PORTALE DELLA DIDATTICA
Z
AREA INGEGNERIA
Scheda Istituzionale
 
Presentazione del corso
 
Piano degli studi
 
Guida dello Studente
 
Dipartimento
 
Collegio
 
Risultati questionari (C.P.D.)
 
Soddisfazione dei laureandi (AlmaLaurea)
 
Condizione occupazionale (AlmaLaurea)
 
Requisiti di ammissione
Caratteristiche della prova finale
 
SERVIZI PER GLI STUDENTI
Servizi
 
Tasse e contributi universitari
 
Organizzazione struttura didattica
 
Rappresentanti degli studenti
 
Docenti del Corso
 
Appelli d'esame
 
ALTRE INFORMAZIONI
Modello Informativo SUA-CdS
 
Glossario it-en
 
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE in INGEGNERIA DELL'AUTOVEICOLO (AUTOMOTIVE ENGINEERING)
Anno Accademico 2014/15
DIPARTIMENTO DI ING. MECCANICA E AEROSPAZIALE
Collegio di Ingegneria Meccanica, Aerospaziale, dell'Autoveicolo e della Produzione
Sede: TORINO
Durata: 2 anni
Classe di laurea n° LM-33: INGEGNERIA MECCANICA
Referente del corso
GENTA GIANCARLO   coord.imaap@polito.it
Corso tenuto in Inglese
Corso accreditato EUR-ACE® European quality label for engineering degree programmes
Accreditato EUR-ACE
 Obiettivi formativi

L'offerta formativa si può riassumere in un primo anno comune, seguito da un secondo anno articolato in tre percorsi a scelta: "Sviluppo sistema propulsore", "Sviluppo sistema veicolo" e "Gestione dei processi industriali". Ai tre percorsi formativi sopramenzionati si aggiunge la possibilità di doppia lurea persso lì'Univresità di WINDSOR (Canada) che costituisce a tutti gli effetti un quarto percorso formativo . Al termine di tutti i percorsi... Espandi...

L'offerta formativa si può riassumere in un primo anno comune, seguito da un secondo anno articolato in tre percorsi a scelta: "Sviluppo sistema propulsore", "Sviluppo sistema veicolo" e "Gestione dei processi industriali". Ai tre percorsi formativi sopramenzionati si aggiunge la possibilità di doppia lurea persso lì'Univresità di WINDSOR (Canada) che costituisce a tutti gli effetti un quarto percorso formativo .
Al termine di tutti i percorsi formativi lo studente può optare tra un tirocinio aziendale con la preparazione e discussione di una tesi di laurea e la preparazione e discussione di una tesi di larurea presso un'azienda o un dipatirmento del Politecnico.

A partire dall'a.a. 2010/11 il corso è svolto interamente in lingua inglese, assumendo la denominazione di Laurea magistrale in AUTOMOTIVE ENGINEERING.
L'offerta è articolata in semestri; in ciascun periodo didattico vengono mediamente forniti 30 CFU .
In sintesi nel biennio vengono svolti insegnamenti delle seguenti macro-aree:
- Insegnamenti tecnico-scientifici di base: forniscono il completamento delle basi teoriche e metodologiche relative a matematica, fisica, chimica, informatica e disegno industriale.
- Insegnamenti di base dell'ingegneria: apportano la necessaria preparazione ingegneristica, attraverso l'approfondimento di discipline fondamentali, quali la meccanica dei solidi e dei fluidi, la fisica tecnica, la chimica applicata, il funzionamento e la costruzione delle macchine, l'elettrotecnica, l'elettronica ed i controlli automatici. Sempre nell'ambito degli insegnamenti di base dell'ingegneria, vengono altresì trattate le tecniche di modellazione e di simulazione numerica, inerenti alla progettazione dei prodotti e dei relativi processi di fabbricazione.
- Insegnamenti specifici del sistema autoveicolo, finalizzati alla conoscenza approfondita dei sistemi dell'autoveicolo: motopropulsori, autotelai, carrozzerie, compresi i sistemi elettrici ed elettronici applicati; vengono inoltre specificamente affrontate le tematiche relative alla sicurezza, al contenimento delle emissioni ambientali ed alla gestione del traffico.
- Insegnamenti nell'area delle tecnologie, finalizzati a fornire la conoscenza dei processi di trasformazione dei materiali, di lavorazione meccanica dei componenti e di assemblaggio dei complessivi.
- Insegnamenti gestionali, finalizzati a fornire le conoscenze metodologiche relative all'organizzazione ed al controllo economico dell'impresa, alla gestione dei processi industriali ed al marketing; in questo ambito vengono anche erogati insegnamenti relativi alla protezione dei diritti industriali, alla responsabilità del produttore nei confronti degli utilizzatori, secondo le norme di legge in vigore a livello internazionale.
Il corso mira a formare personale di alto profilo in grado di contribuire allo sviluppo e alla gestione dei sistemi autoveicolistici integrati, applicando tecniche e metodologie costantemente aggiornate, sia per attività di ricerca e sviluppo che per la gestione dei processi produttivi .
Anche attraverso al ricorso di docenti provenienti dal mondo delle imprese viene curata una formazione tecnologica e organizzativa orientata allo sviluppo competitivo dei prodotti, con spiccata sensibilità per lo scenario tecnologico e per il mercato autoveicolistico mondiale .
Al corso si accede mediante la laurea di primo livello in Ingegneria dell'Autoveicolo o in Ingegneria Meccanica.

 Sbocchi occupazionali e professionali



Il profilo professionale che il CdS intende formare Principali funzioni e competenze della figura professionale
Ingegnere dell’autoveicolo esperto e/o responsabile di alta qualificazione nella progettazione innovativa, modellazione e simulazione virtuale avanzata.

 
Funzione in un contesto di lavoro:
• Interviene in ambito industriale con assunzione diretta di responsabilità nei reparti di sperimentazione, ricerca e sviluppo.
• Ricerca soluzioni innovative per la riduzione delle emissioni di agenti inquinanti e lo sviluppo di propulsioni alternative impiegando tecnologie e materiali nuovi
• Promuove tecniche progettative che permettano un impatto minimo sull’ambiente durante la produzione .
• Analizza il ciclo di vita del prodotto per migliorarne il processo in termini di massima ottimizzazione dell’energia, massimo recupero dei materiali e minima quantità di rifiuti residui.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:

• Coordina gruppi di lavoro trasversali che svolgono attività di modellazione e di progettazione di componenti e sistemi ad elevata complessità nell’ambito delle industrie autoveicolistiche e della componentistica auto
• Ha dimestichezza nell’utilizzo dei mezzi di misurazione e progettazione, aggiornandosi continuamente sullo sviluppo tecnologico
• Possiede capacità avanzate di utilizzo dei sistemi CAE
• Dimostra capacità organizzative nel coordinamento delle attività di laboratorio, programmando la sperimentazione su componenti e sistemi, definendo gli strumenti da utilizzare e i protocolli da seguire, impiegando metodi di simulazione e guidando le operazioni di collaudo.
• Pianifica gli interventi di formazione interna su tematiche innovative
• Possiede un ottimo inglese parlato e scritto.

SBOCCHI PROFESSIONALI:

Aziende di progettazione focalizzate su ricerca e sviluppo . 
Ingegnere dell’autoveicolo esperto nell’ingegnerizzazione di prodotto  FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:

• Segue il prodotto durante l’intero processo produttivo, curandone la corrispondenza alla progettazione sotto il profilo funzionale, morfologico, economico – Product Life Cycle Management .
• Pianifica e controlla l’affidabilità e la qualità della produzione, anticipando soluzioni innovative.
• Opera per minimizzare l’impatto ambientale nelle fabbriche ricercando la riduzione dei consumi di energia e di risorse naturali, contenendo l’emissione di sostanze inquinanti e l’inquinamento acustico, aumentando le quote di materiali riciclati
• Cura le azioni di collegamento/aggiornamento con le aziende fornitrici di macchine utensili e di prodotti semilavorati.
• Gestisce le operazioni di logistica dei materiali in entrata e del prodotto finito in uscita.
• Programma i cicli relativi alla pianificazione degli approvvigionamenti .

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:

• Coordina le attività produttive con attenzione agli aspetti del miglioramento degli ambienti di lavoro e dell’eliminazione delle condizioni per eventuali inquinamenti ambientali.
• Fornisce competenze sui criteri e sulle metodologie per la gestione strategica dei sistemi di produzione attraverso interventi di formazione interna
• Possiede un ottimo inglese parlato e scritto .

SBOCCHI PROFESSIONALI:

Aziende di produzione su larga scala. 
Ingegnere dell’autoveicolo esperto nella gestione degli impianti autoveicolistici  FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:

• Segue la progettazione, la realizzazione, il collaudo e la gestione degli impianti, la logistica di supporto, con particolare attenzione all’automazione industriale, e, in generale, cura l’ottimizzazione della produzione.
• In quest’ambito considera gli aspetti ergonomici e di sicurezza nelle attività produttive
• Ricerca soluzioni all’avanguardia sulla mobilità e sui trasporti, con riferimento alle caratteristiche dei diversi sistemi modali ed intermodali, nonché agli assetti istituzionali e normativi
• Coordina le attività del suo team di lavoro seguendo i principi del World Class Manufacturing (costi, miglioramento continuo, qualità, ambiente, sicurezza, sviluppo professionale e formativo dei collaboratori, ecc..)

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:

• Fornisce competenze per l’ efficace impostazione e gestione dei processi di sviluppo dei prodotti autoveicolistici
• Analizza e quantifica le problematiche inerenti la scelta tra impianti industriali conoscendo la struttura dei moderni mezzi di produzione
• Individua le caratteristiche dei sistemi di movimentazione e dei magazzini
• Analizza le esigenze di impiantistica generale, con particolare riferimento alle applicazioni della Lean Production
• Ha padronanza dei metodi più rilevanti per l’analisi dei costi e del valore dei prodotti.
• Coordina i processi relativi alla commercializzazione dei veicoli, ai servizi ed ai business correlati.
• Possiede abilità metodologiche per l’analisi e la pianificazione del traffico, con uso di tecniche di modellazione matematica
• Possiede un ottimo inglese parlato e scritto

SBOCCHI PROFESSIONALI:

Aziende di produzione e progettazione in special modo di macchine utensili. 
Ingegnere dell’autoveicolo esperto nei sistemi di propulsione  FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:

• Progetta e concorre all’ingegnerizzazione di sistemi di propulsione (motore, cambio, differenziale) tradizionali e innovativi, avendo riguardo al loro controllo e alle problematiche ambientali ed energetiche.
• Dirige unità produttive che curano la progettazione strutturale del motore e dei suoi componenti e del controllo delle prestazioni, con particolare riguardo ai principali aspetti funzionali, termodinamici e strutturali
• Gestisce unità produttive che si occupano di competizioni sportive

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:

• Ha padronanza delle conoscenze sugli aspetti costruttivi e di funzionamento di sistemi innovativi per i propulsori termici in riferimento ai sistemi avanzati per la gestione dell’alimentazione dell’aria e del combustibile
• Conosce approfonditamente le problematiche relative all’iniezione dei combustibili (convenzionali e alternativi), i relativi sistemi innovativi, la loro dinamica e il loro controllo
• Analizza i processi termofluidodinamici e di combustione mediante modelli zero-dimensionali e multi-dimensionali
• Dimostra capacità di scelta e impostazione del dimensionamento dei componenti alternativi di sistemi di propulsione ibridi e elettrici (a batterie o fuell-Cell)
• Applica le tecniche di fluidodinamica computazionale per la modellistica e l’analisi numerica dei processi termo fluidodinamici in componenti e sistemi di propulsori a combustione interna
• Valuta i codici commerciali di fluidodinamica numerica per indirizzare le scelte produttive
• Ha padronanza degli aspetti costruttivi e di funzionamento di sistemi innovativi per la gestione dell’alimentazione di aria e di combustibile
• Possiede una conoscenza approfondita sulla formazione e sul controllo e sull’abbattimento delle emissioni di scarico
• Applica le più evolute tecnologie di abbattimento delle emissioni di sostanze inquinanti e di CO2 promuovendo un costante aggiornamento tecnologico
• Mette a disposizione le sue conoscenze per la progettazione e l’applicazione della trasmissione del moto, negli aspetti architetturali e costruttivi dei sottosistemi di frizione, cambio, alberi e differenziale, partecipando alla formazione interna
• Possiede un ottimo inglese parlato e scritto .

SBOCCHI PROFESSIONALI:

Aziende di produzione e progettazione e di consulenza negli stessi ambiti. 
Ingegnere dell’autoveicolo esperto nel sistema veicolo  FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:

• Progetta e concorre all’ingegnerizzazione dell’autotelaio e dell’abitacolo avendo riguardo al loro controllo, alla riduzione dei consumi, alle tecnologie di produzione e all’assemblaggio dei componenti, all’aerodinamica del veicolo
• Pianifica le fasi di progettazione della scocca di un autoveicolo mediante metodologie di progettazione assistite da calcolatore per l’analisi del comportamento strutturale, a fatica e ad urto
• Coordina team trasversali per la soluzione di problematiche di progetto specifiche della plancia, delle finizioni interne e del sistema di climatizzazione, con particolare riferimento alle interazioni fra le scelte di stile e le problematiche di progetto e di montaggio
• Imposta la modellazione nell’ambito della dinamica del veicolo, utilizzando i modelli matematici per lo studio dell’autotelaio come sistema e considerando i sistemi di controllo attivo della dinamica del veicolo e le relative strategie di controllo
• Analizza criticamente i diversi sistemi in relazione ai loro pregi e ai loro svantaggi anche di carattere economico

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:

• Dirige le fasi di sviluppo per la progettazione dell’abitacolo di un autoveicolo con particolare riferimento agli aspetti di comfort e sicurezza passiva, analizzando criticamente le principali soluzioni architetturali e impostandone i modelli per la simulazione.
• Coordina la progettazione dell’autotelaio con particolare riferimento ai sottosistemi di sospensione, sterzo e frenatura, distinguendone criticamente le principali soluzioni architetturali, mediante l’uso di modelli per la simulazione
• Imposta le fasi di sviluppo per la progettazione della scocca di un autoveicolo, mediante metodologie di progettazione assistite da calcolatore
• Partendo dal modello matematico dell'elemento di carrozzeria realizzato al CAD tridimensionale esamina le fasi che portano alla definizione delle attrezzature di produzione, nell'ottica della Concurrent Engineering dove convivono tutte le moderne tecniche CAD/CAM/CAE
• Relativamente all’aerodinamica del veicolo, fornisce indirizzi sul comportamento aerodinamico degli autoveicoli e sui metodi di analisi ed ottimizzazione numerici e sperimentali, in sintonia con le esigenze di stile e di architettura
• Conosce le metodologie di sviluppo aerodinamico del veicolo, le tecniche di sperimentazione in galleria del vento e gli strumenti di calcolo CFD (Computational Fluid-Dynamics) applicati all’autoveicolo.
• Possiede un ottimo inglese parlato e scritto .

SBOCCHI PROFESSIONALI:

Aziende di produzione e progettazione e società di consulenza e formazione.
 


Preparazione per la prosecuzione degli studi Conoscenze necessarie per la prosecuzione degli studi
Per coloro che hanno forte vocazione per attività di ricerca in settori tecnologicamente avanzati, vi sarà la possibilità di frequentare, una volta acquisita la laurea magistrale, specifici corsi di dottorato di ricerca di durata triennale, anche afferenti a tematiche di interesse autoveicolistico.
Sarà ugualmente possibile la partecipazione a Master di secondo livello.
 
L’elevato livello di cultura tecnica e scientifica acquisita per il conseguimento della laurea magistrale in Ingegneria dell’Autoveicolo consente oltre all’immediato inserimento a buoni livelli professionali nel mondo del lavoro, l’approfondimento delle conoscenze acquisite.
Ciò può verificarsi nell’ambito di corsi di master di II° livello, di corsi di dottorato di ricerca o intraprendendo la carriera accademica. 

Risultati di apprendimento attesi

I contenuti scientifico-disciplinari suddivisi per area di apprendimento e definiti tramite i "descrittori di Dublino" sono riportati nella tabella relativa al Quadro A4b - Risultati di apprendimento attesi.



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti