Corsi di Laurea
Per denominazione

CORSO DI LAUREA DI 1░LIVELLO IN ARCHITETTURA PER IL PROGETTO

Anno Accademico 2006/07

Istituito per la prima volta nella forma attuale nell'A.A. 2000/01

ARCHITETTURA II

Struttura organizzativa della Facolta

Naviga nel Sito del corso di studio

Struttura organizzativa del Corso


Sede: TORINO

Classe di laurea n░ 4: SCIENZE DELL'ARCHITETTURA E DELL'INGEGNERIA EDILE


Corso tenuto in Italiano


_______________________________________________________________________________

Durata e sede

Il corso di laurea è ad accesso programmato; i posti disponibili sono 300.

Durata: 3 anni
Sede: Torino - Castello del Valentino - Viale Mattioli 39
Gli studenti del 1░, 2░ e 3░ anno frequenteranno le lezioni in Via Boggio 71/A.
Lo stesso corso di studi è tenuto anche presso la sede di Mondovì

Profilo della professione

Il laureato in Architettura per il progetto è una figura professionale capace di analizzare criticamente le opere di architettura e i processi di trasformazione dello spazio abitato dall┐uomo. Può collaborare alle molteplici attività di progettazione e realizzazione degli interventi di trasformazione dell┐ambiente costruito; può svolgere analisi storiche e fisico-morfologiche, rilievi, attività di cantiere, perizie, attività estimative e di controllo relative a costi e conformità delle opere.
Aspetti qualificanti
La Comunità Europea vede nel lavoro dell┐architetto una delle competenze professionali da tutelare. Questo implica sia per i laureati che per i laureati specialisti un ruolo di crescente importanza soprattutto nel settore della tutela della cultura dei luoghi e nei processi di riqualificazione architettonica e ambientale.
Tale ruolo è reso possibile anche dal taglio fortemente multidisciplinare del corso di laurea: quando, infatti, si parla di spazio che si trasforma e sul quale s┐interviene, non s┐intende soltanto una dimensione fisica, bensì un┐entità dotata di storia, significati e identità propria, connotata da segni tangibili impressi sull┐ambiente e legati alla cultura di appartenenza, che è possibile interpretare e cogliere pienamente solo grazie a una formazione culturale completa. ╚ dunque molto importante, per chi intraprenda questo corso di studi, possedere una certa duttilità e un interesse non settoriale per talune forme di conoscenza.
Possibilità di lavoro
Il laureato potrà svolgere attività professionale presso studi professionali, imprese di costruzioni, enti e aziende pubbliche e private, industrie di settore. Dopo aver sostenuto l┐esame di stato, potrà iscriversi con il titolo di architetto junior (sezione B) a un settore dell┐albo professionale dell┐Ordine degli Architetti.

Percorso formativo

Gli insegnamenti
Questo corso di laurea prevede un unico percorso formativo.
L┐obiettivo didattico è quello di offrire un titolo immediatamente spendibile sul mercato nazionale e internazionale del lavoro, e contemporaneamente di garantire le conoscenze di base necessarie per il proseguimento degli studi nella laurea specialistica, riconosciuta a livello europeo. A tale scopo la preparazione di base è data da insegnamenti che appartengono all┐ambito del disegno, della geometria descrittiva, dell┐informatica di base, della matematica.
Gran parte degli insegnamenti caratteristici, come la storia dell┐architettura, la tecnologia dell┐architettura, l┐analisi della città e del territorio e la progettazione architettonica vengono impartiti però fin dal primo anno di studi. Al secondo e al terzo anno sono previsti insegnamenti fortemente caratterizzanti, che richiedono lo studio della topografia, dell┐estimo, della scienza delle costruzioni, dei materiali per l┐edilizia, dell┐urbanistica; a questi insegnamenti se ne aggiungono altri - come la sociologia, la lingua straniera, le attività formative a scelta - che completano la formazione culturale dello studente.
Uno degli aspetti più interessanti del corso è la possibilità di applicare quanto appreso allo studio di casi concreti. Durante tutto il percorso di studi, infatti, sono proposti vari laboratori di progettazione: si tratta d┐insegnamenti di durata annuale che consentono agli studenti di lavorare in gruppo, sotto la guida del docente, alla redazione dei progetti, stimolando così creatività, propositività e spirito di collaborazione. In questo modo gli studenti potranno sviluppare anche la capacità di comunicazione, fondamentale in una professione connotata dal frequente scambio di opinioni e di conoscenze con colleghi, clienti, specialisti di cantiere, ecc.
Per chi intende proseguire senza debiti formativi nella laurea specialistica in ┐Progettazione di giardini, parchi e paesaggio┐ è inoltre previsto il percorso ┐Architettura per il verde┐ che prevede, nel secondo e nel terzo anno, alcune discipline caratterizzanti attivate presso la Facoltà di Agraria.
Gli studenti del terzo anno svolgeranno un periodo di tirocinio. La prova finale consiste nella discussione del book, un elaborato prodotto dallo studente che contiene le sue riflessioni sul percorso formativo seguito.
I laboratori
Sono previsti laboratori di Progettazione architettonica lungo tutto il percorso di studi. Al secondo anno è previsto inoltre il laboratorio di Costruzione dell┐architettura. Durante il terzo anno, a Torino sono previsti il laboratorio di Progettazione urbanistica e il laboratorio di Innovazione tecnologica, a Mondovì il laboratorio di Progettazione urbanistica e il laboratorio di Tecnologia ambientale.
Altre attività
Per l┐approfondimento e l┐applicazione delle conoscenze acquisite, agli studenti viene offerta la possibilità di frequentare workshop a tema (cioè iniziative didattiche innovative che, attraverso l┐uso di nuove tecnologie e attraverso percorsi sperimentali non praticabili nell┐ambito delle tradizionali lezioni, propongono esperienze orientate al saper fare).

Per avere informazioni sulla sede di Mondovì, è possibile consultare l'offerta formativa della II Facoltà di Architettura, a pag. 89.

Caratteristiche della prova finale

L'esame finale consiste nella discussione pubblica di una tesi o di una prova di sintesi scritta. In ogni caso la valutazione del candidato avviene integrando le risultanze dell'intera carriera scolastica con il giudizio sull'esame finale.

Proseguimento su Laurea specialistica

Con la laurea in Architettura per il progetto si può accedere senza debiti formativi ai seguenti corsi di laurea specialistica:

Dopo il superamento dell'esame di stato è possibile iscriversi all┐albo professionale dell'Ordine degli architetti con il titolo di architetto (sezione A).

Per informazioni relative alle lauree specialistiche in oggetto, è possibile consultare l'offerta formativa della II Facoltà di Architettura, a pag. 90 - 91.

FAQ

Con la laurea in Architettura per il progetto ci si può occupare di arredamento di interni? Marginalmente sì, ma le competenze del laureato sono più orientate verso l'ambito delle costruzioni: il numero di crediti dedicati all'architettura degli interni è infatti piuttosto esiguo.