PORTALE DELLA DIDATTICA
1
AREA INGEGNERIA
Scheda Istituzionale
 
Presentazione del corso
 
Piano degli studi
 
Guida dello Studente
 
Dipartimento
 
Collegio
 
Risultati questionari (C.P.D.)
 
Soddisfazione dei laureandi (AlmaLaurea)
 
Condizione occupazionale (AlmaLaurea)
 
Requisiti di ammissione
 
Caratteristiche della prova finale
 
SERVIZI PER GLI STUDENTI
Servizi
 
Tasse e contributi universitari
 
Organizzazione struttura didattica
 
Rappresentanti degli studenti
 
Docenti del Corso
 
Appelli d'esame
 
SERVIZI AGGIUNTIVI
Strutture Decentrate di Supporto agli Studenti
 
Streaming - lezioni on-line
 
ALTRE INFORMAZIONI
AIQ - Assicurazione Interna della Qualità
 
Glossario it-en
 
CORSO DI LAUREA DI 1°LIVELLO in INGEGNERIA DEI MATERIALI
Anno Accademico 2012/13
DIPARTIMENTO SCIENZA APPLICATA E TECNOLOGIA
Collegio di Ingegneria Chimica e dei Materiali
Sede: TORINO
Durata: 3 anni
Classe di laurea n° L-9: INGEGNERIA INDUSTRIALE
Posti disponibili: 80 (4 riservati a studenti stranieri contingentati)
Docenti di riferimento del corso:
BADINI CLAUDIO FRANCESCO   claudio.badini@polito.it   011/0904635
BARRESI ANTONELLO   antonello.barresi@polito.it   011/0904568
VANNI MARCO   marco.vanni@polito.it   011/0904723 011/0904684
Corso tenuto in Italiano
Il primo anno è comune agli altri corsi di laurea ed è offerto anche in lingua Inglese
Il primo anno è comune agli altri corsi di laurea ed è offerto anche in modalità streaming lezioni on-line
Per questo corso è possibile usufruire dei servizi SDSS
Risultati di apprendimento attesi, espressi tramite i Descrittori europei del titolo di studio
Conoscenza e capacita di comprensione (knowledge and understanding)

Le conoscenze e le capacita conseguite sono individuabili nelle seguenti aree di apprendimento

FONDAMENTI SCIENTIFICI E METODOLOGICI
Conoscenze dei metodi matematici e dei fenomeni fisici e chimici, essenziali per le discipline ingegneristiche ed esposti in dettaglio nel seguito.
Avere una buona conoscenza degli insiemi numerici, delle funzioni lineari, dei limiti, delle derivate, delle equazioni differenziali, delle funzioni di più variabili, della geometria analitica nel piano e nello spazio, delle serie numeriche, di funzioni e di potenze, dei numeri complessi.
Conoscenze delle grandezze fisiche e della loro misura; della meccanica del punto; della meccanica dei sistemi di punti, dei sistemi rigidi e dei corpi deformabili; conoscenza dei due principi della termodinamica per sistemi aperti unidimensionali a regime permanente; conoscenza del campo elettrostatico nel vuoto e nella materia;dei campi variabili nel tempo; dei principi fondamentali di ottica.
Conoscenze delle leggi della chimica e della nomenclatura chimica; dello stato gassoso; della struttura dell'atomo; dello stato liquido e delle soluzioni; della cinetica chimica; dello stato solido; della chimica del carbonio. Conoscenze di elettrochimica.
Tali conoscenze saranno acquisite tramite la frequenza a lezioni, esercitazioni di calcolo e di laboratorio impartite nell'ambito degli specifici insegnamenti; la preparzione sarà verificata mediante esami individuali scritti ed orali.

INGEGNERIA GENERALE
Conoscenze di meccanica dei corpi, statica e dinamica delle strutture, fluidodinamica e scambio termico, elementi base di elettrotecnica ed elettronica, conversione termico - meccanica dell'energia (come esposto in dettaglio nel seguito).
Conoscere il disegno come linguaggio grafico per la comunicazione di informazioni tecniche; le proiezioni ortogonali.
Conoscenze sulle metodologie necessarie a descrivere la cinematica e le tensioni nei materiali utilizzati nelle costruzioni meccaniche e dei problemi di verifica di resistenza sotto carichi costanti o variabili; delle sollecitazioni in componenti semplici; della resistenza dei materiali alle sollecitazioni; del calcolo delle tensioni e delle deformazioni in elementi mono e bidimensionali; della resistenza a fatica.
Conoscenza dei principi della termodinamica e dei fondamenti della trasmissione del calore anche con riferimento al moto dei fluidi. Conoscenza dei principi dell'elettrotecnica e del funzionamento di macchine elettriche. Conoscenza di cicli termici e di macchine termiche.
Conoscenza delle correlazioni tra macro e micro struttura dei materiali metallici e non con le loro proprietà e le modalità di fabbricazione allo scopo di individuare quelli più idonei per la realizzazione di componenti prestazionali; conoscenza delle strutture regolari e difettive dei solidi e dei diagrammi di stato. Conoscenze di base su materie plastiche, elastomeri, materiali ceramici, polimerici, vetrosi, compositi, nanomateriali. Conoscenze di base sulle leghe metalliche, sui loro diagrammi di stato, sulla formatura; sulle leghe ferrose: trattamenti termici.
Tali conoscenze saranno acquisite tramite la frequenza a lezioni, esercitazioni di calcolo e di laboratorio impartite nell'ambito degli specifici insegnamenti; la preparzione sarà verificata mediante esami individuali scritti ed orali.

INGEGNERIA DEI MATERIALI
Conoscenza e capacità di comprensione delle relazioni tra microstruttura e proprietà
Conoscenze approfondite su materiali metallici, ceramici e polimerici per applicazioni strutturali nonché di materiali per applicazioni funzionali (nell'ambito dei dispositivi elettrici ed elettronici, della produzione/conversione dell'energia).
Tali conoscenze saranno acquisite tramite la frequenza a lezioni, esercitazioni di calcolo e di laboratorio impartite nell'ambito degli specifici insegnamenti; la preparzione sarà verificata mediante esami individuali scritti ed orali.

PROVA FINALE


CREDITI LIBERI


LINGUA INGLESE


CONOSCENZE DI CONTESTO

Capacita di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding)

Le capacita di applicare le conoscenze e le capacita di comprensione sono individuabili nelle seguenti aree di apprendimento

FONDAMENTI SCIENTIFICI E METODOLOGICI
Applicare metodi matematici per modellare e analizzare problematiche ingegneristiche.
Saper interpretare fenomeni fisici e chimici ed utilizzare le leggi che li governano.

INGEGNERIA GENERALE
Leggere in modo critico articoli tecnici e scientifici. Usare software scientifico di tipo generale. Valutare gli ordini di grandezza delle quantità in gioco ed individuare gli elementi fondamentali di un problema tecnico.

INGEGNERIA DEI MATERIALI
Capacità di leggere in modo critico articoli scientifici, tecnici e manuali, anche in lingua inglese. Capacità di usare software scientifico di tipo generale e settoriale.

PROVA FINALE


CREDITI LIBERI


LINGUA INGLESE


CONOSCENZE DI CONTESTO

Autonomia di giudizio (making judgements)

Consapevolezza della rilevanza della scelta e del corretto utilizzo dei materiali e delle loro tecnologie di trasformazione nel contesto delle attività produttive; capacità di valutazione delle implicazioni economiche, commerciali e sociali di tali scelte. L'autonomia di giudizio viene contestualizzata richiedendo agli studenti di sviluppare un'attitudine al "problem solving" attraverso esercitazioni ed attività progettuali.

Abilita comunicative (communication skills)

Saper interagire con il mondo scientifico. Apertura all'interazione con tecnici di aree disciplinari esterne allo specifico quadro di competenza. Attitudine a lavorare in un contesto internazionale.
Le attivita' di studio ed esercitazione sono svolte tipicamente in gruppo, favorendo l'attitudine dello studente al "team working" quale pre-requisito formativo per la sua futura attività professionale.

Capacita di apprendimento (learning skills)

Disponibilità all'aggiornamento delle proprie conoscenze. Tra gli obbiettivi del corso di studio ricade l'acquisizione da parte degli studenti di strumenti adeguati per permettere un aggiornamento continuo delle proprie conoscenze anche dopo la conclusione del proprio percorso di studi.
Acquisire i fondamenti scientifici e metodologici richiesti per proseguire gli studi ad un livello superiore.



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti