PORTALE DELLA DIDATTICA
1
AREA INGEGNERIA
Scheda Istituzionale
 
Presentazione del corso
 
Piano degli studi
 
Guida dello Studente
 
Regolamento didattico del Corso di Studio
 
Dipartimento
 
Collegio
 
Risultati questionari (C.P.D.)
 
Soddisfazione dei laureandi (AlmaLaurea)
 
Condizione occupazionale (AlmaLaurea)
 
Requisiti di ammissione
 
Caratteristiche della prova finale
 
SERVIZI PER GLI STUDENTI
Servizi
 
Tasse e contributi universitari
 
Organizzazione struttura didattica
 
Rappresentanti degli studenti
 
Docenti del Corso
 
Appelli d'esame
 
SERVIZI AGGIUNTIVI
Streaming - lezioni on-line
 
ALTRE INFORMAZIONI
Modello Informativo SUA-CdS
 
Glossario it-en
 
CORSO DI LAUREA DI 1°LIVELLO in INGEGNERIA ELETTRICA
Anno Accademico 2022/23
DIPARTIMENTO ENERGIA
Collegio di Ingegneria Elettrica
Sede: TORINO
Durata: 3 anni
Classe di laurea n° L-9: INGEGNERIA INDUSTRIALE
Posti disponibili: 120 (5 riservati a studenti stranieri contingentati)
Referente del corso
CANOVA ALDO   coord.elettrica@polito.it
Corso tenuto in Italiano
Il primo anno è offerto anche in lingua Inglese
 Obiettivi formativi

Il Corso di Studi in Ingegneria Elettrica è finalizzato alla formazione di una figura professionale riferita in generale all'ingegneria industriale, con una specifica connotazione verso conoscenze e competenze riguardanti componenti e impianti del settore elettrico. Partendo da una formazione di base interdisciplinare, il Corso di Laurea in Ingegneria Elettrica fornisce una solida preparazione specifica riguardante i fondamenti dell'elettrotecn... Espandi...

Il Corso di Studi in Ingegneria Elettrica è finalizzato alla formazione di una figura professionale riferita in generale all'ingegneria industriale, con una specifica connotazione verso conoscenze e competenze riguardanti componenti e impianti del settore elettrico.
Partendo da una formazione di base interdisciplinare, il Corso di Laurea in Ingegneria Elettrica fornisce una solida preparazione specifica riguardante i fondamenti dell'elettrotecnica, le macchine elettriche, le applicazioni elettromeccaniche, gli azionamenti elettrici, l'elettronica di potenza, le misure elettriche, la sicurezza elettrica e gli impianti elettrici.
Il percorso formativo evidenzia gli aspetti metodologici-operativi che permettono al laureato di inserirsi, con competenza, nel settore dell'ingegneria elettrica e di dialogare, con proprietà di linguaggio tecnico e conoscenza dei concetti di base, con altri tecnici dei settori dell'ingegneria industriale e dell'informazione. Le competenze culturali e metodologiche acquisite dal laureato sono tali da garantirgli sia un rapido inserimento nel mondo del lavoro, sia la prosecuzione degli studi con un'adeguata preparazione.
Il percorso formativo è unico ed è progettato per creare una figura professionale capace di comprendere l'impatto delle soluzioni ingegneristiche applicate all'area elettrica nel contesto attuale, fornendo gli strumenti cognitivi necessari per l'aggiornamento continuo delle proprie conoscenze, in modo da partecipare attivamente al processo di innovazione tecnologica.
Il percorso formativo è organizzato in aree tematiche interconnesse:
- La base scientifica, contenente i fondamenti scientifici e gli aspetti metodologico-operativi della matematica e delle scienze di base (fisica e chimica) riferite all'Ingegneria. I relativi insegnamenti sono collocati nella prima metà del percorso formativo (primo anno e primo semestre del secondo anno). Vengono inoltre aggiunti al secondo anno i contenuti dell'analisi complessa, indispensabili per la successiva trattazione di molti contenuti delle materie elettriche.
- La base ingegneristica, con riferimento ai contenuti tipici dell'ingegneria industriale che permettono di identificare, formulare e risolvere i problemi utilizzando metodi, tecniche e strumenti aggiornati. Vengono fornite conoscenze e competenze riguardanti il disegno tecnico industriale, la scienza e la tecnologia dei materiali, la meccanica strutturale, la meccanica delle macchine. I relativi insegnamenti sono collocati al secondo anno.
- Un insieme di insegnamenti caratterizzanti l'ingegneria elettrica e affini. L'elettrotecnica di base viene trattata in modo più ampio rispetto ai contenuti offerti agli altri corsi di studio dell'ingegneria industriale. Gli insegnamenti caratterizzanti riguardano argomenti riferiti a problemi specifici dell'ingegneria elettrica (componenti, impianti e sistemi). Gli insegnamenti affini trattano concetti di statistica e argomenti del settore dell'informazione (elettronica e automatica) e del settore termico (termodinamica applicata e trasmissione del calore) che trovano applicazione nell'ambito dell'ingegneria elettrica. I relativi insegnamenti sono collocati al secondo e terzo anno.
- Ulteriori attività formative previste riguardano la preparazione informatica di base. Lo studente ha inoltre la possibilità di selezionare, all'interno dell'offerta formativa dell'ateneo, ulteriori insegnamenti per completare ed approfondire la sua preparazione, sia su argomenti economici, delle scienze umane, sia su tematiche emergenti proprie dell'ingegneria elettrica o di altri settori ingegneristici. Per l'ottenimento del titolo è anche richiesta la certificazione della conoscenza della lingua Inglese finalizzata al raggiungimento del livello B2, come definito dal Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER). La conclusione del percorso formativo prevede il superamento di una prova finale riferita ad un lavoro svolto autonomamente dallo studente, con preparazione del relativo elaborato finale.

