CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN NANOTECNOLOGIE PER LE ICT (TO/Grenoble/Losanna)

Anno Accademico 2009/10

Istituito per la prima volta nella forma attuale nell'A.A. 2004/05

INGEGNERIA DELL'INFORMAZIONE

Struttura organizzativa della Facolta


Sede: TORINO/GRENOBLE/LOSANNA

Classe di laurea n░ 32/S: INGEGNERIA ELETTRONICA

Referente del corsox:
PIRRI CANDIDO
fabrizio.pirri@polito.it

011/5647355


Corso tenuto in Inglese


_______________________________________________________________________________

Durata e sede

Questo corso di studi è tenuto interamente in lingua inglese.

Durata: 2 anni
Sede: Torino - C.so Duca degli Abruzzi 24

Profilo della professione

Dopo qualsiasi laurea della III Facoltà di Ingegneria, ad eccezione di Ingegneria del Cinema e dei mezzi di Comunicazione, si può accedere senza debiti formativi al corso di laurea specialistica in Nanotecnologie per le ICT (Master in micro and nanotechnologies for integrated systems).
Gli obiettivi formativi specifici sono definiti con riferimento alla figura professionale che è attualmente richiesta dall┐industria a tecnologia avanzata. In particolare, l┐ingegnere specialista in micro- e nanotecnologie sarà in grado di sviluppare metodologie e prodotti che possono accrescere il know-how e la competitività delle industrie a tecnologia avanzata europee, in particolare nel campo delle tecnologie dell┐informazione.
Il laureato specialista avrà profonde e aggiornate competenze nel campo delle micro e nanotecnologie, dei materiali e dei processi necessari allo sviluppo di micro e nanodispositivi destinati a occupare una frazione consistente del mercato globale nei prossimi decenni.
Gli iscritti a questa laurea specialistica riceveranno nei 3 poli didattici (Grenoble - Losanna - Torino), ed in lingua inglese, una formazione sui concetti fondamentali che a partire dalla microelettronica costituiscono la base delle micro- e nanotecnologie.
Il programma degli studi, di durata biennale, è diviso in 4 semestri per un totale di 120 crediti: i primi 3 semestri, di 30 crediti ciascuno, saranno tenuti presso i 3 Atenei, il quarto sarà completamente dedicato alla tesi (con stage associati) presso l┐industria o presso laboratori di ricerca di qualunque delle 3 nazioni partecipanti.

Ambiti occupazionali previsti per i laureati

Le opportunità di occupazione sono assai buone a motivo della specificità e unicità della figura professionale sviluppata, che può trovare impiego presso numerosissime industrie high-tech dell┐area franco-elvetico-italiana (uno dei triangoli a maggiore densità tecnologica europea). ╚ infine da sottolineare che le tematiche in oggetto coincidono con molti punti qualificanti del sesto programma quadro della EU, e che tanto in Svizzera quanto in Francia sono attivi progetti nazionali dedicati ad attività produttive in questo settore (progetto MINATEC per la Francia). Nel piano di ricerca nazionale italiano le micro e nanotecnologie occupano una consistente e qualificata frazione degli obiettivi strategici. Attualmente non esiste nessuna iniziativa didattica italiana esplicitamente dedicata a questo settore. Inoltre, l┐esplosione della domanda di personale qualificato nel settore delle micro e nanotecnologie assicura ampi sbocchi occupazionali ai laureati.

Caratteristiche della prova finale

1. Per essere ammesso all'esame finale per il conseguimento del titolo lo studente deve aver superato gli esami di tutti gli insegnamenti previsti per il corso di studi cui è iscritto.
2. Per il conseguimento della laurea l'esame finale consiste nella discussione pubblica di una relazione scritta o di una tesi. Per il conseguimento della laurea specialistica l'esame finale consiste nella discussione pubblica di una tesi elaborata in modo originale dallo studente sotto la guida di un relatore. In ogni caso la valutazione del candidato avviene integrando le risultanze dell'intera carriera scolastica con il giudizio sull'esame finale.
3. Le strutture didattiche competenti deliberano sulla composizione delle Commissioni che conferiscono il titolo accademico e sui criteri orientativi per la valutazione combinata delle prove finali e dell'intero curriculum degli studi ai fini della determinazione del voto finale.
4. Le Commissioni per l'esame di laurea sono composte da almeno cinque e da non più di sette membri, compreso il Presidente. Le Commissioni per l'esame finale di laurea specialistica sono composte da almeno sette e da non più di undici membri, compreso il Presidente. In entrambi i casi la maggioranza dei membri è costituita da professori ufficiali o da ricercatori confermati. Le Commissioni dispongono di centodieci punti; la lode può essere concessa soltanto all'unanimità qualora il voto finale sia centodieci. Per la tesi presentata per il conseguimento della laurea specialistica può essere concessa la dignità di stampa, soltanto qualora il voto finale sia centodieci e lode e la commissione sia unanime.

Requisiti per l'accesso alla laurea specialistica

Curriculum di laurea interamente riconosciuto per accesso alla laurea specialistica: Ingegneria dell┐informazione ad Aosta, Ingegneria elettronica franco-italiana a Torino/Grenoble, Ingegneria delle telecomunicazioni a Torino, Ingegneria delle telecomunicazioni a distanza, Ingegneria elettronica a Torino, Ingegneria elettronica a Mondovì, Ingegneria elettronica a distanza, Ingegneria fisica a Torino, Ingegneria informatica a Torino, Ingegneria informatica a Verrès, Ingegneria informatica a distanza, Ingegneria meccatronica a Verrès, Ingegneria meccatronica a distanza e Ingegneria telematica a Torino.