Modello Informativo SUA-CdS 2020/21
Corso di Laurea Magistrale in INGEGNERIA GESTIONALE - A.A.2020/21


Università: Politecnico di Torino
Collegio: Collegio di Ingegneria Gestionale
Dipartimento: DIGEP
Classe: LM-31 - INGEGNERIA GESTIONALE
Esiste nella forma attuale dall'anno accademico: 2010/11
Lingua in cui si tiene il corso: italiano
Indirizzo internet del corso: https://didattica.polito.it/pls/portal30/sviluppo.offerta_formativa.corsi?p_sdu_cds=38:1&p_a_acc=2021&p_header=N&p_lang=IT&p_tipo_cds=Z
Tasse: https://didattica.polito.it/tasse_riduzioni
Modalità di svolgimento: Corso di studio convenzionale
Referenti e Strutture

Referente del CdS: Carlo Cambini
Organo Collegiale di gestione del Corso di Studio: Collegio Di Ingegneria Gestionale
Struttura didattica di Riferimento: Dipart. Di Ing. Gestionale E Della Produzione
Docenti di riferimento: Arianna Alfieri, Luigi Benfratello, Giulia Bruno, Luigi Buzzacchi, Riccardo Calcagno, Carlo Cambini, Marco Cantamessa, Federico Caviggioli, Tania Cerquitelli, Alessandra Colombelli, Anna D'Ambrosio, Bruno Dalla Chiara, Alberto De Marco, Federico Della Croce Di Dojola, Claudio Giovanni Demartini, Fiorenzo Franceschini, Maurizio Galetto, Paolo Giaccone, Elena Grinza, Luca Iuliano, Fabrizio Lamberti, Paolo Landoni, Domenico Augusto Francesco Maisano, Alessandro Mantelero, Francesca Montagna, Paolo Neirotti, Emilio Paolucci, Paolo Claudio Priarone, Carlo Rafele, Paolo Rainelli, Rossella Rivaro, Laura Rondi, Stefano Sacchi, Giuseppe Scellato, Luca Settineri, Marco Torchiano, Elisa Ughetto, Giulio Zotteri
Rappresentanti Studenti:
Gruppo di Gestione AQ: Anna Corinna Cagliano, Carlo Cambini, Marina Dell'Arso, Luca Mastrogiacomo, Leonarda Ognibene, Paolo Rainelli, Domenico Scarcello
Tutor: Arianna Alfieri, Luigi Buzzacchi, Carlo Cambini, Federico Caviggioli, Tania Cerquitelli, Alessandra Colombelli, Alberto De Marco, Federico Della Croce Di Dojola, Maurizio Galetto, Domenico Augusto Francesco Maisano, Francesca Montagna, Paolo Neirotti, Emilio Paolucci, Paolo Claudio Priarone, Paolo Rainelli, Giuseppe Scellato, Elisa Ughetto, Giulio Zotteri
Il Corso di Studio in breve
Il corso di Laurea Magistrale, offerto anche in lingua inglese, forma un ingegnere capace di gestire l’innovazione nei prodotti e nei servizi integrando competenze ingegneristiche e gestionali. Il piano formativo segue un percorso che va dall’analisi della struttura dei mercati sotto il profilo economico e giuridico, alla gestione di progetti di sviluppo di nuovi prodotti, alla strategia d’impresa, alla progettazione organizzativa, alla gestione dei sistemi produttivi, alla gestione della qualità.
L’obiettivo è la formazione di ingegneri gestionali di alto profilo, che possano essere utilizzati sia per il coordinamento di attività nell’area operativa delle imprese industriali e di servizi, sia per lo svolgimento di mansioni manageriali nell’area amministrativa e finanziaria di imprese ed intermediari finanziari, nella consulenza direzionale e negli enti della pubblica amministrazione.
Il corso di studi offre nel secondo semestre del secondo anno la possibilità di caratterizzare il proprio profilo su diverse aree di competenza. In particolare sono previsti sei percorsi: Finanza, Informatica, Innovazione, Logistica, Produzione e Servizi. I percorsi di "Innovazione" e "Produzione" sono proposti anche in lingua Inglese, unitamente a un terzo percorso denominato "Technology and Social Change".
Obiettivi formativi qualificanti
I laureati nei corsi di laurea magistrale della classe devono:

