PORTALE DELLA DIDATTICA

Ricerca CERCA
  KEYWORD

Algoritmi di ottimizzazione per l’IoT delle Smart City

Parole chiave INTERNET OF THINGS, MOBILE APPLICATIONS, SMART CITIES

Riferimenti GUIDO PERBOLI

Gruppi di ricerca RICERCA OPERATIVA E OTTIMIZZAZIONE - ORO

Tipo tesi SPERIMENTALE APPLICATA

Descrizione E’ disponibile una tesi di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica volta allo sviluppo di un servizio di mappe off-line e relativi servizi di calcolo di cammini minimi per matrici di grandi dimensioni.
La tesi si inserisce all’interno delle iniziative di collaborazione tra il laboratorio ICT for City Logistics and Enterprises del Politecnico di Torino e TIM JoL SWARM. Il progetto verrà sviluppato all’interno del laboratorio ICE – ICT for City Logistics and Enterprises. In tale laboratorio sono già disponibili sia le componenti HW, sia una vasta gamma di dispositivi mobili (Android, IOS e Windows Phone).
La tesi prevede la possibilità di stage post-lauream o borsa di dottorato finanziata.

Una città può essere classificata come Smart City se gestisce in modo intelligente (“smart”, appunto) le attività economiche, la mobilità, le risorse ambientali, le relazioni tra le persone, le politiche dell’abitare ed il metodo di amministrazione. Dal punto di vista infrastrutturale, è importante che le risorse disponibili siano utilizzate in cloud per migliorare la raccolta e l’analisi dei dati. Nel campo dei trasporti è possibile agire sui cicli semaforici per gestire la circolazione, i guidatori possono ottenere informazioni in tempo reale per trovare rapidamente parcheggio, risparmiando tempo e carburante e contribuendo alla riduzione della congestione stradale. In futuro numerosi tipi di oggetti smart, posizionati lungo le strade cittadine, necessiteranno di connessione ad Internet per inviare dati o ricevere configurazioni; ad esempio:
• cassonetti della spazzatura;
• semafori;
• tombini;
• lampioni;
• parchimetri;
• fermate dell’autobus;
• colonnine del bike sharing;
• panchine smart;
• segnaletica smart.
Questi oggetti potranno essere connessi usando tecnologie ad-hoc, che richiedono l’installazione di nuove e costose reti di telecomunicazioni (si veda, ad esempio, [*]). Un’alternativa consiste nel connettere gli smart object tramite la rete radio mobile, ma questa soluzione presenta due grandi problemi:
1. è costosa per chi deve pagare il traffico dati sulla rete radio mobile;
2. è onerosa per quanto riguarda il consumo della batteria degli smart object.
Un’ulteriore soluzione consiste nello sfruttare la mobilità degli utenti della rete radio mobile, che si spostano in città dotati, tipicamente, di smartphone in grado di creare hotspot Wi-Fi o Bluetooth.
Questi utenti potrebbero essere incentivati per attivare l’hotspot del proprio telefonino quando si trovano nelle vicinanze di smart object che necessitano di connettività, eventualmente deviando leggermente dal proprio percorso previsto.
La tesi mira a proporre, partendo dagli algoritmi già sviluppati dal team, algoritmi per la pianificazione e la gestione della selezione degli utenti da coinvolgere nelle rilevazioni e l’assegnazione dinamica delle relative missioni, basandosi sui dati reali di uso della rete radio mobile da parte degli utenti, e di effettuarne un deployment iniziale nell’ambito di un pilot.
L’attività comprenderà:
1. sviluppo di modelli ed algoritmi di ottimizzazione per l’IoT opportunistico
2. l’ingegnerizzazione e l’integrazione degli algoritmi con dati e moduli software già prototipati
3. la valutazione dell’efficacia e del costo del servizio di connettività opportunistica in vari scenari.

Vedi anche  2016- ict - iot - algoritmi.pdf 

Conoscenze richieste Buone capacità di programmazione, C++, Java, flessibilità, proattività


Scadenza validita proposta 17/11/2019      PROPONI LA TUA CANDIDATURA




© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
Contatti