Servizi per la didattica
PORTALE DELLA DIDATTICA

Italian language 3rd level

01PIKLZ

A.A. 2019/20

Course Language

Italian

Course degree

1st degree and Bachelor-level of the Bologna process in Aerospace Engineering - Torino

Borrow

01PIMLI

Course structure
Teaching Hours
Teachers
Teacher Status SSD h.Les h.Ex h.Lab h.Tut Years teaching
Docente Da Nominare
Italian language 3rd level  
    0 0 0 0 2
Docente Da Nominare       0 0 0 0 2
Teaching assistant
Espandi

Context
SSD CFU Activities Area context
L-FIL-LET/12 8 F - Altre (art. 10, comma 1, lettera f) Ulteriori conoscenze linguistiche
2018/19
Il corso sarà tenuto da docenti della Società Dante Alighieri, Ente Morale con il compito di tutelare e diffondere la lingua e la cultura italiana nel mondo e abilitato a svolgere insegnamenti di lingua e cultura italiana presso una nutrita rete di sedi estere. I docenti della Società Dante Alighieri sono appositamente formati dalla Società stessa per l’erogazione di corsi frontali di lingua italiana finalizzati al conseguimento della certificazione PLIDA (https://plida.it/) in ottemperanza alla delibera del Senato Accademico nella seduta del 6/07/2017, che prevede l’adozione del PLIDA quale certificazione di riferimento per la verifica della conoscenza della lingua italiana. La certificazione PLIDA è riconosciuta a livello nazionale dal Ministero degli Affari Esteri (MAE) e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR). Nel periodo transitorio, agli studenti sarà consentito di ottemperare all’obbligo linguistico anche tramite superamento dell’esame interno. Il corso prepara al conseguimento della certificazione PLIDA B1 nonché al superamento dell’esame interno di Lingua Italiana III Livello.
The course will be held by teachers from Società Dante Alighieri, an institution which preserves and spreads Italian language and culture throughout the world, qualified to deliver Italian language and culture courses in various countries. Teachers from Società Dante Alighieri are specially trained by the Society for Italian language courses for the PLIDA certificate (https://plida.it/). The PLIDA certificate assesses students’ proficiency in the Italian language, and was adopted by Politecnico in compliance with the resolution of the Academic Senate in the session of 6/07/2017. The PLIDA certificate is recognised at national level by the Ministry of Foreign Affairs (MAE) and the Ministry of Education, University and Research (MIUR). In the transition period pending full adoption of PLIDA, students can take the Politecnico internal exam to fulfil their Italian language requirement. This course prepares students for the PLIDA B1 certificate and for the Politecnico internal exam “Lingua Italiana III Livello”.
L’apprendente acquisisce il livello di competenza B1 del QCER: è in grado di comprendere i punti essenziali di messaggi chiari in lingua standard su argomenti familiari che affronta normalmente al lavoro, a scuola, nel tempo libero ecc. Se la cava in molte situazioni che si possono presentare viaggiando in una regione dove si parla la lingua in questione. Sa produrre testi semplici e coerenti su argomenti che gli siano familiari o siano di suo interesse. È in grado di descrivere esperienze e avvenimenti, sogni, speranze, ambizioni, di esporre brevemente ragioni e dare spiegazioni su opinioni e progetti.
At the end of the course learners acquire a B1 level (CEFR). Learners can understand the main points of clear standard speech on familiar matters regularly encountered in work, school, leisure, etc.. Learners deal with most situations likely to arise whilst travelling in an area where the language is spoken. Learners can write simple connected texts on topics which are familiar or of personal interest. They can describe experiences and events, dreams, hopes and ambitions. They can briefly give reasons and explanations for opinions and plans.
Per iscriversi al corso occorre sostenere il test di livello di italiano, prenotabile dalla pagina personale del Portale della Didattica nelle settimane precedenti l’avvio del corso. Il corso è adatto a chi ottiene l’esito B1.
Before registering for this course students must take the Italian language level placement test. Students can book an appointment to take this test from their personal page of the Teaching Portal (Portale della Didattica) some weeks before the beginning of the course. This course is suitable for students who obtain a B1 score in the level test.
