PORTALE DELLA DIDATTICA

Ricerca CERCA
  KEYWORD

Gli effetti del progetto architettonico oltre i suoi confini fisici: il ruolo delle trasformazioni locali nella costruzione di strategie urbane e territoriali.

Parole chiave CITTÀ, REGOLE URBANE, EFFETTI SULL’AMBIENTE COSTRU

Riferimenti DANIELE CAMPOBENEDETTO

Riferimenti esterni Caterina Barioglio

Descrizione Ogni progetto estende i suoi effetti oltre la sua localizzazione fisica.
Le modifiche antropiche dell'ambiente costruito producono echi in termini di regole urbane, requisiti tecnici, cambiamenti culturali e comportamenti che vanno oltre il luogo in cui si è verificata la modifica. Gli effetti del Equitable Building sulla New York Zoning law del 1916 o il ruolo del Seagram Building nel plasmare le regole della zoning resolution nel 1961 sono solo alcuni esempi.
I progetti non costruiti hanno effetti simili: creano e distruggono gli immaginari urbani in modi a volte difficili da ripercorrere. A sua volta, il dibattito intorno agli immaginari può comportare un'effettiva modifica dell'ambiente costruito. Le visioni urbane di Yona Friedman, Hugh Ferriss, Paul Maymont o Eugène Hénard, nonché i progetti del 1967 per il centro di Parigi sono già stati esplorati in questo senso dalla storiografia contemporanea.
Gli effetti di trasformazioni realizzate o immaginate fanno parte dei risultati del progetto, ma spesso non sono considerati come parte del processo di progettazione. Nella maggior parte dei casi, questi effetti semplicemente si verificano (come nella New York del 1916), mentre a volte sono intenzionali (come nella Parigi del 1967).
Come e attraverso quali strumenti possono essere riconosciuti tali effetti non-locali del progetto? Quali casi studio possono permetterci di individuare questa relazione tra la dimensione locale e gli esiti più ampi delle trasformazioni? E, più in generale, è possibile considerare il progetto situato come un modo per affrontare e rappresentare questioni generali e globali?

Conoscenze richieste Oltre alle competenze progettuali normalmente acquisite nel corso di studi è richiesta un’ottima capacità di rappresentazione grafica e competenza di base riguardo ai regolamenti e alla legislazione legata all’edilizia.

Note Per la valutazione della proposta si consiglia la lettura di
- Lehnerer, A. (2009). Grand Urban Rules. Rotterdam : 010 Publishers.
- Ben-Joseph, E. (2005). The Code of the City. Cambridge - London : MIT Press.
- Marshall, S. (2011). Urban Coding and Planning – London : Routledge
- Olmo, C. (2013) Architettura e storia – Roma : Donzelli
- Campobenedetto, D. (2017) Paris les Halles. Storie di un futuro conteso, Milano : FrancoAngeli
- Barioglio, C. (Forthcoming) Avenue of the Americas. New York, biografia di una strada, Milano: FrancoAngeli

Maggiori dettagli potranno essere concordati attraverso un colloquio con i docenti.


Scadenza validita proposta 06/12/2023      PROPONI LA TUA CANDIDATURA