 Sbocchi occupazionali e professionali

Il corso di laurea in Ingegneria Elettrica prepara un professionista, nell’ambito dell'ingegneria industriale, con una specifica connotazione verso conoscenze e competenze inerenti componenti e impianti del settore elettrico.
Partendo da una formazione di base interdisciplinare, ancorata ai contenuti concettuali e metodologici dell'ingegneria industriale, il corso di laurea in Ingegneria Elettrica fornisce una solida preparazione specifica... Espandi...

Il corso di laurea in Ingegneria Elettrica prepara un professionista, nell’ambito dell'ingegneria industriale, con una specifica connotazione verso conoscenze e competenze inerenti componenti e impianti del settore elettrico.
Partendo da una formazione di base interdisciplinare, ancorata ai contenuti concettuali e metodologici dell'ingegneria industriale, il corso di laurea in Ingegneria Elettrica fornisce una solida preparazione specifica riguardante i fondamenti dell'elettrotecnica, le macchine elettriche, le applicazioni elettromeccaniche, gli azionamenti elettrici, l'elettronica di potenza, le misure elettriche, la sicurezza elettrica e gli impianti elettrici.
Il percorso formativo evidenzia gli aspetti metodologici-operativi che permettono al laureato di inserirsi, con competenza, nel settore dell'ingegneria elettrica e di dialogare, con proprietà di linguaggio tecnico e conoscenza dei concetti di base, con altri tecnici dei settori dell'ingegneria industriale e dell'informazione.
Le competenze culturali e metodologiche acquisite dal laureato sono tali da garantirgli sia un rapido inserimento nel mondo del lavoro, sia la prosecuzione degli studi con un’adeguata preparazione.
Il laureato in Ingegneria Elettrica è in grado di operare in modo competente e versatile in svariati settori di attività dell'ingegneria industriale all'interno di società, aziende, enti privati ed amministrazioni pubbliche, mantenendo nel contempo la propria individuale ed esclusiva competenza in merito ai temi caratteristici del settore elettrico.
Le opportunità professionali dell’ingegnere elettrico sono numerose e molto diversificate. Nell’ambito di aziende ed enti, privati o pubblici, l'ingegnere elettrico può svolgere diversi tipi di attività nei settori:
- dell'energetica elettrica, produzione dell'energia elettrica e centrali elettriche
- distribuzione dell'energia elettrica e sicurezza elettrica
- dell'utilizzazione dell'energia elettrica negli impianti industriali, domestici, del terziario e dei trasporti
- dell'automazione industriale e dell'elettromeccanica
Dopo aver superato l'Esame di Stato, l’ingegnere elettrico può iscriversi all'Albo degli Ingegneri nella classe industriale, nella sezione B e svolgere attività professionale.

Il profilo professionale che il CdS intende formare Principali funzioni e competenze della figura professionale
Libero professionista (previo superamento, dopo la laurea, dell’Esame di Stato nella sezione B)
 
FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:

Il laureato in Ingegneria Elettrica che supera l'apposito esame di Stato e si iscrive all'Albo degli Ingegneri nella sezione B svolge attività professionale all'interno di società, aziende, enti privati ed amministrazioni pubbliche o per proprio conto. L'iscrizione all'Albo professionale permette di firmare i documenti progettuali o di verifica e di assumere la responsabilità sul loro contenuto.
Le caratteristiche della professione di ingegnere sono indicate nel DPR 5 giugno 2001 n. 328, “Modifiche ed integrazioni della disciplina dei requisiti per l’ammissione all’esame di Stato e delle relative prove per l’esercizio di talune professioni, nonché della disciplina dei relativi ordinamenti”, pubblicato nel Supplemento ordinario alla "Gazzetta Ufficiale", n. 190 del 17 agosto 2001 - Serie generale. In particolare, il laureato in ingegneria elettrica trova collocazione preferibilmente nel settore dell'"ingegneria industriale".

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:

Le competenze sono indicate all'art. 46 comma 3 del DPR 5 giugno 2001 n. 328 e comprendono:
- le attività basate sull'applicazione delle scienze, volte al concorso e alla collaborazione alle attività di progettazione, direzione lavori, stima e collaudo di macchine e impianti, comprese le opere pubbliche;
- i rilievi diretti e strumentali di parametri tecnici afferenti macchine e impianti;
- le attività che implicano l'uso di metodologie standardizzate, quali la progettazione, direzione lavori e collaudo di singoli organi o di singoli componenti di macchine, di impianti e di sistemi, nonché di sistemi e processi di tipologia semplice e ripetitiva.
Le competenze prevalenti si riferiscono all’applicazione dei principi di sicurezza e della progettazione con riferimento ai costi, alla conoscenza delle caratteristiche di componenti e impianti, alla capacità di redigere documenti tecnici, computi metrici e preventivi, alla capacità di effettuare rilievi, calcoli e misurazioni, alla capacità di predisporre perizie, comunicare con i committenti, con operatori tecnici e con le istituzioni.

SBOCCHI PROFESSIONALI:

Le opportunità professionali dell’ingegnere elettrico sono numerose e molto diversificate. Nell’ambito dell’attività professionale che coinvolge aziende ed enti, privati o pubblici, l'ingegnere elettrico può svolgere diversi tipi di attività nei settori dell'impiantistica elettrica e dell'automazione industriale. 
Addetto al funzionamento e alla manutenzione di componenti, macchine, azionamenti e impianti elettrici  FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:

Responsabile del servizio tecnico.
Responsabile dei servizi di manutenzione.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:

Gestisce soluzioni impiantistiche che prevedono l'impiego dell'energia elettrica.
Verifica il rispetto della sicurezza nei processi.
Esegue prove per la verifica della funzionalità di componenti e impianti.
Interpreta e verifica il rispetto delle prescrizioni normative.
Redige relazioni tecniche puntuali e sintetiche.
Gestisce le interazioni tra i componenti elettrici e le altre componenti tecnologico-impiantistiche.

SBOCCHI PROFESSIONALI:

Aziende private o enti pubblici che impiegano componenti e impianti elettrici. Società, aziende o enti pubblici e privati che svolgono attività nei settori industriale, dei trasporti e delle infrastrutture civili 
Addetto o responsabile in uffici tecnici e laboratori  FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:

Funzionario tecnico.
Responsabile di ufficio tecnico.
Responsabile di laboratorio tecnologico.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:

Predispone la documentazione tecnico-economica.
Esegue verifiche su macchinari e impianti come richiesto dalla legislazione e dalla normativa.
Esegue prove e misure su componenti e impianti.
Redige o coordina la redazione di relazioni tecniche e certificazioni di collaudi.
Definisce soluzioni per l'uso razionale dell'energia e coordina la loro applicazione.
Individua provvedimenti per migliorare il risparmio energetico.
Interagisce con varie figure istituzionali e professionali, con i fornitori di energia e servizi e con gli operatori del settore.

SBOCCHI PROFESSIONALI:

Aziende o enti pubblici o privati nei quali sono presenti uffici tecnici e laboratori. 
Collaboratore alla progettazione impiantistica  FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:

Assistente alla progettazione.
Addetto ai servizi tecnici.
Addetto alla sicurezza.
Consulente industriale.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:

Produce documentazione progettuale per semplici progetti.
Interpreta documentazione legislativa, normativa e cataloghi tecnici.
Fornisce assistenza alla progettazione, all'esecuzione di prove sui prodotti, alla definizione dei piani di lavoro e di sicurezza.
Verifica il rispetto dei principi della sicurezza elettrica.
Effettua rilievi, calcoli e misurazioni.
Effettua misure su macchine e impianti, e verifiche di collaudo.
Interagisce in un gruppo di lavoro discutendo le soluzioni tecniche.
Definisce i piani di manutenzione.
Assiste la predisposizione dei budget riferiti ai progetti, computi metrici e preventivi.
Illustra le caratteristiche delle soluzioni tecnico-impiantistiche anche a persone esterne al settore elettrico.
Interagisce con il responsabile delle attività, con i fornitori di prodotti o servizi, e ove previsto con i committenti.

SBOCCHI PROFESSIONALI:

Società di produzione e distribuzione di energia elettrica, studi professionali di progettazione degli impianti elettrici e di progettazione integrata multidisciplinare. Società di servizi e di consulenza industriale. 
Addetto ai servizi tecnico-commerciali  FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:

Il laureato in Ingegneria Elettrica opera in una delle seguenti funzioni:
- Area commerciale e marketing: esperto di prodotti e servizi tecnico-commerciali, funzionario di vendita.
- Area servizi agli utenti: supporto tecnico ai clienti nella fase di scelta dei prodotti e delle soluzioni applicative, consulenza industriale per realizzazioni impiantistiche.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:

Commercializza macchine e componenti elettrici, spiegandone le caratteristiche e le modalità di impiego.
Illustra ai clienti le caratteristiche di prodotti o soluzioni tecnico-impiantistiche tradizionali anche di elevato contenuto tecnologico.
Assiste i clienti nell'identificazione delle soluzioni tecniche da adottare.
Redige la documentazione tecnica contenente le specifiche e le modalità di impiego, e la documentazione riguardante la qualità del prodotto o del sistema di produzione.
Assiste i clienti nelle fasi di acquisto, installazione, impiego e manutenzione dei prodotti e dei relativi sistemi che ne garantiscono la sicurezza e la funzionalità.
Interagisce con gli operatori commerciali e con le entità preposte a conferire autorizzazioni ed effettuare collaudi, controlli e verifiche.

SBOCCHI PROFESSIONALI:

Aziende di produzione e vendita di macchine e componenti elettrici, società di consulenza tecnico-commerciale ai clienti. 

Preparazione per la prosecuzione degli studi Conoscenze necessarie per la prosecuzione degli studi
Il laureato in Ingegneria Elettrica con attitudine agli studi avanzati potrà proseguire gli studi iscrivendosi alla Laurea Magistrale o intraprendendo percorsi specialistici post-laurea.  Conoscenze teoriche approfondite di matematica, fisica, meccanica, elettrotecnica. Conoscenza dei contenuti di base riguardanti le macchine elettriche, gli azionamenti elettrici e gli impianti elettrici.
Adeguate capacità linguistiche e abilità a formulare i problemi in termini matematici.
Capacità di analisi e sintesi, abilità comunicative, capacità di trasmettere la conoscenza, atteggiamento critico.
 

Risultati di apprendimento attesi

I contenuti scientifico-disciplinari suddivisi per area di apprendimento e definiti tramite i "descrittori di Dublino" sono riportati nella tabella relativa al Quadro A4b - Risultati di apprendimento attesi.



© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
WCAG 2.0 (Level AA)
Contatti