Funzioni linguistiche: • raccontare un incidente culturale o linguistico; • Invitare qualcuno, proporre, rispondere a una proposta; • esprimere la propria opinione, accordo e disaccordo, chiedere un parere; • esprimere un dubbio, sorpresa, sollievo, gioia, comprensione, disapprovazione; • esprimere speranza, desideri; • fare paragoni, confrontare alternative, esprimere una preferenza; • lamentarsi, insistere; • fare progetti; • descrivere un prodotto (materiali, caratteristiche e funzioni); • fare una supposizione; • esprimere emozioni e stati d’animo; • esprimere una condizione; • fare un reclamo, dare la colpa, scusarsi, giustificarsi; • dare una spiegazione, segnalare un errore; • iniziare una conversazione telefonica, riferire le parole di una terza persona, trascrivere un messaggio lasciato da una persona; • esporre fatti concreti o astratti: raccontare la trama di un libro indicando la sequenzialità, riassumendo i momenti principali, precisando i particolari, concludere il racconto; • esprimere interesse, disinteresse, preferenza; • dare un suggerimento, dare un giudizio; • argomentare, chiedere conferma e confermare; indicare le ragioni di una tesi; • indicare vantaggi e svantaggi di una condizione; • esplicitare il proprio dissenso; • prendere in giro, fare dell’ironia; • raccontare una brutta figura; • dare consigli, sconsigliare; • fare delle ipotesi; • raccontare la vita di un personaggio storico; • raccontare un viaggio; • esprimere incredulità; • fare una domanda in modo indiretto; • informarsi sulle caratteristiche di un luogo, segnalare le bellezze di un luogo; • chiedere e fornire informazioni, chiedere ulteriori spiegazioni; • parlare dei propri errori linguistici, riflettere sull’apprendimento linguistico; • fare delle ipotesi nel passato. Lessico: • Identità personale: vocaboli legati alle emozioni e agli stati d’animo nelle relazioni sociali; • I luoghi: termini legati alla descrizione delle città e dei servizi, della campagna, di alcune località turistiche italiane e delle regioni; • Forme, dimensioni, colori: vocaboli legati alla descrizione di prodotti, in particolare del “made in Italy” (forme, dimensioni, materiali, funzioni); • Tempo libero e intrattenimento: termini legati ai media e ai social network, i libri e i generi letterari, l’arte; • Scuola e formazione: vocaboli legati alla scuola, ai corsi di lingue, alle procedure per fare l’iscrizione; • Famiglia: vocaboli per descrivere i cambiamenti sociali: “la nuova famiglia”; • Feste e regali: vocaboli per le principali feste religiose e civili italiane, le tradizioni, i comportamenti e i regali più comuni; • Cultura: vocaboli per descrivere i personaggi storici italiani; • L’italiano oggi: vocaboli per descrivere gli errori più frequenti e i cambiamenti linguistici più importanti nella lingua italiana. Grammatica (morfologia e sintassi): • l’aggettivo: o comparativo e superlativi particolari, o in –bile, • i pronomi o possessivi, o usi pronominali: ci e ne, o indefiniti, o i combinati (uso e posizione con tempi verbali semplici e composti e con i verbi modali), o relativi (ripresa e ampliamento), • il verbo: o il trapassato prossimo, o il verbo dovere per esprimere ipotesi, o il condizionale passato per esprimere un desiderio irrealizzato e il futuro nel passato, o alcuni verbi pronominali, o il congiuntivo passato, imperfetto, trapassato e la concordanza dei tempi e dei modi, o la forma passiva con essere, venire, andare, o la forma impersonale: si impersonale con i riflessivi, o il periodo ipotetico di II e III tipo, o il discorso indiretto con la frase principale al presente e al passato, o il passato remoto e il presente storico, o il gerundio presente e passato o l’infinito passato • congiunzioni: a patto che, a condizione che, come se, sebbene, nonostante, malgrado, benché + congiuntivo, anche se + indicativo, prima che/prima di, • l’avverbio: in –mente, mica, alcune espressioni avverbiali • Sintassi della frase: proposizione causale e temporale con il gerundio semplice, frase subordinata esplicita temporale, esplicita condizionale con congiunzione se, esplicita causale, comparative, concordanza delle subordinate esplicite completive contemporanee e anteriori alla principale (che esprime opinione, sentimento, emozione, necessità, ecc.), concordanza delle subordinate completive con