PORTALE DELLA DIDATTICA

Ricerca CERCA
  KEYWORD

Uso di un analogo della prostaglandina per migliorare il flusso sanguigno e la rigenerazione dei tendini in un modello di coniglio

Parole chiave MODELLI IN-VIVO, MRI IMAGING, TERANOSTICA

Riferimenti DANILO DEMARCHI

Riferimenti esterni rossana.terracciano@polito.it

Gruppi di ricerca MiNES (Micro&Nano Electronic Systems)

Tipo tesi SPERIMENTALE E DI MODELLAZIONE

Descrizione Dei 33 milioni di lesioni muscoloscheletriche annuali negli Stati Uniti, circa il 50% riguarda lesioni ai tendini e ai legamenti. Sfortunatamente, i trattamenti medici e chirurgici esistenti spesso non riescono a ripristinare la piena funzionalità tendinea. La maggior parte delle lesioni viene trattata con un intervento chirurgico, il che si traduce in notevoli costi chirurgici, mesi di recupero e perdita di lavoro e produttività. Poiché i tendini maturi sono considerati tessuti densi e relativamente scarsamente vascolarizzati, le lesioni tendinee spesso richiedono lunghi periodi di tempo per guarire. Una tecnica utilizzata per accelerare il tasso di guarigione della rottura/sforzo del tendine e per migliorare la rigenerazione è aumentare la circolazione sanguigna, in modo che più ossigeno e sostanze nutritive possano raggiungere l'area lesa ed eliminare l'accumulo di liquidi in eccesso. Per riparare e ricostruire un tendine, rilassare i vasi sanguigni all'interno di un'area lesa attraverso la vasodilatazione offre un mezzo per aiutare nella guarigione di questo tessuto scarsamente vascolarizzato. In questo progetto, somministreremo localmente una piccola molecola di farmaco approvato dalla FDA attraverso l'iniezione nel ginocchio per migliorare il flusso sanguigno al tendine e accelerare la rigenerazione. Lo studente lavorerà presso il team dello Houston Methodist Hospital che include la Dr. Filgueira, un chirurgo ortopedico praticante, un radiologo muscoloscheletrico praticante, il personale di laboratorio di Dr. Filgueira, i tecnici veterinari e i tecnici della risonanza magnetica. Le sequenze di risonanza magnetica 7T saranno ottimizzate per il tendine rotuleo in un normale ginocchio di coniglio per migliorare il rapporto segnale-rumore. I dati saranno acquisiti utilizzando una carcassa di coniglio e un modello a due o tre compartimenti dell'intensità del segnale in funzione del tempo implementato per generare mappe parametriche della pendenza del segnale e della permeabilità capillare. Le mappe parametriche, implementando il modello di Tofts, e una procedura di minimizzazione dei minimi quadrati, utilizzando un algoritmo di Marquardt-Levenberg, saranno calcolate utilizzando Matlab. Modificheremo parametri come la dimensione del voxel, il campo visivo e il tempo di acquisizione per ottimizzare il rapporto segnale-rumore per una migliore rappresentazione dell'anatomia e dei cambiamenti patologici.

Conoscenze richieste Lo studente avrà 2 possibilità: tesi svolta in remoto o in presenza (Houston, Texas, USA). Per chi è intenzionato a viaggiare, negli USA è richiesto un periodo minimo di 6-9 mesi. Questo progetto comporterebbe lavorare con un modello di animale di grandi dimensioni (coniglio), quindi lo studente dovrebbe sentirsi a proprio agio nel lavorare con il personale veterinario dopo l'addestramento per posizionare l'animale e assistere con la raccolta dei dati. Competenze richieste: buona conoscenza di bioimaging e dell'analisi dei biosegnali (Matlab), statistica, ottimo livello di inglese (orale e scritto) e attitudine positiva a lavorare in un ambiente eterogeneo.


Scadenza validita proposta 29/01/2023      PROPONI LA TUA CANDIDATURA




© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
Contatti