PORTALE DELLA DIDATTICA
1
ENGINEERING
Course outline
 
Course description
 
Programme syllabus
 
Guide for Students
 
Degree Programme Regulation
 
Department
 
Collegio
 
Results of assessment questionnaires (C.P.D.)
 
Level of satisfaction of graduating students (AlmaLaurea)
 
Employment condition (AlmaLaurea)
 
Admission requirements
 
Final exam
 
SERVICES TO STUDENTS
Services
 
Tuition fees
 
Organization of academic structures
 
Students' representatives
 
Teaching staff
 
Examination sessions
 
ADDITIONAL SERVICES
Decentralized structures to support students (SDSS)
 
Streaming - on-line courses
 
FURTHER INFORMATION
SUA-CdS Information Model
 
Glossary en-it
 
ENERGY ENGINEERING, Laurea (1st degree and Bachelor-level of the Bologna process)
Academic Year 2019/20
DEPARTMENT OF ENERGY
Collegio di Ingegneria Energetica
Campus: TORINO
Program duration: 3 years
Class L-9 Degree: INDUSTRIAL ENGINEERING
Seats available: 329 (5 reserved for non European citizens)
Reference Faculty
VERDA VITTORIO
The Study Program Office can be contacted at the following address:
segreteria.cds.energetica@polito.it

We encourage you to use this email address only for questions related to the specific organization of the Study Programme, namely:

  • recognition of credits in case of switch from another Study Program
  • study plan and curricula (educational aspects)
  • graduation sessions (dates and schedules, rules for submission)
  • problems relating to dates and schedules of examinations
  • problems related to course timetables
General questions (such as: problems in managing one's student web page, tuition fees, issue of university ID cards, student and graduate certificates, etc.) can otherwise be addressed to the Registrar's Office of Politecnico di Torino, Corso Castelfidardo 39 - Torino - c/o Cittadella Politecnica

Program held in Italian
The first year is common to other graduate programs and is also offered in English Language
The first year is common to other graduate programs and is also offered in streaming
SDSS service is available

Risultati di apprendimento attesi
Conoscenza e capacità di comprensione
Le attività formative sono state raggruppate in tre grandi aree di apprendimento:
- Fondamenti scientifici e metodologici
- Ingegneria industriale generale
- Ingegneria energetica
In quest'ultima area risiedono le conoscenze specifiche proprie del bagaglio culturale dell'Ingegnere Energetico. Si approfondisce l'analisi delle trasformazioni energetiche che avvengono nelle varie fasi che vanno dalla generazione dell'energia nelle sue varie forme, al vettoriamento, all’utilizzo negli ambiti civili e industriali. Si analizzano le principali macchine, impianti di produzione di potenza e i sistemi energetici, e si studiano i problemi ingegneristici e tecnologici che nascono dal loro utilizzo. Si forniscono i principi fondamentali su cui si basa l'utilizzazione delle fonti convenzionali (ivi inclusa la fonte nucleare) e rinnovabili. Vengono fornite le basi per l’analisi computazionale dello scambio termico. Nei corsi a scelta vengono effettuati specifici approfondimenti di carattere metodologico o relativi a specifiche tecnologie. Queste conoscenze e capacità vengono acquisite dagli studenti attraverso lezioni frontali, esercitazioni in aula, in laboratori, sperimentali e informatici, e attraverso visite guidate. In alcuni insegnamenti sono previste attività condotte in modo autonomo da ciascuno studente o da gruppi di lavoro, secondo modalità indicate dai docenti. L'accertamento della effettiva comprensione dei concetti studiati avviene tramite esami scritti e orali, che possono comprendere test a risposte chiuse, esercizi numerici e quesiti relativi agli aspetti teorici. L'obiettivo di questa area formativa è di fornire la capacità di comprendere articoli tecnici e manuali, anche in lingua inglese, di individuare gli elementi fondamentali di un problema tecnico nel settore dell'ingegneria energetica, di elaborare quantitativamente problemi di ingegneria energetica e di effettuare progetti di componenti energetici semplici.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Le capacità di applicare conoscenze e comprensione sono acquisite dallo studente tramite lo sviluppo di esercizi guidati e di semplici progetti, che richiedono l'uso dei modelli e delle metodologie descritte nelle lezioni, e di software scientifico o applicativo. Le esercitazioni di laboratorio mirano anche a mettere lo studente in condizione di individuare criticità e limiti dei modelli teorici rispetto alla realtà. Le verifiche avvengono con esami scritti e /o orali che possono comprendere aspetti teorici, esercizi di tipo algebrico o numerico, l'esecuzione di semplici progetti, la stesura di relazioni riguardanti argomenti monografici, le esperienze condotte dagli stessi studenti in laboratorio.

 
A cura di: Giovanni-Vincenzo Fracastoro Data introduzione: 15/12/2015 Data scadenza: 15/12/2016

Area di apprendimento Risultati di apprendimento attesi Insegnamenti / attivita formative
Fondamenti scientifici e metodologici   Conoscenza e comprensione
Gli insegnamenti di questa area di apprendimento forniscono la conoscenza e la capacità di comprensione dei metodi matematici e dei fenomeni fisici e chimici essenziali per le discipline ingegneristiche.

Gli insegnamenti dell'area matematica hanno lo scopo principale di abituare gli studenti a seguire la concatenazione di semplici argomentazioni e di insegnare loro gli elementi fondamentali del calcolo differenziale e integrale, sino alla teoria delle serie, numeriche e di funzioni, e ai sistemi di equazioni differenziali.
In particolare, si sottolineano due aspetti fondamentali: educare all'esame di un problema, distinguendo chiaramente i dati da cui si parte (ipotesi), l'obiettivo da raggiungere (tesi) e il percorso dai dati all'obiettivo (dimostrazione); fornire all'allievo una buona conoscenza di argomenti di algebra lineare e geometria analitica e differenziale. Vengono inoltre fornite le conoscenze di base per l'utilizzo degli strumenti informatici per la soluzione di problemi di ingegneria.

Gli insegnamenti dell'area della fisica presentano essenzialmente le leggi fondamentali della meccanica classica, della termodinamica, dei fenomeni elettromagnetici ed ondosi enfatizzando le metodologie di indagine e il rigore della descrizione dei fenomeni trattati, la misurazione di grandezze fisiche e l'interpretazione dei dati.

L'insegnamento di chimica è rivolto alla conoscenza della struttura e delle proprietà della materia, nelle sue varie articolazioni, anche creando un collegamento tra il mondo microscopico a quello macroscopico. L'insegnamento fornisce le basi per una comprensione, in ottica ingegneristica, degli elementi e dei fenomeni su cui si basano le tecnologie per la loro utilizzazione.

Modalità didattiche
Queste conoscenze e capacità vengono acquisite dagli studenti attraverso lezioni frontali, esercitazioni in aula e in laboratori informatici ed esercitazioni di tipo sperimentale. In alcuni insegnamenti sono previste attività condotte in modo autonomo da ciascuno studente o da gruppi di lavoro, secondo modalità indicate dai docenti. Ogni insegnamento indica quanti crediti sono riservati a ciascuna modalità didattica.

Modalità di accertamento
L'accertamento delle conoscenze e della capacità di comprensione avviene tramite esami scritti e orali, che possono comprendere test a risposte chiuse, esercizi di tipo algebrico o numerico, quesiti relativi agli aspetti teorici. Le tipologie di esame dei vari insegnamenti sono definite in modo da esporre ogni studente a diverse modalità di accertamento.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Lo studente deve acquisire adeguate capacità di applicare metodi matematici per modellare e analizzare problemi ingegneristici e per interpretare fenomeni fisici e chimici, utilizzando quantitativamente le leggi che li governano.

Modalità didattiche
La capacità di applicare conoscenze e comprensione sono acquisite dallo studente tramite lo sviluppo di esercizi guidati che richiedono l'uso dei modelli e delle metodologie descritte nelle lezioni. Le esercitazioni di laboratorio mirano anche a individuare criticità e limiti dei modelli rispetto alle situazioni reali. Ogni insegnamento indica quanti crediti sono riservati a ciascuna modalità didattica.

Modalità di accertamento
Le verifiche avvengono con esami scritti e orali, comprensivi di esercizi di progetto (tipo "problem solving", che richiedono scelte aggiuntive rispetto alle specifiche), la stesura di relazioni riguardanti argomenti monografici e le esperienze condotte dagli stessi studenti in laboratorio. Un accertamento complessivo avviene con la prova finale, che richiede l'integrazione di conoscenze acquisite in diversi insegnamenti.

 
Algebra lineare e geometria - MAT/03 (7 cfu)
Algebra lineare e geometria - MAT/08 (3 cfu)
Analisi matematica I - MAT/05 (10 cfu)
Analisi matematica II - MAT/05 (6 cfu)
Chemistry - CHIM/07 (8 cfu)
Chimica - CHIM/07 (8 cfu)
Computer sciences - ING-INF/05 (8 cfu)
Fisica I - FIS/01 (10 cfu)
Fisica II - FIS/01 (3 cfu)
Fisica II - FIS/03 (3 cfu)
Informatica - ING-INF/05 (8 cfu)
Linear algebra and geometry - MAT/08 (3 cfu)
Linear algebra and geometry - MAT/03 (7 cfu)
Mathematical analysis I - MAT/05 (10 cfu)
Physics I - FIS/01 (10 cfu)
 
Ingegneria industriale generale   Conoscenza e comprensione
In quest'area formativa lo studente deve acquisire conoscenze e capacità di comprensione nella meccanica dei solidi, nella statica e dinamica delle strutture, nei settori della termodinamica, fluidodinamica e scambio termico, nelle trasformazioni energetiche e negli elementi di base di elettrotecnica e macchine elettriche.
Lo studente deve acquisire
- la preparazione di base per essere in grado di produrre e interpretare un disegno tecnico di componenti tecnologiche tipiche dell'ingegneria industriale;
- i fondamenti del calcolo delle sollecitazioni e della verifica strutturale;
- i principi della termodinamica, dei principali processi e cicli termodinamici, i fondamenti della trasmissione del calore e le basi del comportamento dei fluidi
comprimibili e incomprimibili;
- le basi metodologiche per impostare l'analisi funzionale dei sistemi meccanici dal punto di vista cinematico, statico e dinamico e della scelta dei componenti;
- i principi di base dell'ingegneria dei materiali;
- le basi dell'elettrotecnica, le caratteristiche dei principali componenti e il comportamento delle macchine elettriche.

Modalità didattiche
Queste conoscenze e capacità vengono acquisite dagli studenti attraverso lezioni frontali, esercitazioni in aula e in laboratori informatici ed esercitazioni di tipo sperimentale.
In alcuni insegnamenti sono previste attività condotte in modo autonomo da ciascuno studente o da gruppi di lavoro, secondo modalità indicate dai docenti. Ogni insegnamento indica quanti crediti sono riservati a ciascuna modalità didattica.

Modalità di accertamento
L'accertamento delle conoscenze e della effettiva comprensione dei concetti studiati avviene tramite esami scritti e orali, che possono comprendere test a risposte chiuse e quesiti relativi agli aspetti teorici. Le modalità di accertamento sono definite dal docente titolare dell’insegnamento.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Lo studente deve acquisire la capacità di comprendere articoli tecnici e manuali, anche in lingua inglese. Deve inoltre essere in grado di valutare grandezze ingegneristiche e di individuare gli elementi fondamentali di un problema tecnico, anche da un punto di vista interdisciplinare nell'ambito dell'ingegneria industriale. Le conoscenze acquisite devono fornirgli le competenze per esprimere in forma grafica elementi e schemi progettuali e per individuare strumenti di calcolo adeguati ad affrontare un problema tecnico.

Modalità didattiche.
La capacità di applicare conoscenze e comprensione sono acquisite dallo studente tramite lo sviluppo di esercizi guidati e di semplici progetti, che richiedono l'uso dei modelli e delle metodologie descritte nelle lezioni. Le esercitazioni di laboratorio mirano anche a metterlo in condizione di individuare criticità e limiti dei modelli rispetto alle situazioni reali. Ogni insegnamento indica quanti crediti sono riservati a ciascuna modalità didattica.

Modalità di accertamento.
Le verifiche avvengono con esami che comprendono esercizi di tipo algebrico o numerico, l'esecuzione di semplici progetti, la stesura di relazioni riguardanti argomenti monografici, le esperienze condotte dagli stessi studenti in laboratorio.



 
Disegno tecnico industriale - ING-IND/15 (6 cfu)
Elettrotecnica/Macchine elettriche - Elettrotecnica - ING-IND/31 (5 cfu)
Elettrotecnica/Macchine elettriche - Macchine elettriche - ING-IND/32 (5 cfu)
Laboratorio computazionale di scambio termico e Fondamenti di macchine - Fondamenti di macchine - ING-IND/08 (6 cfu)
Meccanica delle macchine - ING-IND/13 (8 cfu)
Scienza delle costruzioni - ICAR/08 (8 cfu)
Scienza e tecnologia dei materiali - ING-IND/22 (6 cfu)
Termodinamica applicata e trasmissione del calore - ING-IND/10 (8 cfu)
 
Ingegneria energetica   Conoscenza e comprensione
Quest'area della formazione impiega le metodologie di base apprese nella termodinamica e le conoscenze di trasmissione del calore e termofluidodinamica per un primo sviluppo dei metodi computazionali applicati allo scambio termico per la quale è previsto un modulo specifico.
Le competenze nelle materie fondanti dell'energetica sono poi utilizzate per approfondire l'analisi delle trasformazioni energetiche che vanno dalla generazione dell'energia nelle sue varie forme, al vettoriamento, all'impiego in ambito civile e industriale. Essa è destinata a fornire allo studente le conoscenze e la capacità di comprensione dei fenomeni su cui si basano le principali macchine, impianti e sistemi energetici, e dei problemi ingegneristici e tecnologici che nascono dalla loro progettazione e utilizzo. Lo studente deve comprendere i principi su cui si basa l'utilizzazione delle fonti convenzionali introducendo anche elementi di sostenibilità energetica e ambientale connesse. Deve inoltre acquisire competenze di base sull’utilizzo delle fonti rinnovabili, sull’energetica dell’edificio e sui principi base di funzionamento degli impianti termonucleari.

Nei corsi a scelta allo studente viene poi offerta la possibilità di approfondire alcune tecniche sperimentali di laboratorio tipiche del mondo dell'energia, e in particolare della trasmissione del calore e della fluidodinamica (misura di portate, temperature, pressioni...). Inoltre vengono forniti i concetti principali per la progettazione e l’esercizio degli impianti di cogenerazione e teleriscaldamento, approfondimenti di fisica moderna in ambito nucleare. Vi sono poi due moduli specificatamente progettati per gli studenti del CdS in energetica dedicati agli aspetti della sicurezza degli impianti energetici e a quelli delle tecnologie per lo sviluppo sostenibile.

Modalità didattiche.
Queste conoscenze e capacità vengono acquisite dagli studenti attraverso lezioni frontali, esercitazioni in aula, in laboratori, sperimentali e informatici e attraverso visite guidate. In alcuni insegnamenti sono previste attività condotte in modo autonomo da ciascuno studente o da gruppi di lavoro, secondo modalità indicate dai docenti. Ogni insegnamento indica quanti crediti sono riservati a ciascuna modalità didattica.

Modalità di accertamento.
L'accertamento delle conoscenze e della effettiva comprensione dei concetti studiati avviene tramite esami scritti e orali, che possono comprendere test a risposte chiuse e quesiti relativi agli aspetti teorici. Le modalità di accertamento sono definite dal docente titolare dell’insegnamento.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
L'obiettivo di questa area formativa è di fornire la capacità di comprendere articoli tecnici e manuali, anche in lingua inglese, di individuare gli elementi fondamentali di un impianto di produzione di potenza, di affrontare problemi tecnici nel settore dell'ingegneria energetica, di elaborare quantitativamente problemi di ingegneria energetica e di effettuare progetti e verifiche di sistemi e componenti energetici semplici. Di saper usare gli strumenti di base per la soluzione numerica di problemi di scambio termico.

Modalità didattiche.
Le capacità di applicare conoscenze e comprensione sono acquisite dallo studente tramite lo sviluppo di esercizi guidati e di semplici progetti, che richiedono l'uso dei modelli e delle metodologie descritte nelle lezioni, e di software scientifico o applicativo. Le esercitazioni di laboratorio mirano anche a mettere lo studente in condizione di individuare criticità e limiti dei modelli teorici rispetto alla realtà.
Ogni insegnamento indica quanti crediti sono riservati a ciascuna modalità didattica.

Modalità di accertamento.
Le verifiche avvengono con esami che comprendono esercizi di tipo algebrico o numerico, l'esecuzione di semplici progetti, la stesura di relazioni riguardanti argomenti monografici, le esperienze condotte dagli stessi studenti in laboratorio. Soluzione di problemi di scambio termico attraverso software di calcolo.