- conoscere approfonditamente gli aspetti teorico-scientifici della matematica e delle altre scienze di base ed essere capaci di utilizzare tale conoscenza per interpretare e descrivere i problemi complessi dell'ingegneria o che richiedono un approccio interdisciplinare;

- conoscere approfonditamente gli aspetti teorico-scientifici dell'ingegneria, sia in generale sia in modo approfondito relativamente a quelli dell'ingegneria gestionale, nella quale sono capaci di identificare, formulare e risolvere anche in modo innovativo problemi complessi o che richiedono un approccio interdisciplinare;

- essere capaci di ideare, pianificare, progettare e gestire sistemi, processi e servizi complessi e/o innovativi;

- essere capaci di progettare e gestire esperimenti di elevata complessità;

- essere dotati di conoscenze di contesto e di capacità trasversali;

- avere conoscenze nel campo dell'organizzazione aziendale (cultura d'impresa) e dell'etica professionale;

- essere in grado di utilizzare fluentemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell'Unione Europea oltre l'italiano, con riferimento anche ai lessici disciplinari.

L'ammissione ai corsi di laurea magistrale della classe richiede il possesso di requisiti curriculari che prevedano, comunque, un'adeguata padronanza di metodi e contenuti scientifici generali nelle discipline scientifiche di base e nelle discipline dell'ingegneria, propedeutiche a quelle caratterizzanti previste nell'ordinamento della presente classe di laurea magistrale.

I corsi di laurea magistrale della classe devono inoltre culminare in una importante attività di progettazione, che si concluda con un elaborato che dimostri la padronanza degli argomenti, la capacità di operare in modo autonomo e un buon livello di capacità di comunicazione.

I principali sbocchi occupazionali previsti dai corsi di laurea magistrale della classe sono quelli dell'innovazione e dello sviluppo della produzione, della progettazione avanzata, della pianificazione e della programmazione, della gestione di sistemi complessi, sia nella libera professione sia nelle imprese manifatturiere o di servizi che nelle amministrazioni pubbliche. I laureati magistrali potranno trovare occupazione presso imprese manifatturiere, imprese di servizi e pubblica amministrazione per approvvigionamento e gestione dei materiali, organizzazione aziendale e della produzione, organizzazione ed automazione dei sistemi produttivi, logistica, project management e controllo di gestione, analisi di settori industriali, valutazione degli investimenti, marketing industriale.

Gli atenei organizzano, in accordo con enti pubblici e privati, stages e tirocini.

Attività formative dell'ordinamento didattico


Attività caratterizzanti

Ambito disciplinare Settore Cfu
Min Max
Ingegneria gestionale ING-IND/16 - TECNOLOGIE E SISTEMI DI LAVORAZIONE
ING-IND/17 - IMPIANTI INDUSTRIALI MECCANICI
ING-IND/35 - INGEGNERIA ECONOMICO-GESTIONALE
46 64

Attività affini o integrative

Ambito disciplinare Settore Cfu
Min Max
A11 IUS/01 - DIRITTO PRIVATO
IUS/04 - DIRITTO COMMERCIALE
SECS-P/02 - POLITICA ECONOMICA
SECS-P/06 - ECONOMIA APPLICATA
SECS-P/11 - ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI
SPS/04 - SCIENZA POLITICA
8 24
A12 ICAR/05 - TRASPORTI
ING-INF/03 - TELECOMUNICAZIONI
ING-INF/05 - SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI
MAT/09 - RICERCA OPERATIVA
8 16

Altre attività

Ambito disciplinare Cfu min Cfu max
A scelta dello studente A scelta dello studente 8 16
Per prova finale e conoscenza della lingua straniera Per la prova finale 8 16
Altre (art. 10, comma 1, lettera f) Abilità informatiche e telematiche - -
Altre (art. 10, comma 1, lettera f) Altre conoscenze utili per l'inserimento nel mondo del lavoro - -
Altre (art. 10, comma 1, lettera f) Tirocini formativi e di orientamento - 8
Altre (art. 10, comma 1, lettera f) Ulteriori conoscenze linguistiche - -
Per stages e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali Per stages e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali - -
Esporta Excel Attività formative


© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY