PORTALE DELLA DIDATTICA

Ricerca CERCA
  KEYWORD

Area Ingegneria

Tecniche innovative per l’analisi di segnali clinici

estero Tesi all'estero


Parole chiave MEDICINA, RETI COMPLESSE, DATA MINING, BIG DATA

Riferimenti LUCA RIDOLFI, STEFANIA SCARSOGLIO

Riferimenti esterni - Reparto di Cardiologia Universitaria dell'Ospedale "Molinette" di Torino
- Reserach Center Vall D'Hebron (Barcellona, Spagna)

Tipo tesi TEORICO/SPERIMENTALE

Descrizione Negli ultimi anni la medicina è rivoluzionata dalla possibilità di misurare in vivo grandezze fondamentali per la prevenzione e la diagnosi precoce di gravi patologie. Si tratta di misure nel tempo o spaziotemporali, con vario grado di risoluzione temporale/spaziale. Di fronte a questi dati di enorme potenziale clinico, occorre però sviluppare tecniche nuove per la loro analisi e per trarre tutte le informazioni utili per il medico.

Le tesi qui proposte ricadono in questo ambito e riguardano le seguenti grandezze mediche:

- misure emodinamiche (campo di moto) nell’arco aortico ottenute da risonanza magnetica ad alta intensità; le misure sono su soggetti sani e su pazienti affetti da patologie (sindrome di Marfan, disfunzioni valvolari, ecc.);

- misure emodinamiche e di pressione in continuo su lunghi periodi di tempo (24 ore). Anche in questo caso, si hanno a disposizione cospicue coorti di dati su soggetti sani e soggetti malati;

- misure di battito cardiaco e di pressione durante attacchi di fibrillazione atriale parossistici;

- misure di spettroscopia nell’infrarosso vicino (NIRS) sul cervello, sia in zone superficiali sia in zone intracraniche profonde; le misure riguardano pazienti prima e dopo la procedura di cardioversione.

L’idea base delle tesi qui proposte è di sviluppare i metodi innovativi di analisi basandoli sulla recente teoria delle reti complesse. Si tratta di trasformare le serie temporali (o spaziotemporali) in reti complesse (mono- o multi-strato) e, quindi, usare (opportunamente modificate ed adattate) i metodi di analisi sviluppati nell’ambito della teoria delle reti complesse. Da un punto di vista formale, la trasformazione dei segnali in reti complesse corrisponde a convertire i segnali in oggetti geometrici, la cui caratteristiche geometriche (locali e globali) racchiudono particolari aspetti (temporali o spaziotemporali) dei segnali originari. In questo modo è possibile svelare peculiarità e proprietà dei segnali che sarebbe molto difficile comprendere rimanendo nella dimensione temporale o spaziotemporale.

Le tesi sono proposte in collaborazione con il reparto di Cardiologia dell’Ospedale Universitario “Molinette” di Torino e con il Centro di Ricerca Vall d’Hebron (Barcellona).

Conoscenze richieste Si prega di contattare i referenti


Scadenza validita proposta 01/06/2020      PROPONI LA TUA CANDIDATURA




© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
Contatti