Servizi per la didattica
PORTALE DELLA DIDATTICA

GIS e modellazione per i beni culturali A

01QNBPV

A.A. 2019/20

Lingua dell'insegnamento

Italiano

Corsi di studio

Corso di Laurea Magistrale in Architettura Per Il Restauro E Valorizzazione Del Patrimonio - Torino

Organizzazione dell'insegnamento
Didattica Ore
Lezioni 48
Esercitazioni in aula 12
Tutoraggio 35
Docenti
Docente Qualifica Settore h.Lez h.Es h.Lab h.Tut Anni incarico
Rinaudo Fulvio Professore Ordinario ICAR/06 24 6 0 0 6
Collaboratori
Espandi

Didattica
SSD CFU Attivita' formative Ambiti disciplinari
ICAR/06
ICAR/17
3
3
B - Caratterizzanti
B - Caratterizzanti
Rappresentazione dell'architettura e dell'ambiente
Rappresentazione dell'architettura e dell'ambiente
2019/20
Il corso GIS per i Beni Culturali si riferisce alle aree di apprendimento del Progetto di conoscenza, della Valorizzazione e della Comunicazione dei Beni Culturali. Scopo principale del corso è l’uso delle tecnologie digitali geografiche e metriche per la modellazione multidimensionale e multitemporale dei Beni Culturali sulla scorta dei risultati della ricerca storica e della conoscenza geometrica del Bene stesso. I dati trattati hanno la comune proprietà della georeferenziazione all’interno di un unico sistema di riferimento che garantisce l’analisi incrociata di dati eterogenei al fine di migliorare la conoscenza, evidenziare aspetti caratterizzanti e produrre risultati di sintesi delle analisi specifiche. Le informazioni sono quindi strutturate in una banca dati georiferita (GIS) che costituisce la base per la conoscenza preventiva ai progetti di intervento, per la valorizzazione e la comunicazione del Bene Culturale garantendo l’univocità delle informazioni ai vari livelli di intervento e attuando in questo modo lo schema concettuale proposto a livello internazionale per la Documentazione dei Beni Culturali. Il corso è strettamente collegato al corso di Storia della città adottando per l’esempio di studio il tema proposto dal predetto corso (si veda la scheda del corso 01QNCPV – Storia della città e Digital Urban History per il corrente anno accademico)
The GIS for Cultural Heritage course refers to the Knowledge, Enhancement and Communication actions of Cultural Heritage. The main topic of the course is the use of metric and geographic digital technologies directed to the multi-dimensional and multi- temporal modelling of Cultural Heritage by using the results of the historical research and of the metric knowledge of the Heritage. The considered data share the possibility to be located inside a unique reference system which guarantees the cross analysis of different sets of heterogeneous data to improve the knowledge, to point out the main characters and to produce synthetic results of specific analysis. The information are than structured inside a geographic database (GIS) which represents the starting point for the basic knowledge useful to plan interventions, enhancements and communication strategies of the Cultural Heritage; this structure will guarantee the use of the same data structure for the different actions and will realize the conceptual scheme for the Documentation of the Cultural Heritage proposed at international level. The course is strictly connected with the course on Digital Urban History by adopting a common research theme (see the information of the course 01QNCPV – Storia della città e Digital Urban History for the current academic year)
I risultati dell’apprendimento del corso attesi si possono distinguere in conoscenze che verranno acquisite e abilità che verranno raggiunte al termine del corso stesso. Le principali conoscenze che verranno acquisite sono: la capacità di trasferire i risultati della lettura di dati storici, formali, materici e geometrici all’interno di una banca dati la cui struttura dipende dal risultato delle informazioni analizzate; la capacità di rappresentare gli aspetti caratterizzanti che possono essere evidenziati con opportune strategie di valorizzazione digitale; la capacità di estrarre informazioni di dettaglio e generali e di trasferirle mediante metodi di comunicazione multimediale. Utilizzando tali capacità lo studente potrà sviluppare specifiche abilità, quali: lettura e traduzione in schemi logici dei risultati della ricerca storica relativa a un Bene Culturale visto nel suo complesso e nei suoi dettagli; lettura e interpretazione geometrico/descrittiva della cartografia storica; modellazione 2D degli eventi storici in un contesto geografico condiviso; modellazione 3D di dati progettuali e/o derivanti da rilievi metrici storici e attuali; realizzazione di visualizzazioni di cartografie tematiche per la presentazione dei risultati delle analisi storiche e geometriche; realizzazione di prodotti multimediali (es. ipertesti, filmati, animazioni) per la corretta documentazione del Bene Culturale; rappresentazioni alle varie scale di interesse delle interazioni del Bene Culturale con l’ambiente circostante.
The expected learning outcomes of the course can be subdivided into the knowledge and abilities that will be acquired by the students at the end. The main proposed knowledge are: competency in translating and transferring the results of the interpretation of historical, formal, material and geometric data inside a database structured by considering the results of the information analysis; competency in underlining the main aspects which can be put out by using ad hoc enhancement strategies; capability in extracting detailed and/or general information and transferring them by using multimedia communication technologies. By using those capabilities the student will be able to develop specific expertizes such as: reading and translating into logical schemes the results of historical researches of Cultural Heritage at different detail levels; reading and interpreting historical maps by considering their geometric and descriptive contents; 2D modelling of the historical events inside a specific geographic environment; 3D modelling of ideal/real metric data extracted form historical records in case integrated by means of ad hoc measurements; thematic maps realisation to demonstrate, in a graphical form, historical and geometric analysis; realisation of multimedia solutions (e.g. hypertexts, movies, animations, etc.) to correctly document of Cultural Heritage; representation at different interesting scales of the interactions between the Cultural Heritage and the environment.
Si considerano conoscenze acquisite quelle relative alle tematiche del disegno dell’architettura, del rilievo e del rilievo metrico dell’architettura. In particolare si assume che gli studenti posseggano le seguenti abilità: utilizzo di strumenti di disegno automatico 2D e 3D di base; comprensione della qualità delle misure in termini di precisione e accuratezza; comprensione delle strutture formali dell’architettura.
The students have to know the basics of architectural drawing, architectural survey and metric survey. In particular they have to be able to: use CAD software both in a 2D and 3D environment; understand the quality of the measurements in terms of precision and accuracy; understanding of the quality of the measurements in terms of precision and accuracy; formal structure of the architecture comprehension.
Gli aspetti teorici che verranno affrontati durante il corso sono: • FONDAMENTI DI CARTOGRAFIA: principi di cartografia, contenuti metrici e descrittivi della cartografia, principali strutture informatiche della cartografia; basi cartografiche per i GIS. • FONDAMENTI DI GIS: definizione e struttura di un GIS; progettazione di uno strato informativo GIS; principali interrogazioni del GIS; produzione di carte tematiche. • FONDAMENTI DI MODELLAZIONE 3D DELL’ARCHITETTURA: modellazione geometrica tridimensionale dell’architettura; cenni di modellazione parametrica dell’architettura. Da un punto di vista pratico gli allievi: apprenderanno a costruire una banca dati e la relativa localizzazione dei fenomeni da essa descritti su una piattaforma GIS, a georeferenziare cartografie storiche, a sviluppare interrogazioni funzionali alla particolare ricerca svolta e a produrre alcune carte tematiche di interesse; apprenderanno a realizzare modelli 3D a partire da dati storici di rilievo e/o di progetto per visualizzare variazioni temporali di forma e consistenza alle varie scale urbanistiche e architettoniche.
The main theoretical aspects of the course are: • BASICS OF CARTOGRAPHY: cartographic theory; metric and descriptive contents of maps; main informatics structures of the maps; cartographic datasets for GIS. • BASICS OF GIS: definition and structure of a GIS; GIS layer setup; main GIS queries; thematic maps production. • BASICS OF 3D ARCHITECTURE MODELLING: 3D geometric modeling of architecture; introduction to parametric modelling of the architecture. From a practical point of view, students will learn: design and realisation of a database and its localisation by using a GIS platform; georeferencing of historical maps; query building as help for the historical research and thematic maps production; 3D models realization from historical metric survey data and/or design drawings to visualize time variant shapes and consistencies at different urban and architectural scales.
Le presentazioni dei concetti teorici dei due ambiti di interesse verranno svolti mediante lezioni frontali (2 CFU). La parte pratico/applicativa riguarderà l’utilizzo delle tecniche introdotte a livello teorico nello sviluppo del tema di ricerca che riguarderà le modificazioni di alcune strade della città di Parigi in seguito all’attuazione del piano urbanistico di Georges-Eugène Haussmann. Gli studenti, assistiti dai docenti, lavoreranno in gruppo (normalmente formati da 2 studenti) affrontando la strutturazione dei dati della ricerca storica al fine di realizzare analisi dei dati e interpretazioni originali dei dati stessi. Periodicamente verranno proposte delle revisioni complete del lavoro svolto.
The theoretical concepts listed above will be presented by means of oral lessons (2 CFU) The practice will be developed by using the introduced techniques into the development of the research concerning the modification of some of the Paris’s streets under the urban plan designed and realized by Georges-Eugène Haussmann. The students, assisted by the teachers, will work groupd (usually 2 students each) by facing the data structuring of the historical research in such a way to be able to realize data analysis and original interpretation of them. Complete revisions of the developments will be proposed periodically during the course.
Testi di riferimento: • Rosa Tamborrino (Ed.) – "Digital Urban History. Telling the History of the City in the Age of ICT Revolution" – Ed. CROMA - Università degli studi Roma Tre – ISBN 978-88-8368-128-8 • Carlo Monti – 2011 – "La cartografia moderna" – Ed. Maggioli – ISBN 978-88-387-6021-7 • AA.VV. – 2010 – "Cartografia numerica" – Dario Flaccovio Editore – ISBN 978-88-7758-789-3 • Tor Bernhardsen – 2002 – "Geographic Information Systems: an introduction" – John Wiley & Sons – ISBN 0-471-41968-0 • S. Garagnani e R. Mingucci (a cura di) – 2011 – "Strumenti digitali per la modellazione d'architettura" - Disegnarecon Vol. 4, n. 7 - ISSN 1828-5961 Testi di approfondimento: • Carlo Monti – 2011 – "La cartografia dall’antichità fino al XVIII secolo" – Ed. Maggioli Ed. – ISBN 978-88-387-6020-9 • Gianfranco Amadio – 2012 – "Introduzione alla Geomatica" – Dario Flaccovio Editore – ISBN 978-88-579-0140-4 • AA.VV. – 2012 – "GIS Open Source" – Dario Flaccovio Editore – ISBN 978-88-579-0149-7 • Emanuela Caiaffa – 2011 – "ECDL GIS" – McGraw-Hill – ISBN 978-88-386-6762-6 • AA.VV. - 2009 – "Manual of Geographic Information Systems" – ASPRS – ISBN 1-57083-086-X • Roberto Mingucci, Ana Clara Mourão Moura (a cura di) – 2013 - "GIS & Disegno urbano", Disegnarecon Vol. 6, n. 11 - ISSN 1828-5961 • E. Ippoliti e A. Meschini (a cura di) – 2011 – "Tecnologie per la comunicazione del patrimonio culturale" - Disegnarecon Vol. 4, n. 8 - ISSN 1828-5961
Main references: Rosa Tamborrino (Ed.) – "Digital Urban History. Telling the History of the City in the Age of ICT Revolution" – Ed. CROMA - Università degli studi Roma Tre – ISBN 978-88-8368-128-8 • Carlo Monti – 2011 – "La cartografia moderna" – Ed. Maggioli – ISBN 978-88-387-6021-7 • AA.VV. – 2010 – "Cartografia numerica" – Dario Flaccovio Editore – ISBN 978-88-7758-789-3 • Tor Bernhardsen – 2002 – "Geographic Information Systems: an introduction" – John Wiley & Sons – ISBN 0-471-41968-0 • S. Garagnani e R. Mingucci (a cura di) – 2011 – "Strumenti digitali per la modellazione d'architettura" - Disegnarecon Vol. 4, n. 7 - ISSN 1828-5961 Ancillary readings: Carlo Monti – 2011 – "La cartografia dall’antichità fino al XVIII secolo" – Ed. Maggioli Ed. – ISBN 978-88-387-6020-9 • Gianfranco Amadio – 2012 – "Introduzione alla Geomatica" – Dario Flaccovio Editore – ISBN 978-88-579-0140-4 • AA.VV. – 2012 – "GIS Open Source" – Dario Flaccovio Editore – ISBN 978-88-579-0149-7 • Emanuela Caiaffa – 2011 – "ECDL GIS" – McGraw-Hill – ISBN 978-88-386-6762-6 • AA.VV. - 2009 – "Manual of Geographic Information Systems" – ASPRS – ISBN 1-57083-086-X • Roberto Mingucci, Ana Clara Mourão Moura (a cura di) – 2013 - "GIS & Disegno urbano", Disegnarecon Vol. 6, n. 11 - ISSN 1828-5961 • E. Ippoliti e A. Meschini (a cura di) – 2011 – "Tecnologie per la comunicazione del patrimonio culturale" - Disegnarecon Vol. 4, n. 8 - ISSN 1828-5961
Modalità di esame: prova scritta; prova orale obbligatoria; progetto di gruppo;
L’esame si svolge contemporaneamente all’esame del corso di Storia della Città e Digital Urban rocedure per l'esameHistory. Relativamente al programma svolto nel corso di GIS per i Beni Culturali gli studenti consegneranno, in corrispondenza della data di appello, oltre alla relazione sulle metodologie seguite per la ricerca storica, i seguenti elaborati per una valutazione da parte dei docenti: relazione tecnica del progetto GIS; relazione tecnica della modellazione 3D; relazione tecnica dei prodotti di comunicazione; dati GIS (file shp); modelli 3D (formati di base dei software utilizzati); eventuali prodotti di comunicazione (ipertesti, video, animazioni); tavola in formato A1 riassuntiva del percorso formativo e dei suoi esiti, presentazione (formato ppt o pptx) utilizzata per la discussione finale. La tavola A1 potrà essere progettata liberamente dagli allievi scegliendo uno dei temi trattati durante l’esercitazione pratica o l’intero percorso di lavoro svolto. Contestualmente alla consegna degli elaborati gli studenti dovranno affrontare un test scritto sulle basi teoriche di GIS e modellazione 3D (4 domande in 1 ora). Al termine della valutazione degli elaborati e della prova scritta individuale da parte dei docenti, gli studenti sono convocati per la presentazione orale dei risultati raggiunti nel lavoro di gruppo. Ogni studente verrà valutato individualmente circa l’autonomia di giudizio, le abilità comunicative e le capacità acquisite durante lo svolgimento del lavoro di gruppo. La valutazione finale sarà la media degli esiti del test scritto (il cui peso è pari a 1/3) e dell’esito del lavoro di gruppo (il cui peso è pari a 2/3).
Exam: written test; compulsory oral exam; group project;
The exams of the GIS for Cultural Heritage and Digital Urban History will take place at the same time. As far as GIS for Cultural Heritage is concerned the student will deliver, when the exam will be fixed and beside the report on the historical research methodology, the following deliverables that will be evaluated by the teachers: report on GIS design; report on 3D modelling; report on communication media; GIS layers (e.g. shp files); 3D models (e.g. specific format); communication tools (hypertexts, movies, animations); A1 panel which describe the work and the final results. .ppt or .pptx of the presentation that will be used during the final discussion. The panel could describe the entire process developed during the course or one of the faced arguments. The same day of the delivering of the above mentioned materials, the students will face a written test on theory of GIS, 3D modelling (4 questions in 1 h). The written tests and the deliverables will be evaluated by the teachers; at the end of this evaluation, the students have to show the achieved results during the group activity, by means of an oral speech. Each student will be individually evaluated by considering the wisdom autonomy, the communication ability and the specific abilities achieved during the team work. The final score will be the mean of the written (wheight 1/3) and practical results (2/3).


© Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino, ITALY
m@il