soggetto uguale alla principale. Contenuti socioculturali: • La geografia dei luoghi: le regioni italiane e le località turistiche, città/campagna, i principali servizi e gli stili di vita nelle città; • I prodotti del made in Italy: design e moda italiani; • I media e i social network; • Gli italiani e la lettura: i generi letterari, i romanzi e gli autori preferiti; • La famiglia italiana: i valori, i ruoli, essere figlio unico, le politiche familiari dello Stato; • Le feste e le tradizioni italiane: i comportamenti degli italiani, il rapporto con i regali; • Gli italiani nella storia: i personaggi famosi, biografie e contributi nella cultura; • L’italiano moderno: come cambia la lingua e il rapporto degli italiani con la lingua.
Language functions • Recounting a cultural or language anecdote; • Inviting, proposing, responding to a proposal; • Expressing an opinion, agreement and disagreement, asking for an opinion; • Expressing doubt, surprise, relief, joy, understanding and disapproval; • Expressing hope and desires; • Making comparisons, comparing alternatives, expressing a preference; • Complaining, insisting; • Making plans; • Describing a product (materials, characteristics and functions); • Making a supposition; • Expressing feelings and moods; • Expressing a condition; • Making a complaint, blaming, apologizing, justifying yourself; • Giving an explanation, reporting an error; • Starting a telephone conversation, reporting the words of another person, transcribing a message; • Illustrating real or abstract facts: telling the plot of a book, sequencing, summarizing, specifying details, concluding a story; • Expressing interest, lack of interest, preference; • Giving suggestions and judgments; • Discussing, requesting confirmation and confirming, stating the reasons for a thesis; • Talking about the advantages and disadvantages of a condition; • Expressing dissent; • Making fun of someone, being ironic; • Talking about embarrassing situations; • Giving advice; • Making hypotheses; • Talking about a historical character; • Recounting a journey; • Expressing disbelief; • Asking an indirect question; • inquiring about a place, expressing the beauty of a place; • Requesting and providing information, requesting further explanations; • Talking about one's own language mistakes, reflecting on language learning; • Making hypotheses in the past. Vocabulary • Personal identity: words related to feelings and moods; • Places: terms related to the description of cities and services, the countryside, Italian tourist resorts and regions; • Shapes, sizes, colours: words related to the description of products, in particular those "made in Italy" (shapes, dimensions, materials, functions); • Leisure and entertainment: terms related to media and social networks, books and literary genres, art; • Education: vocabulary related to school, language courses, enrolment procedures; • Family: words used to describe social changes: "the new family"; • Festivities and gifts: words for the main Italian religious and non-religious festivities, traditions, behaviour and common gifts; • Culture: words used to describe Italian historical characters; • The Italian language today: words used to describe common errors and important changes in the Italian language Grammar (morphology and syntax): • adjectives o irregular comparative and superlative adjectives o ending in –bile • pronouns o possessive pronouns o use of the pronouns ci and ne o indefinite pronouns o combined pronouns (use and position with simple verb tenses and compound verb tenses and with modal verbs) o relative pronouns (review and follow-up) • verbs: o the Trapassato prossimo o the verb dovere to express hypotheses o the Condizionale passato to express a desire that has not come true and to talk about the future in the past o some pronominal verbs o the Congiuntivo passato, imperfetto, rapassato and grammar agreement between tenses and forms o the passive voice with the verbs essere, venire, andare o impersonal verbs: impersonal si with reflexive verbs o conditional sentences type 2 and 3 o reported speech with main clause in the present and past tense o the Passato remoto and the Presente storico, o the Gerundio presente and passato o the Infinito passato • Conjunctions: a patto che, a condizione che, come se, sebbene, nonostante, malgrado, benché + Congiuntivo, anche se + Indicativo, prima che/prima di, • adverbs: ending in –mente, mica, other adverbial particles • Sentence syntax: clauses of reason and time with the Gerundio semplice; explicit subordinate clause of time; explicit conditional sentences with the preposition –se, explicit clauses of reason, comparative clauses, agreement between subordinate clauses that are simultaneous or prior to the main clause (which expresses an opinion, feeling, need, etc.); agreement of subordinate clauses which have the same subject as the main clause. Culture and Society • Geography: Italian regions and tourist areas, cities/countryside, facilities and lifestyles in cities; • Made in Italy products: Italian design and fashion; • Media and social networks; • Italians and reading: literary genres, novels and favourite authors; • The Italian family: values, roles, being a single child, State family policies; • Italian festivals and traditions: the way Italians behave, gifts and giving; • Italians throughout history: famous people, their biographies and contributions to culture; • Modern Italian language: changes in the language and the approach of Italians to their language.
L’insegnamento consta di 60 ore di lezione, indicativamente distribuite su 3 incontri settimanali da 1 ora e mezza ciascuno nella fascia oraria 19:00-20:30 (con l’opzione del sabato mattina). L’orario sarà disponibile da Orario delle Lezioni (http://www.swas.polito.it/dotnet/orari_lezione_pub/RicercaAvanzata.aspx).
The course consists of 60 hours of lesson time, approximately spread over 3 weekly meetings of 1.5 hours each between 19:00 and 20:30 (with the option of Saturday morning). The course schedule will be available in the Timetable of Classes: http://www.swas.polito.it/dotnet/orari_lezione_pub/RicercaAvanzata.aspx
L’acquisto dei materiali didattici sarà a carico degli studenti. Libro di testo: Maria Balì, Luciana Ziglio - Nuovo Espresso 3 (Libro) –Alma Edizioni - ISBN: 9788861823396 I libri saranno forniti agli iscritti ai corsi ad un prezzo di favore. In caso di acquisto, il libro di testo sarà a disposizione degli studenti nella sede della Scuola di Italiano di Torino della Società Dante Alighieri in Corso Re Umberto 65 e potrà essere acquistato dal lunedì al venerdì nel periodo 10-26 ottobre 2018 dalle ore 9:00 alle ore 13:00. Eventuale materiale didattico integrativo sarà disponibile al prestito o alla consultazione presso il CLA del Politecnico di Torino.
Students must buy their own course materials. Textbook: Maria Balì, Luciana Ziglio - Nuovo Espresso 3 (Book) – Publisher: Alma Edizioni - ISBN: 9788861823396 Books will be provided to course participants at a student price. Books will be available for purchase at Società Dante Alighieri, Turin in Corso Re Umberto 65 from Monday to Friday from 10th to 26th October 2018 from 9:00 to 13:00. Any additional learning material will be available for loan or consultation at the CLA of Politecnico di Torino.
Modalità di esame: test informatizzato in laboratorio; certificazione;
L’esame interno consiste di un test a risposta multipla erogato a PC: è superato se si forniscono 30 risposte corrette su 50. Gli studenti che forniranno solo 29 risposte corrette potranno richiedere una prova orale integrativa solo a condizione che abbiano registrato tutti gli altri esami previsti dal piano di studi. Il Politecnico di Torino organizza sessioni per il conseguimento della certificazione PLIDA B1. Il calendario delle sessioni è disponibile sul sito del CLA (https://didattica.polito.it/cla/) unitamente alle indicazioni sulle modalità di iscrizione. Le informazioni sulla regolamentazione economica relativa ai costi di iscrizione all’esame PLIDA sono reperibili sul Regolamento Tasse.
Exam: computer lab-based test; certificate;
The internal exam consists of a computer-based multiple choice test. The pass score is 30/50. Students who achieve 29 correct answers will only be able to ask for an additional oral test if they have registered all the other exams required by their Personal Study Plan. Politecnico di Torino organizes PLIDA exam sessions to obtain the PLIDA B1 certificate. The calendar of the PLIDA exam sessions and information on how to register for PLIDA is available on the CLA website (https://didattica.polito.it/cla/). The payment policy for the PLIDA exam is illustrated in the Tuition Fee Regulations.


© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
m@il