CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN AUTOMOTIVE ENGINEERING

Anno Accademico 2009/10

Istituito per la prima volta nella forma attuale nell'A.A. 2009/10

INGEGNERIA I


Sede: TORINO

Classe di laurea n 36/S: INGEGNERIA MECCANICA


Corso tenuto in Inglese


_______________________________________________________________________________

Durata e sede

Durata: 2 anni
Sede: Torino - C.so Duca degli Abruzzi, 24

Profilo della professione

Questa laurea specialistica vede l'autoveicolo porsi al centro di un sistema complesso che comprende non solo la progettazione e le tecnologie di produzione, ma anche la gestione dei processi produttivi, delle risorse umane, l'economia e l'organizzazione aziendale, la gestione e il controllo di qualità, il marketing e i problemi dell'ambiente e della sicurezza.
L'obiettivo del corso di laurea specialistica è quello di formare laureati dotati di conoscenze approfondite delle caratteristiche funzionali e costruttive dell'autoveicolo e delle tecnologie di fabbricazione, particolarmente attenti all'innovazione, alla competitività dei prodotti e allo sviluppo internazionale delle imprese, in grado di contribuire allo sviluppo e alla gestione di sistemi autoveicolistici integrati, o di altri sistemi a forte complessità. Essi saranno inoltre in grado di coordinare, con tecniche e metodologie costantemente aggiornate, attività sia di ricerca, sviluppo e progettazione, sia di fabbricazione, nonché di gestione di servizi di assistenza tecnica.
Per raggiungere gli obiettivi esposti il piano di studi, che è orientato verso il perché del fare piuttosto che verso il saper fare, prevede innanzitutto un approfondimento delle conoscenze scientifiche di base per le applicazioni ingegneristiche. Esso assicura inoltre, anche attraverso un significativo ricorso a docenti provenienti dal mondo delle imprese, una solida preparazione tecnico-scientifica generale, estesa a tutto lo spettro di conoscenze utili per l'impostazione di progetti tecnici e per la ricerca applicata in campo autoveicolistico. Viene altresì curata una moderna formazione tecnologica e organizzativa orientata allo sviluppo competitivo dei prodotti e alla gestione dei processi industriali e commerciali con spiccata sensibilità per lo scenario tecnologico e per il mercato autoveicolistico mondiale.
Vengono infine fornite adeguate conoscenze di base dei criteri, delle tecniche e delle metodologie in uso nell'ingegneria dei prodotti e dei sistemi produttivi, tale da consentire un rapido ed efficace inserimento dei laureati specialistici in posizioni di rilievo, anche al di fuori dell'ambito autoveicolistico.
Il curriculum formativo prevede un periodo iniziale dedicato al completamento della formazione di base ricevuta nel corso di laurea di primo livello seguito da un secondo periodo dedicato agli insegnamenti di specializzazione raggruppati per tematiche omogenee, del tipo dello Sviluppo sistema veicolo o dello Sviluppo sistema propulsore. Il percorso formativo specialistico è completato con lo svolgimento della tesi di laurea, cui sarà orientativamente riservato almeno un intero emisemestre. La tesi potrà riguardare sia attività progettuali impegnative sia attività originali di ricerca applicata al fine di dimostrare non solo la padronanza degli argomenti seguiti nel corso degli studi, ma anche la capacità di operare in modo autonomo.
L'ambito lavorativo di questi laureati, stante la forte globalizzazione dei processi produttivi e del mercato dell'autoveicolo, comporterà in molti casi significative esperienze internazionali.

Ambiti occupazionali previsti per i laureati

Gli ambiti occupazionali di quanti acquisiranno la Laurea Specialistica sono in primo luogo quelli afferenti alle industrie produttrici di autoveicoli e a quelle del relativo indotto. Ciò con riferimento sia alle industrie nazionali e ai loro impianti che, a seguito dei processi di globalizzazione, sono distribuiti in molti paesi sia alle industrie di altre nazioni.
Inoltre la completezza della formazione ricevuta rende i laureati specialistici idonei all'impiego anche in altri settori produttivi caratterizzati, come quello autoveicolistico, da una forte complessità.

Caratteristiche della prova finale

1. Per essere ammesso all'esame finale per il conseguimento del titolo lo studente deve aver superato gli esami di tutti gli insegnamenti previsti per il corso di studi cui è iscritto.
2. Per il conseguimento della laurea l'esame finale consiste nella discussione pubblica di una relazione scritta o di una tesi. Per il conseguimento della laurea specialistica l'esame finale consiste nella discussione pubblica di una tesi elaborata in modo originale dallo studente sotto la guida di un relatore. In ogni caso la valutazione del candidato avviene integrando le risultanze dell'intera carriera scolastica con il giudizio sull'esame finale.
3. Le strutture didattiche competenti deliberano sulla composizione delle Commissioni che conferiscono il titolo accademico e sui criteri orientativi per la valutazione combinata delle prove finali e dell'intero curriculum degli studi ai fini della determinazione del voto finale.
4. Le Commissioni per l'esame di laurea sono composte da almeno cinque e da non più di sette membri, compreso il Presidente. Le Commissioni per l'esame finale di laurea specialistica sono composte da almeno sette e da non più di undici membri, compreso il Presidente. In entrambi i casi la maggioranza dei membri è costituita da professori ufficiali o da ricercatori confermati. Le Commissioni dispongono di centodieci punti; la lode può essere concessa soltanto all'unanimità qualora il voto finale sia centodieci. Per la tesi presentata per il conseguimento della laurea specialistica può essere concessa la dignità di stampa, soltanto qualora il voto finale sia centodieci e lode e la commissione sia unanime.

Requisiti per l'accesso alla laurea specialistica

Curriculum di laurea interamente riconosciuto per accesso alla laurea specialistica: Ingegneria dell'autoveicolo a Torino.