CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA CIVILE

Anno Accademico 2009/10

Istituito per la prima volta nella forma attuale nell'A.A. 2002/03

INGEGNERIA I


Sede: VERCELLI

Classe di laurea n 28/S: INGEGNERIA CIVILE


Corso tenuto in Italiano


_______________________________________________________________________________

Durata e sede

Durata: 2 anni.
Sede: Vercelli - Piazza Sant'Eusebio, 5
Segreteria didattica: Segreteria didattica di Vercelli

Profilo della professione

La finalità del Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Civile è formare un laureato specialista che abbia oltre ad un'ampia cultura di base (matematica e scientifica) approfondite competenze tecnico-scientifiche e capacità professionali relative agli aspetti metodologico-progettuali e costruttivi per la realizzazione o il recupero di edifici, opere civili e infrastrutture che interagiscono con il territorio.
In particolare le competenze progettuali comprenderanno gli aspetti di rilevamento ed analisi del territorio e del patrimonio edilizio esistente, di metodologie di progetto degli interventi per il nuovo e per il recupero, di calcolo e verifica strutturale, geotecnica ed idraulica, nonché degli aspetti cantieristico-costruttivi e manutentivi.
Tali competenze gli permetteranno di inserirsi nel mondo del lavoro, quale in un ufficio tecnico di progettazione di opere civili ed edili, in imprese di produzione o manutenzione, in uffici di enti pubblici territoriali.

Ambiti occupazionali previsti per i laureati

Il campo di impiego primario è la progettazione e direzione dei lavori per la realizzazione delle opere dell'ingegneria civile e per il recupero o consolidamento delle stesse, quali costruzioni edili e opere strutturali in genere, la pianificazione, progettazione e gestione di infrastrutture civili, di sistemi di trasporto, di interventi a carattere idraulico, nonché il rilievo del territorio o di opere antropiche.
Il mercato di riferimento è a livello nazionale ed europeo, con riguardo a diverse realtà nelle quali si richieda una preparazione utilizzabile nell'ambito delle realizzazioni o del recupero di edifici, opere strutturali e infrastrutture territoriali.

Caratteristiche della prova finale

1. Per essere ammesso all'esame finale per il conseguimento del titolo lo studente deve aver superato gli esami di tutti gli insegnamenti previsti per il corso di studi cui è iscritto.
2. Per il conseguimento della laurea l'esame finale consiste nella discussione pubblica di una relazione scritta o di una tesi. Per il conseguimento della laurea specialistica l'esame finale consiste nella discussione pubblica di una tesi elaborata in modo originale dallo studente sotto la guida di un relatore. In ogni caso la valutazione del candidato avviene integrando le risultanze dell'intera carriera scolastica con il giudizio sull'esame finale.
3. Le strutture didattiche competenti deliberano sulla composizione delle Commissioni che conferiscono il titolo accademico e sui criteri orientativi per la valutazione combinata delle prove finali e dell'intero curriculum degli studi ai fini della determinazione del voto finale.
4. Le Commissioni per l'esame di laurea sono composte da almeno cinque e da non più di sette membri, compreso il Presidente. Le Commissioni per l'esame finale di laurea specialistica sono composte da almeno sette e da non più di undici membri, compreso il Presidente. In entrambi i casi la maggioranza dei membri è costituita da professori ufficiali o da ricercatori confermati. Le Commissioni dispongono di centodieci punti; la lode può essere concessa soltanto all'unanimità qualora il voto finale sia centodieci. Per la tesi presentata per il conseguimento della laurea specialistica può essere concessa la dignità di stampa, soltanto qualora il voto finale sia centodieci e lode e la commissione sia unanime.

Requisiti per l'accesso alla laurea specialistica

Curriculum di laurea interamente riconosciuto per accesso alla laurea specialistica: Ingegneria civile a Vercelli.