PORTALE DELLA DIDATTICA
1
AREA INGEGNERIA
Scheda Istituzionale
 
Presentazione del corso
 
Piano degli studi
 
Guida dello Studente
 
Regolamento didattico del Corso di Studio
 
Dipartimento
 
Collegio
 
Risultati questionari (C.P.D.)
 
Soddisfazione dei laureandi (AlmaLaurea)
 
Condizione occupazionale (AlmaLaurea)
 
Requisiti di ammissione
 
Caratteristiche della prova finale
 
SERVIZI PER GLI STUDENTI
Servizi
 
Tasse e contributi universitari
 
Organizzazione struttura didattica
 
Rappresentanti degli studenti
 
Docenti del Corso
 
Appelli d'esame
 
SERVIZI AGGIUNTIVI
Strutture Decentrate di Supporto agli Studenti
 
Streaming - lezioni on-line
 
ALTRE INFORMAZIONI
Modello Informativo SUA-CdS
 
Glossario it-en
 
CORSO DI LAUREA DI 1°LIVELLO in INGEGNERIA DELL'AUTOVEICOLO
Anno Accademico 2021/22
DIPARTIMENTO DI ING. MECCANICA E AEROSPAZIALE
Collegio di Ingegneria Meccanica, Aerospaziale, dell'Autoveicolo e della Produzione
Sede: TORINO
Durata: 3 anni
Classe di laurea n° L-9: INGEGNERIA INDUSTRIALE
Posti disponibili: 190 (35 riservati a studenti stranieri contingentati)
NB: i posti sono condivisi con INGEGNERIA DELL'AUTOVEICOLO (AUTOMOTIVE ENGINEERING) (courses in English)
Referente del corso
TONOLI ANDREA   referente.autoveicolo@polito.it
Corso tenuto in Italiano, Inglese
Corso accreditato EUR-ACE® European quality label for engineering degree programmes
Accreditato EUR-ACE

Risultati di apprendimento attesi
Conoscenza e capacità di comprensione
Le aree di apprendimento del Corso di Laurea in Ingegneria dell'Autoveicolo, sono così identificate:
Discipline di base: matematica, informatica, fisica e chimica
Discipline caratterizzanti l'ingegneria industriale ed in particolare l’ingegneria meccanica, energetica, gestionale, dei materiali e quindi una solida preparazione tecnico scientifica generale, estesa a tutto lo spettro di conoscenze utili per collaborare all'impostazione di progetti tecnici e alla ricerca applicata in campo autoveicolistico.
Lo studio della lingua inglese è finalizzato alla sua piena padronanza nella comunicazione verbale, scritta, nella lettura e nell'ascolto.
Alle aree tematiche sopra indicate si aggiungono 12 crediti liberi (6 al primo e 6 al terzo anno) che offrono capacità di contestualizzare argomenti di cultura generale, sociale, tecnica e scientifica in un ampio panorama di applicazioni, delle quali gli insegnamenti precedentemente descritti danno puntuale dettaglio.
Completa, infine, il quadro delle attività formative la prova finale, che rappresenta un importante momento formativo del corso di laurea. La prova consiste in un elaborato, prodotto dallo studente sotto la guida di un relatore. Il laureando dovrà dimostrare capacità di affrontare tematiche inerenti all’ambito dell’ingegneria meccanica, non necessariamente oggetto degli insegnamenti frequentati, operando in modo autonomo. Si richiede che possa dimostrare una certa padronanza nell’esaminare criticamente la documentazione disponibile e nello studio dei temi trattati, nonché l’attitudine alla sintesi, nel comunicare i contenuti del proprio elaborato e nel sostenere una discussione pubblica al riguardo.

Modalità didattiche
Queste conoscenze e capacità vengono acquisite dagli studenti attraverso lezioni frontali, esercitazioni in aula e in laboratori informatici e di tipo sperimentale. In alcuni degli insegnamenti sono anche presenti altre attività, che devono essere condotte in modo autonomo da ciascuno studente o da gruppi di lavoro assistiti dai docenti e organizzati con specifici obiettivi, ad esempio la progettazione e realizzazione di prototipi all’interno di team e progetti studenteschi che coinvolgono anche studenti di altre corsi di laurea e laurea magistrale.

Modalità di accertamento
L'accertamento delle conoscenze e della capacità di comprensione avviene tramite esami scritti e orali, che comprendono quesiti relativi agli aspetti teorici ed applicativi e tramite la discussione dei risultati delle attività autonome singole o di gruppo. Si richiede la capacità di integrare le conoscenze acquisite in insegnamenti e contesti diversi e la capacità di valutare criticamente e scegliere modelli e metodi di soluzione.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Al termine del percorso di studi lo studente sarà in grado di applicare le conoscenze di base acquisite per affrontare gli studi della Laurea Magistrale in Automotive Engineering. La molteplicità e delle problematiche affrontate e la loro connessione richiede allo studente di utilizzare un approccio multidisciplinare, indispensabile per la comprensione e lo studio di tutti gli aspetti di un autoveicolo e dei suoi sistemi di produzione. Ciò consentirà allo studente di affrontare gli studi successivi. Il ridotto numero di laureati di primo livello inseriti in azienda ha comunque evidenziato la capacità di applicare le conoscenze acquisite nell’ambito della progettazione di componenti e sottosistemi.

Modalità didattiche
La capacità di applicare conoscenze e comprensione sono acquisite dallo studente tramite lo sviluppo di esercizi guidati che richiedono l'uso dei modelli e delle metodologie descritte nelle lezioni. Le esercitazioni di laboratorio mirano, oltre all’applicazione dei modelli e dei metodi teorici proposti durante le lezioni, anche ad individuare criticità e limiti dei modelli rispetto alle situazioni reali. La capacità di affrontare i problemi può essere acquisita tramite progetti che coinvolgono varie discipline, affrontati durante lo svolgimento del progetto finale o durante la partecipazione ad attività di team studenteschi. L’impegno richiesto allo studente per ciascun insegnamento o attività presente nell’offerta formativa è indicato dal numero di crediti assegnato.

Modalità di accertamento.
Le verifiche sono eseguite con esami scritti e orali, comprensivi di elaborazioni di progetti, stesura di relazioni riguardanti argomenti monografici e, in alcuni casi, esperienze condotte dagli stessi studenti in laboratorio. Un accertamento complessivo avviene con la discussione della prova finale (tesi), che richiede l'integrazione di conoscenze acquisite in diversi insegnamenti.

 

Area di apprendimento Risultati di apprendimento attesi Insegnamenti / attivita formative
Formazione scientifica di base   Conoscenza e comprensione
Avere una buona conoscenza degli insiemi numerici, delle funzioni lineari, dei limiti, delle derivate, delle equazioni differenziali, delle funzioni di più variabili, della geometria analitica nel piano e nello spazio, delle serie numeriche, di funzioni e di potenze, dei numeri complessi.
Conoscere i sistemi informativi aziendali; i fondamenti di architettura dei sistemi di elaborazione; la trasmissione dati e reti di calcolatori; i linguaggi di programmazione e traduttori.
Conoscenze delle grandezze fisiche e della loro misura; della meccanica del punto; della meccanica dei sistemi di punti, dei sistemi rigidi e dei corpi deformabili; conoscenza dei due principi della termodinamica per sistemi aperti unidimensionali a regime permanente e conoscenza dei fondamenti della trasmissione del calore anche con riferimento al moto dei fluidi; conoscenza del campo elettrostatico nel vuoto e nella materia;dei campi variabili nel tempo; dei principi fondamentali di ottica.
Conoscenze sui materiali e sulle tecniche impiegati per controllare fenomeni ambientali di carattere acustico e luminoso in rapporto alla percezione umana. Conoscenze sui principi della climatizzazione .
Conoscenze delle leggi della chimica e della nomenclatura chimica; dello stato gassoso; della struttura dell'atomo; dello stato liquido e delle soluzioni; della cinetica chimica; dello stato solido; dei diagrammi di stato; della chimica del carbonio.
Conoscenze di elettrochimica .
Il principale strumento didattico è la lezione frontale eventualmente accompagnata da dimostrazioni sperimentali.
L’accertamento delle conoscenze avviene tramite esami scritti e/o orali, eventualmente preceduti dallo svolgimento di elaborati tecnici a tema in aula.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Saper risolvere problemi per via analitica e per via numerica; saper rappresentare funzioni.
Saper effettuare e valutare misure di grandezze fisiche in vista della loro rappresentazione e utilizzazione. Saper costruire modelli matematici di problemi di natura ingegneristica. Saper definire le prestazioni luminose ed acustiche degli ambienti confinati.
Saper applicare i principi della termodinamica a sistemi semplici; descrivere i principali cicli termodinamici.
Saper effettuare calcoli per la soluzione di problemi chimici e stechiometrici, di interpretare i fenomeni chimici per la comprensione degli aspetti applicativi e delle proprietà dei materiali e dei combustibili di interesse autoveicolistico.
Lo strumento didattico a ciò finalizzato è l'esercitazione in aula (analisi matematica), laboratorio informatico oppure laboratorio di chimica e fisica, esercitazioni e laboratori sono finalizzati principalmente a contestualizzare le conoscenze teoriche e a prendere familiarità con l’entità delle grandezze in gioco.
L’accertamento delle capacità di applicare la conoscenza avviene tramite esami scritti e/o orali, comprensivi di esercizi e delle esperienze condotte dagli stessi studenti in laboratorio quando la valutazione delle capacità si realizza contestualmente a quella delle conoscenze.
Essi possono comprendere test a risposte chiuse, esercizi di tipo algebrico o numerico, quesiti relativi agli aspetti teorici.

 
Algebra lineare e geometria - 01RKCLN - MAT/03 (7 cfu)
Algebra lineare e geometria - 01RKCLN - MAT/08 (3 cfu)
Analisi matematica I - 16ACFLN - MAT/05 (10 cfu)
Analisi matematica II - 22ACILN - MAT/05 (6 cfu)
Chemistry - 06KWRLI - CHIM/07 (8 cfu)
Chimica - 16AHMLN - CHIM/07 (8 cfu)
Computer sciences - 07JCJLI - ING-INF/05 (8 cfu)
Fisica I - 17AXOLN - FIS/01 (10 cfu)
Fisica II - 20AXPLN - FIS/01 (3 cfu)
Fisica II - 20AXPLN - FIS/03 (3 cfu)
Informatica - 14BHDLN - ING-INF/05 (8 cfu)
Linear algebra and geometry - 03KXTLI - MAT/03 (7 cfu)
Linear algebra and geometry - 03KXTLI - MAT/08 (3 cfu)
Mathematical analysis I - 04KWQLI - MAT/05 (10 cfu)
Mathematical analysis II - 02KXULI - MAT/05 (6 cfu)
Physics I - 04KXVLI - FIS/01 (10 cfu)
Physics II - 05KXWLI - FIS/01 (3 cfu)
Physics II - 05KXWLI - FIS/03 (3 cfu)
 
Formazione in ingegneria di base nel campo industriale   Conoscenza e comprensione
Informazioni tecniche; le proiezioni ortogonali; la quotatura e la rappresentazione degli errori; gli organi e i collegamenti meccanici; il computer aided design (CAD); il computer aided manufacturing (CAM); gli elementi di grafica computerizzata; la modellazione geometrica; i metodi e le tecnologie per l'integrazione.
Conoscenze sulle metodologie necessarie a descrivere la cinematica e le tensioni nei materiali utilizzati nelle costruzioni meccaniche e dei problemi di verifica di resistenza sotto carichi costanti o variabili; delle sollecitazioni in componenti semplici; della resistenza dei materiali alle sollecitazioni; del calcolo delle tensioni e delle deformazioni in elementi mono e bidimensionali; della resistenza a fatica.
Approfondimento dei principi della termodinamica e le conoscenza dei fondamenti della trasmissione del calore anche con riferimento al moto dei fluidi.
Conoscenza delle correlazioni tra macro e micro struttura dei materiali metallici e non con le loro proprietà e le modalità di fabbricazione allo scopo di individuare quelli più idonei per la realizzazione di componenti prestazionali ; conoscenza delle strutture regolari e difettive dei solidi e dei diagrammi di stato. Conoscenze su combustibili, lubrificanti, materie plastiche, elastomeri, adesivi, sigillanti, materiali ceramici, polimerici, vetrosi, compositi, nanomateriali. Conoscenze sulle leghe metalliche, sui loro diagrammi di stato, sulla formatura; sulle leghe ferrose: trattamenti termici e superficiali, acciai per particolari applicazioni, ghise, leghe non ferrose a base di alluminio, magnesio, rame.
Il principale strumento didattico è la lezione frontale eventualmente accompagnata da dimostrazioni sperimentali: l'esercitazione in aula o laboratorio informatico quando la valutazione delle capacità si realizza contestualmente a quella delle conoscenze.
L’accertamento finale al termine di ciascun insegnamento avviene come indicato nei programmi dettagliati degli insegnamenti, tramite esami scritti e/o orali, eventualmente preceduti dallo svolgimento di elaborati tecnici a tema in aula.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Capacità di rappresentare e quotare i più comuni organi di macchine, di interpretare i disegni di particolari e di complessivi; di utilizzare sistemi di modellazione tridimensionali avanzati.
Capacità di impostare lo studio della cinematica, della statica e della dinamica di un sistema meccanico; di eseguire il dimensionamento funzionale dei principali componenti meccanici; di svolgere il calcolo delle sollecitazioni in corpi mono e bidimensionali.
Saper applicare i principi della termodinamica; descrivere i principali cicli termodinamici e le problematiche sulle trasmissione del calore.
Capacità di analizzare le caratteristiche dei materiali per individuare i più idonei per la realizzazione dei componenti, tenendo conto delle loro caratteristiche e delle condizioni di impiego.
Capacità di effettuare le principali misure meccaniche, di impostare un piano sperimentale, anche al fine di valutare la qualità di un prodotto.
Lo strumento didattico a ciò finalizzato è l'esercitazione in aula, in laboratorio informatico oppure presso i laboratori di chimica .
Il loro accertamento avviene tramite esami scritti e/o orali, comprensivi di esercizi e delle esperienze condotte dagli stessi studenti in laboratorio quando la valutazione delle capacità si realizza contestualmente a quella delle conoscenze.
Essi possono comprendere test a risposte chiuse, esercizi di tipo algebrico o numerico, quesiti relativi agli aspetti teorici.

 
Applied mechanics - 03LMALI - ING-IND/13 (10 cfu)
Disegno tecnico industriale - 20APGLN - ING-IND/15 (10 cfu)
Engineering drawing - 07KXXLI - ING-IND/15 (10 cfu)
Fondamenti di meccanica strutturale - 09IHRLN - ING-IND/14 (8 cfu)
Fundamentals of Engineering Thermodynamics and Heat Transfer - 01NLGLI - ING-IND/10 (8 cfu)
Fundamentals of strength of materials - 01NLALI - ING-IND/14 (8 cfu)
Meccanica applicata alle macchine - 07BOTLN - ING-IND/13 (10 cfu)
Science and technology of materials/Technology of metallic materials - Science and technology of materials - 01NLMLI - ING-IND/22 (5 cfu)
Science and technology of materials/Technology of metallic materials - Technology of metallic materials - 01NLMLI - ING-IND/21 (5 cfu)
Scienza e tecnologia dei materiali/Tecnologia dei materiali metallici - Scienza e tecnologia dei materiali - 01NKZLN - ING-IND/22 (5 cfu)
Scienza e tecnologia dei materiali/Tecnologia dei materiali metallici - Tecnologia dei materiali metallici - 01NKZLN - ING-IND/21 (5 cfu)
Termodinamica applicata e trasmissione del calore - 06IHQLN - ING-IND/10 (8 cfu)
 
Formazione dell' ingegneria dell'autoveicolo   Conoscenza e comprensione
Conoscenza delle nozioni di base dei processi produttivi e della correlazione tra caratteristiche di prodotto e di processo; le lavorazioni per asportazioni di truciolo; gli utensili; le lavorazioni per deformazioni: laminazione, trafilatura, estrusione, fucinatura. Conoscenza dei principali processi di assemblaggio e delle tecnologie di giunzione e delle tecniche di simulazione dei processi; tecniche di saldatura, rivettatura, incollaggio; linee di assemblaggio robotizzate.
Conoscenze di base per l'impostazione progettuale del veicolo e dell'autotelaio con particolare attenzione allo studio della dinamica longitudinale e laterale e l'analisi delle sue prestazioni e dei consumi. Lo studio dei sottosistemi fondamentali quali pneumatici, freni, sospensioni, motopropulsore e della loro interazione con il comportamento dinamico del veicolo.
Conoscenza di base dell'elettrotecnica e dei principali componenti elettrici ed elettromeccanici finalizzata alla soluzione di problemi pratici e alla comprensione dei più comuni dispositivi elettrici; circuiti in corrente continua e in corrente alternata monofase; i sistemi trifase.
Conoscenza dei concetti fondamentali dell'elettronica analogica e numerica; dei sistemi a microcontrollore; dei supporti e dei protocolli di comunicazione; della strumentazione e delle misure elettroniche; dei moduli funzionali.
La teoria avanzata della conversione elettromeccanica dell'energia e relativi modelli. I modelli dinamici delle principali macchine elettriche e il loro utilizzo nelle simulazioni di azionamenti elettrici. Le strutture base della conversione statica dell’energia elettrica e il loro utilizzo. I controlli di velocità e di coppia delle macchine elettriche.
La conoscenza degli aspetti teorici e tecnologici legati al progetto di controllori. Le basi teoriche e tecnologiche per lo studio del controllo digitale, robusto, model-based e H-infinito. Le tecniche per l’analisi delle specifiche e la sintesi di controllori digitali.
Conoscenze di base per la progettazione e il dimensionamento dei principali organi di macchine, avendo in evidenza il loro inserimento all'interno di sistemi complessi; conoscenze relative alla resistenza dei materiali da costruzione in presenza di sollecitazioni dinamiche, termiche e di fatica; ai collegamenti meccanici; agli organi delle macchine e al loro dimensionamento.
Il principale strumento didattico è la lezione frontale eventualmente accompagnata da dimostrazioni sperimentali: l'esercitazione in aula o laboratorio informatico e la valutazione delle capacità si realizza contestualmente a quella delle conoscenze.
Il loro accertamento avviene tramite esami scritti e/o orali, eventualmente preceduti dallo svolgimento di elaborati tecnici a tema in aula.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Capacità pratiche per risolvere problemi complessi, realizzare progetti ingegneristici complessi e condurre indagini nel loro campo di studio
Capacità di affrontare le problematiche del sistema veicolo nei suoi aspetti multidisciplinari riguardanti:
-il ciclo produttivo
-le prestazioni dinamiche
-i consumi
-le emissioni
-il sistema elettrico ed elettronico
-le macchine elettriche
-la resistenza dei materiali e i principi della progettazione meccanica
-le macchine termiche
-controllori digitali secondo specifiche assegnate.

 
Automatic control - 04LSLLN - ING-INF/04 (8 cfu)
Electrical machines - 02LONLN - ING-IND/32 (8 cfu)
Fundamentals of electrical and electronic systems - Electronic systems - 03OFTLN - ING-INF/01 (4 cfu)
Fundamentals of electrical and electronic systems - Fundamentals of electrical - 03OFTLN - ING-IND/31 (4 cfu)
Fundamentals of machine design - 02SXJLN - ING-IND/14 (8 cfu)
Manufacturing and assembly technologies - 01OFWLN - ING-IND/16 (10 cfu)
Motor vehicle design - 04LNLLN - ING-IND/14 (8 cfu)
Thermal Machines - 01OFVLN - ING-IND/08 (8 cfu)
 
Lingua Inglese Primo Livello   Conoscenza e comprensione
Acquisizione degli elementi di lingua inglese nelle quattro abilità comunicative principali (produzione verbale e scritta, ascolto, lettura) finalizzati al raggiungimento del livello B2, come definito dal Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER).
Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Discreta padronanza della lingua inglese nelle quattro abilità comunicative principali (produzione verbale e scritta, ascolto, lettura), sia in contesto personale che professionale.
 
English Language 1st level - 02MCCLI - L-LIN/12 (3 cfu)
Lingua inglese I livello - 07LKILN - L-LIN/12 (3 cfu)
 
Prova finale -Tesi   Conoscenza e comprensione
Le fasi di preparazione del progetto finale e della successiva discussione della tesi di laurea costituiscono il punto conclusivo della formazione universitaria di primo livello. La prova finale si basa di norma sulle attività svolte nell’ambito di un Dipartimento o di un team studentesco sotto la supervisione di un tutore accademico.
Per lo svolgimento della prova finale sono attribuiti 3 CFU.
Le norme per lo svolgimento, la discussione e la valutazione della tesi di laurea sono fissate dal Collegio di Ingegneria Meccanica, Aerospaziale, dell'Autoveicolo e della Produzione.
La qualità del progetto finale è valutata dal docente di riferimento che ha assegnato e seguito lo svolgimento del lavoro. La tesi che ne consegue e la sua esposizione sono oggetto di valutazione da parte della Commissione di Laurea.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
La prova finale ha lo scopo di verificare la capacità dello studente di affrontare in modo autonomo un problema tecnico /scientifico e la capacità di presentare le attività svolte sostenendo efficacemente un confronto di tipo tecnico.

 
Final Project - 03KYQLN - *** N/A *** (3 cfu)
 
Crediti liberi   Conoscenza e comprensione
Ferma restando la possibilità per gli studenti di scegliere corsi liberi di loro interesse, il corso di studio offre una scelta di corsi di argomento autoveicolistico che comprende materie non inserite nel piano degli studi obbligatorio; tali corsi non sono caratterizzanti, ma offerti a tutti gli allievi .
Il principale strumento didattico è la lezione frontale eventualmente accompagnata da dimostrazioni sperimentali.
L’ accertamento delle conoscenze avviene tramite esami scritti e/o orali.

 
Crediti liberi dal catalogo di Ateneo “Grandi Sfide Globali” - 01USBLN - *** N/A *** (6 cfu)
Crediti liberi del 3° anno - 01PNOLN - *** N/A *** (6 cfu)
Elective courses from "Big Global Challenges" catalogue - 01DEELI - *** N/A *** (6 cfu)
Free ECTS credits 3rd year - 01PNRLI - *** N/A *** (6 cfu)
 
Autonomia di giudizio
Il Cds ritiene che l’approfondimento degli aspetti di base e metodologici dell’ingegneria costituisca Il punto di partenza per un'autonomia di giudizio da parte dei Laureati. In particolare, nel percorso formativo è stimolata la capacità di identificare i fenomeni e gli aspetti maggiormente rappresentativi del problema tecnico. Gli strumenti forniti permettono poi di affrontare un’analisi quantitativa dei fenomeni in questione per valutarne l’importanza. La varietà di materie di base che è compresa nel percorso della Laurea, permette inoltre di avere una visione multidisciplinare sui problemi affrontati. L'autonomia di giudizio è incentivata richiedendo agli studenti di sviluppare un'attitudine al "problem solving", attraverso esercitazioni di tipo numerico, pratico, e attività progettuali in cui sono previste scelte personali per la soluzione dei problemi proposti. Queste attività sono utili anche al fine di sensibilizzare gli studenti rispetto all’importanza di assumersi la responsabilità di prendere decisioni. Si aggiunga a queste attività, la preparazione della prova finale, che ha carattere personale ed è utile al fine di accrescere e verificare l'autonomia del laureando. Si è osservata una tendenza nei laureandi a sviluppare dei progetti in modo autonomo sebbene sotto la supervisione di un relatore accademico, ciò avviene ad esempio nelle attività di tesi svolte nell’ambito dei team studenteschi. Questi progetti in taluni casi sono arrivati fino alla realizzazione pratica di componenti con l’utilizzo di strumenti e metodologie allo stato dell’arte.
Abilità comunicative
I laureati devono dimostrare la capacità di comunicare efficacemente informazioni, idee, problemi e soluzioni con la comunità ingegneristica e, più in generale, con la società, unitamente alla capacità di operare in modo efficace in un contesto nazionale e internazionale, come individuo e come membro di una gruppo di lavoro, e di collaborare efficacemente con colleghi ingegneri e non. Tali competenze vengono incentivate tramite lavori in team che devono essere svolti nell’ambito di corsi ed esercitazioni che prevedono l’obbligo di presentare relazioni tecniche. La preparazione della monografia della prova finale e la relativa presentazione in 12 slide verificano la capacità comunicativa dello studente a livello di sintesi e di esposizione di argomenti tecnici. Chiude il cerchio di competenza la capacità di esprimersi in lingua inglese, valida anche per il corso in italiano, considerato il livello di conoscenza richiesto per tale lingua straniera.
Capacità di apprendimento
Le conoscenze fondamentali e le metodologie acquisite nel corso degli studi forniscono gli strumenti di base per l’apprendimento autonomo delle competenze che saranno richieste ad ogni laureato durante il proseguimento degli studi e la carriera lavorativa. Tale capacità di apprendimento è maturata attraverso una progressione graduale degli insegnamenti, a partire dalle materie di base verso quelle caratterizzanti. La varietà di materie presenti nel percorso della Laurea copre le discipline fondamentali relative ai molti aspetti dell’autoveicolo e dei mezzi per produrlo. La presenza di docenti di origine industriale e le attività come visite guidate e esercitazioni di laboratorio permettono allo studente di confrontarsi sin dalla laurea con le competenze e i linguaggi propri della realtà industriale.
Il raggiungimento di questi obiettivi è verificato negli esami e consentirà al laureato, oltre alla capacità di aggiornamento nel mondo del lavoro, la prosecuzione degli studi ad un livello superiore con una adeguata preparazione.
 


© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti