PORTALE DELLA DIDATTICA

Ricerca CERCA
  KEYWORD

Analisi comparativa di rivestimenti applicabili a stampi per imbutitura di grande dimensione, per la sostituzione del cromo esavalente

azienda Tesi esterna in azienda    


Riferimenti PAOLO MATTEIS, RAFFAELLA SESANA

Riferimenti esterni Guido Ferrarese, MA Srl.

Descrizione I componenti di più grande dimensione delle carrozzerie automobilistiche sono normalmente realizzati per imbutitura, a partire da lamiere di acciaio, utilizzando stampi in ghisa, eventualmenter sottoposti a trattamenti locali di tempra superficiale e/o dotati di inserti in acciaio. Per assicurare una elevata resistenza ad usura ed un ridotto attrito con la lamiera, questi stampi sono normalmente rivestiti con cromo, mediante processi a bassa temperatura realizzati con bagni contenenti ioni di cromo esavalenti. Nei prossimi anni, l'uso del cromo esavalente sarà vietato nell'unione europea a causa della sua tossicità; pertanto si esaminano possibili rivestimenti alternativi.
Questi rivestimenti dovranno soddisfare le esigenze di elevata resistenza ad usura e di basso attrito con la lamiera, ma dovranno anche esser realizzati a bassa temperatura per non interferire nè con i precedenti trattamenti di indurimento locale, nè con gli eventuali riporti di saldatura, che spesso si rendono necessari per la messa a punto empirica degli stampi.
(Infatti, Il percorso di deformazione della lamiera durante lo stampaggio ed il suo ritorno elastico all'apertura dello stampo,non possono esser calcolati a priori con precisione tale da garantire il rispetto delle tolleranze già sul primo pezzo stampato. Perciò, dopo la fabbricazione degli stampi, ma prima del loro rivestimento, si esegue un aggiustamento empirico, mediante prove di stampaggio e correzioni operate sullo stampo stesso, non solo mediante asportazione di materiale per fresatura, ma anche mediante aggiunta di materiale per saldatura.)
In questo contesto, il tesista svolgerà un esame teorico del problema e contribuirà a valutare diversi tipi di rivestimenti. Questi rivestimenti saranno realizzati (da imprese terze) su piccoli simulacri, che saranno fabbricati con il materiale degli stampi ed in alcuni casi saranno sottoposti preventivamente ad indurimento locale e/o a riporti di saldatura. Nel corso del lavoro di tesi, i simulacri rivestiti saranno sottoposti sia a prove funzionali, eseguite in azienda, sia a caratterizzazioni di laboratorio, eseguite in prevalenza nei laboratori del politecnico; queste ultime potranno includere sia esami metallografici e di durezza, sia prove tribologiche di attrito e di usura.
Il lavoro in azienda si svolgerà prevalentemente presso le sedi del gruppo CLN a Rivoli (TO). A richiesta dello studente, la tesi potrà essere abbinata ad un tirocinio nella medesima azienda. La proposta di tesi è aperta a studenti sia nazionali, sia internazionali, ed il lavoro può esser svolto, a scelta dello studente, in italiano o in inglese.

Vedi anche  https://www.gruppocln.com/


Scadenza validita proposta 30/09/2024      PROPONI LA TUA CANDIDATURA




© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
Contatti