il percorso vengono affrontati a partire dal secondo anno: Disegno Industriale per la Comunicazione Visiva, Ergonomia, Percezione e Comunicazione Visiva, Gestione dell'Innovazione e del Progetto, Teoria dei Linguaggi Formali, Laboratorio di Materiali e Modelli 3.
    Il Percorso ingegnerizzazione consente di acquisire le capacità di gestire un progetto di comunicazione visiva, in particolare sotto il profilo della qualità dei processi di produzione, delle tecnologie adottabili da un'industria grafico/editoriale, del posizionamento sul mercato dell'azienda, delle problematiche giuridiche connesse al sistema produzione e al sistema prodotto. Gli insegnamenti che caratterizzano il percorso vengono affrontati al terzo anno: Programmazione e Controllo della Produzione, Sistemi Integrati di Produzione, Economia e Gestione delle Imprese, Sociologia dell'Organizzazione, Logistica e Impianti Industriali.
    I laboratori
    Sono previsti laboratori informatici, dotati di postazioni pc in rete con software di base e per la modellazione 2D e 3D, animazione e filmati, connessioni Internet e Intranet; laboratorio modelli virtuali, attrezzato per la modellazione tridimensionale e per la prototipazione rapida; laboratorio modelli reali (carta, legno, succedanei del legno, plastiche ecc.).
    Gli studenti possono accedere quotidianamente a tutti i laboratori (in una certa fascia oraria e sotto il controllo di qualificato personale tecnico) anche al di fuori degli orari di lezione.
    Altre attività
    Il ciclo formativo prevede numerose attività complementari alla didattica (molte delle quali qualificate a livello internazionale da premi e menzioni dei media):
  • esperienze professionalizzanti (concorsi di progetto nazionali e internazionali tra scuole di design);
  • workshop (cioè attività didattiche orientate al "saper fare");
  • seminari su tematiche di attualità,complementari alle attività di design (fotografia, arte, moda, tecnologie innovative, comunicazione, ecocompatibilità ecc.);
  • viaggi di studio (realtà professionali o culturali, fiere, mostre);
  • visite ad aziende significative del sistema design;
  • periodi formativi da svolgersi in università estere nell'ambito del programma Socrates-Erasmus e di altri programmi specifici di cooperazione internazionale.

    Piani di studio

    Piano di studio

    Caratteristiche della prova finale

    L'esame finale consiste nella discussione pubblica di una tesi o di una prova di sintesi scritta. In ogni caso la valutazione del candidato avviene integrando le risultanze dell'intera carriera scolastica con il giudizio sull'esame finale.

    Proseguimento su Laurea specialistica

    È possibile che in futuro venga istituita una laurea specialistica nel setto- re. Al momento il laureato può accedere al corso di laurea specialistica in Design del prodotto ecocompatibile. Una apposita commissione valuterà l'eventuale debito formativo da colmare.

    Faq

    Esiste un Albo professionale riconosciuto dallo Stato per i laureati in Progetto grafico e virtuale? Non esiste. Tuttavia esiste e opera da lungo tempo l'ADI (Associazione Disegno Industriale), prestigioso ente dedito a organizzazione, normazione, protezione e promozione della categoria.
    Per poter frequentare questo corso devo saper disegnare bene? La comunicazione del progetto avviene anche attraverso il mezzo grafico, di cui si occupano corsi specifici; è comunque necessaria una propensione a questo ambito.