 
Elementi di ingegneria nucleare - ING-IND/18 (4 cfu)
Elementi di ingegneria nucleare - ING-IND/19 (4 cfu)
Energetica e fonti rinnovabili - ING-IND/10 (8 cfu)
Fisica dell'edificio e climatizzazione - ING-IND/11 (8 cfu)
Impianti di produzione di potenza e sostenibilità - ING-IND/19 (10 cfu)
Laboratorio computazionale di scambio termico e Fondamenti di macchine - Laboratorio computazionale di scambio termico - ING-IND/19 (6 cfu)
Termofluidodinamica - ING-IND/19 (10 cfu)
 
Prova finale     Prova finale - *** N/A *** (1 cfu)
 
Crediti liberi     Crediti liberi - Ing. energetica 3° anno - *** N/A *** (10 cfu)
Crediti liberi del 1° anno - *** N/A *** (6 cfu)
Free ECTS credits 1st year - *** N/A *** (6 cfu)
 
Lingua Inglese Primo Livello   Conoscenza e comprensione
Acquisizione degli elementi di lingua inglese nelle quattro abilità comunicative principali (produzione verbale e scritta, ascolto, lettura) finalizzati al raggiungimento del livello B2, come definito dal Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER).
Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Discreta padronanza della lingua inglese nelle quattro abilità comunicative principali (produzione verbale e scritta, ascolto, lettura), sia in contesto personale che professionale.
 
English Language 1st level - L-LIN/12 (3 cfu)
Lingua inglese I livello - L-LIN/12 (3 cfu)
 
Autonomia di giudizio
L'ingegnere energetico deve essere in grado di affrontare autonomamente lo studio di sistemi energetici e componenti industriali, acquisendo la capacità di individuare, organizzare e utilizzare le informazioni necessarie. Deve quindi disporre delle conoscenze ingegneristiche adeguate per formulare e risolvere quei problemi di media difficoltà che si riscontrano nelle tecnologie energetiche convenzionali e innovative. Le conoscenze di base e interdisciplinari devono metterlo in grado di potersi rapidamente aggiornare sullo sviluppo di metodi, tecniche e strumenti nel campo energetico, attraverso la consultazione e l'interpretazione della letteratura tecnica nazionale e internazionale. L'ingegnere energetico deve possedere la capacità di valutare un problema ingegneristico nei suoi vari aspetti tecnico-scientifici, economici e ambientali.
L'autonomia di giudizio viene essenzialmente sviluppata nello svolgimento della prova finale. La verifica dell'obiettivo raggiunto avviene attraverso la valutazione della prova finale.
Abilità comunicative
L'ingegnere energetico deve acquisire la capacità di operare e interagire efficacemente in un ambiente prevalentemente tecnico-scientifico, ma anche con interlocutori di aree culturali esterne al suo quadro di competenza.
Le abilità comunicative necessarie vengono acquisite attraverso le attività di esercitazione e incoraggiando l'attitudine dello studente all'interazione e allo scambio di conoscenze nell'ambito delle attività formative quale pre-requisito per la sua futura attività professionale.
La capacità di comunicare in forma orale e scritta in lingua inglese è sviluppata attraverso i corsi di area linguistica offerti dall’ateneo.
Gli esami scritti e la prova finale contribuiscono a formare la capacità di comunicazione scritta e di presentazione di risultati tecnici.
L'obiettivo è verificato dalle valutazioni dei singoli docenti negli esami svolti con diverse modalità comunicative e dalla certificazione linguistica.
Capacità di apprendimento
La solida preparazione nella base interdisciplinare dell'ingegneria industriale e nelle discipline caratterizzanti lo specifico percorso di laurea rende l'ingegnere energetico capace di un continuo aggiornamento delle proprie conoscenze, anche nel corso della propria vita professionale dopo la conclusione del percorso di studi. Il percorso formativo fornisce a coloro che intendono proseguire gli studi a un livello superiore (laurea magistrale e master di primo livello) i fondamenti scientifici e metodologici a ciò necessari.
Il Corso di Studio raggiunge questi obiettivi attraverso lo stimolo allo studio individuale, la soluzione di problemi proposti in aula la preparazione della prova finale. La valutazione della prova finale costituisce lo strumento di verifica dell'acquisizione dell'obiettivo previsto.

 


© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti