PORTALE DELLA DIDATTICA
Z
AREA INGEGNERIA
Scheda Istituzionale
 
Presentazione del corso
 
Piano degli studi
 
Guida dello Studente
 
Regolamento didattico del Corso di Studio
 
Dipartimento
 
Collegio
 
Risultati questionari (C.P.D.)
 
Soddisfazione dei laureandi (AlmaLaurea)
 
Condizione occupazionale (AlmaLaurea)
 
Requisiti di ammissione
 
Caratteristiche della prova finale
 
SERVIZI PER GLI STUDENTI
Servizi
 
Tasse e contributi universitari
 
Organizzazione struttura didattica
 
Rappresentanti degli studenti
 
Docenti del Corso
 
Appelli d'esame
 
ALTRE INFORMAZIONI
Modello Informativo SUA-CdS
 
Glossario it-en
 
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE in INGEGNERIA DELLA PRODUZIONE INDUSTRIALE E DELL'INNOVAZIONE TECNOLOGICA
Anno Accademico 2019/20
DIPARTIMENTO DI ING. MECCANICA E AEROSPAZIALE
Collegio di Ingegneria Meccanica, Aerospaziale, dell'Autoveicolo e della Produzione
Sede: TORINO
Durata: 2 anni
Classe di laurea n° LM-33: INGEGNERIA MECCANICA
Referente del corso
ZUCCA STEFANO   referente.produzione@polito.it
Corso tenuto in Italiano, Francese, Spagnolo, Inglese
 Obiettivi formativi

Gli obiettivi formativi specifici del Corso di Laurea Magistrale, concordati con gli Atenei in convenzione (AIT –Irlanda, UIC – Spagna e IPAG Nizza – Francia) al fine di formare delle figure con una preparazione trasversale negli ambiti manifatturiero, gestionale, finanziario e commerciale, sono: - la capacità di operare in un contesto internazionale nel campo industriale e commerciale; - la conoscenza degli aspetti metodologico operativi negl... Espandi...

Gli obiettivi formativi specifici del Corso di Laurea Magistrale, concordati con gli Atenei in convenzione (AIT –Irlanda, UIC – Spagna e IPAG Nizza – Francia) al fine di formare delle figure con una preparazione trasversale negli ambiti manifatturiero, gestionale, finanziario e commerciale, sono:
- la capacità di operare in un contesto internazionale nel campo industriale e commerciale;
- la conoscenza degli aspetti metodologico operativi negli ambiti tecnologici, produttivi, finanziari, commerciali per la gestione dei processi operativi e manifatturieri;
- la conoscenza degli aspetti finanziari, tecnologici e metodologici per la gestione dei processi di innovazione tecnologica;
- la capacità di operare in autonomia e di lavorare in modo efficace in gruppi anche multinazionali;
- la capacità di confrontarsi col cambiamento e quindi una forte propensione all'aggiornamento continuo delle proprie conoscenze.
Gli studenti, sia quelli immatricolati presso il Politecnico, sia quelli immatricolati presso le Università straniere, frequentano l'intero primo anno all'estero presso le Università partner seguendo insegnamenti prevalentemente negli ambiti economico finanziario e gestionale. In questo primo anno avranno anche la possibilità di inserire delle attività formative a scelta fra quelle offerte dalle Università partner.
Nel primo semestre del secondo anno tutti gli studenti frequentano in Italia insegnamenti prevalentemente a carattere tecnologico, Il secondo semestre è dedicato alle attività di tirocinio da svolgersi in un'azienda di norma in Italia.
L'anno all'estero trascorso da tutti gli studenti stimola la propensione a operare in un contesto internazionale.
Le aree di formazione possono essere suddivise in tre blocchi, fra loro interconnessi:
- area giuridica, finanziaria, commerciale e di politica aziendale
- area della progettazione e programmazione della produzione e della logistica
- area della promozione, della gestione e del trasferimento della innovazione tecnologica
Il percorso si conclude con la discussione della tesi riguardante, di norma, l'approfondimento teorico delle attività professionali svolte nell'ambito del tirocinio.

 Sbocchi occupazionali e professionali

I Laureati possono trovare impiego in Italia e all’estero nei settori industriale, commerciale, dei servizi e della consulenza con funzioni e ruoli, e responsabilità man mano crescenti, riguardanti:
- l’organizzazione, la gestione ed il miglioramento della produzione, con attenzione gli aspetti ergonomici e di sicurezza nelle attività produttive;
- l’organizzazione, la gestione della logistica diretta e inversa e dell’intera supply ch... Espandi...

I Laureati possono trovare impiego in Italia e all’estero nei settori industriale, commerciale, dei servizi e della consulenza con funzioni e ruoli, e responsabilità man mano crescenti, riguardanti:
- l’organizzazione, la gestione ed il miglioramento della produzione, con attenzione gli aspetti ergonomici e di sicurezza nelle attività produttive;
- l’organizzazione, la gestione della logistica diretta e inversa e dell’intera supply chain, con attenzione gli aspetti ergonomici e di sicurezza;
- l’organizzazione e gestione dei processi di innovazione tecnologica ed il loro trasferimento nell’ambito della ricerca e sviluppo industriale;
- il marketing e gli aspetti commerciali delle attività industriali e delle aziende di servizi;
- l’amministrazione e la gestione finanziaria sia nell’industria sia in aziende di servizio.
Da non trascurare la propensione ad intraprendere una attività autonoma di impresa, dovuta alla formazione trasversale tecnologica e manageriale.

Il profilo professionale che il CdS intende formare Principali funzioni e competenze della figura professionale
Ingegnere della produzione addetto alla logistica  FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:

Opera nel campo della logistica

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:

- analisi, progettazione e gestione di reti logistiche dirette ed inverse;
- definizione delle specifiche, progettazione e gestione di una supply chain ottimizzata nel rispetto dei vincoli tecnologici, economici, sociali, legali e ambientali, anche in ambito internazionale.

SBOCCHI PROFESSIONALI:

Servizi logistici all’interno di aziende manifatturiere e di servizi commerciali. Società di servizi logistici alle imprese 
Ingegnere della produzione progettista di processi di fabbricazione  FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:

Progetta e valuta i processi di fabbricazione

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:

- definizione della strategia produttiva più idonea in funzione del prodotto e del volume produttivo e delle risorse disponibili;
- progettazione di massima e scelta di attrezzature per sistemi di lavorazione;
- valutazione economica delle soluzioni adottate;
- individuazione delle tecniche di time compression per la riduzione dei tempi di sviluppo prodotto/processo;
- analisi e riprogettazione del posto, delle attrezzature e dei metodi di lavoro tenendo conto del fattore umano;
- collaborazione alle scelte di automazione o di ausili di lavoro in fase di progettazione del sistema produttivo.

SBOCCHI PROFESSIONALI:

Uffici tecnici di produzione in aziende manifatturiere 
Ingegnere della produzione addetto alla gestione di sistemi di produzione  FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:

Sceglie e implementa le strategie di gestione e conduzione dei sistemi di produzione.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:

- definizione delle strategie di programmazione per le macchine di lavorazione, assemblaggio e collaudo a controllo numerico;
- definizione dei piani di produzione e manutenzione degli impianti produttivi usuali o innovativi;
- collaborazione, anche con responsabilità di coordinamento e direzione, alla programmazione della produzione e alla gestione dei materiali nelle aziende manifatturiere;
- pianificazione dell'approvvigionamento dei materiali tradizionali ed innovativi controllo dei loro flussi;
- determinazione e pianificazione dei cicli di lavoro tenendo conto del fattore umano


SBOCCHI PROFESSIONALI:

Unità produttive in aziende manifatturiere 
Ingegnere della produzione addetto alla implementazione di metodologie di miglioramento e innovazione della produzione  FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:

Collabora per gli aspetti economici e metodologici alle attività di miglioramento e innovazione della produzione.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:

- valutazione economica finanziaria delle strategie di miglioramento innovazione dei prodotti;
- implementazione delle metodologie lean production, WCM (World Class Manufacturing), six sigma, etc per il miglioramento e l'innovazione della produzione e la riduzione dei costi;
- valutazione dei parametri di produttività ed efficienza tenendo conto dei sistemi di produzione e del fattore umano;
- implementazione di metodologie di miglioramento continuo per ottimizzare l’utilizzo dei sistemi di produzione nel rispetto dei principi ergonomici (riferimenti legislativi e normativi);
- supporto all’introduzione di ausili di lavoro o di sistemi automatici nel processo produttivo tenendo conto del fattore umano.

SBOCCHI PROFESSIONALI:

Unità di supporto all’innovazione e di gestione della qualità, prevalentemente in aziende manifatturiere 
Ingegnere della produzione addetto alla gestione di processi di innovazione e R&D  FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:

Collabora per gli aspetti economici e metodologici alle attività di ricerca e sviluppo e innovazione di prodotto.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:

- valutazione economica finanziaria delle strategie di innovazione dei prodotti;
- coordinamento, gestione di progetti, e supporto metodologico - statistico agli specialisti nei reparti R&D.

SBOCCHI PROFESSIONALI:

Reparti R&D di aziende manifatturiere come supporto ai processi di innovazione. 
Ingegnere della produzione addetto al marketing e ai servizi commerciali  FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:

Opera nel campo del marketing e dei servizi commerciali del settore industriale e dei servizi, in ambito nazionale e internazionale.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:

- conduzione di analisi di mercato;
- definizione delle strategie e gestione delle attività di marketing, anche nell’ambito dell’e-commerce, sia B2C (Business to Customer) sia B2B (Business to Business),.
- collaborazione alla gestione economico-finanziaria e giuridica delle attività commerciali (acquisti e vendite) di enti e aziende.

SBOCCHI PROFESSIONALI:

Servizi commerciali e di marketing in aziende manifatturiere e in società di servizi commerciali alle aziende. 
Ingegnere della Produzione addetto ai servizi finanziari  FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:

Opera nei servizi finanziari sia nel comparto industriale, sia nel comparto dei servizi creditizi o assicurativi.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:

- valutazione finanziaria degli investimenti;
- supporto tecnico per la definizione e l’attuazione delle strategie aziendali;
- definizione e gestione di piani economico-finanziari per nuovi investimenti, in particolare nel settore tecnologico innovativo;
- valutazione e gestione dei rischi finanziari.

SBOCCHI PROFESSIONALI:

Servizi finanziarie aziende manifatturiere e in società di servizi. 


Preparazione per la prosecuzione degli studi Conoscenze necessarie per la prosecuzione degli studi

 Risultati di apprendimento attesi

I contenuti scientifico-disciplinari suddivisi per area di apprendimento e definiti tramite i "descrittori di Dublino" sono riportati nella tabella relativa al Quadro A4b2 - Risultati di apprendimento attesi. Oltre alle attività previste nei quadri delle aree di apprendimento gli studenti potranno approfondire le loro competenze in una particolare area inserendo nel percorso uno degli insegnamenti, a loro scelta, fra quelli offerti dall'Unive... Espandi...

I contenuti scientifico-disciplinari suddivisi per area di apprendimento e definiti tramite i "descrittori di Dublino" sono riportati nella tabella relativa al Quadro A4b2 - Risultati di apprendimento attesi.

Oltre alle attività previste nei quadri delle aree di apprendimento gli studenti potranno approfondire le loro competenze in una particolare area inserendo nel percorso uno degli insegnamenti, a loro scelta, fra quelli offerti dall'Università Partner e indicati nella Tabella I. Avranno inoltre la possibilità di completare la loro preparazione con ulteriori attività offerte dalle Università partner come crediti liberi.



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti