PORTALE DELLA DIDATTICA
Tasse e riduzioni
Home
 
A.A. 2017/2018
Guida alla
contribuzione studentesca (Guida Tasse)
 
Regolamento sulla contribuzione studentesca (Regolamento Tasse)
 
Bando Edisu 2017/2018
 
Elenco CAF convenzionati
 
A.A. 2016/2017
Guida tasse 2016/2017
 
Regolamento Tasse
 
Eventi sismici 2016:
esonero tasse
 
Costi per atti di carriera compiuti oltre i termini
 
Bando Edisu 2016/2017
 
Elenco CAF convenzionati
 
LINK CORRELATI
Ente regionale per il diritto allo studio (EDISU)
 
Collegio universitario "Renato Einaudi"
 
Eventi sismici 2016: esonero tasse

Il Politecnico di Torino intende dare un sostegno concreto alle popolazioni colpite dal sisma nei giorni del 24 agosto, 26 e 30 ottobre 2016 che ha colpito le Marche, l’Abruzzo, il Lazio e l’Umbria garantendo il diritto allo studio, compromesso dalle difficoltà economiche in cui si possono trovare gli studenti residenti nelle zone terremotate.

Con una serie di provvedimenti (delibera del Consiglio di Amministrazione del 21 settembre 2016 e Decreto Rettorale n. 587 del 9 novembre 2016), è stato disposto l’esonero totale dal pagamento delle tasse e contributi a favore degli studenti iscritti per l’a.a. 2016/2017 (nuove matricole o rinnovo di iscrizione) ai corsi di studio dell’Ateneo che, in quanto residenti – o il cui nucleo familiare sia residente – nei Comuni individuati dal Decreto Legge del 17 ottobre 2016 n. 189, siano stati colpiti dall’evento sismico e presentino una autocertificazione in tal senso. L’elenco dei Comuni è riportato qui di seguito.

Gli studenti interessati potranno godere dell’esonero totale (ad eccezione della quota di tasse e contributi non di competenza dell’Ateneo) e saranno contattati direttamente dall’Ufficio diritto allo studio, alla propria casella di posta elettronica (s@studenti.polito.it).

A tali studenti è inoltre applicata automaticamente l’esenzione dal pagamento dell’imposta di bollo per le istanze presentate al Politecnico, fino al 31.12.2016, come previsto dall’art 48 comma 7 del D.L. 189/2016.



REGIONE ABRUZZO
 1. Campotosto (AQ);
 2. Capitignano (AQ);
 3. Montereale (AQ);
 4. Rocca Santa Maria (TE);
 5. Valle Castellana (TE);
 6. Cortino (TE);
 7. Crognaleto (TE);
 8. Montorio al Vomano (TE).

REGIONE LAZIO
 9. Accumoli (RI);
10. Amatrice (RI);
11. Antrodoco (RI);
12. Borbona (RI);
13. Borgo Velino (RI);
14. Castel Sant'Angelo (RI);
15. Cittareale (RI);
16. Leonessa (RI);
17. Micigliano (RI);
18. Posta (RI).

REGIONE MARCHE
19. Amandola (FM);
20. Acquasanta Terme (AP);
21. Arquata del Tronto (AP);
22. Comunanza (AP);
23. Cossignano (AP);
24. Force (AP);
25. Montalto delle Marche (AP);
26. Montedinove (AP);
27. Montefortino (FM);
28. Montegallo (AP);
29. Montemonaco (AP);
30. Palmiano (AP);
31. Roccafluvione (AP);
32. Rotella (AP);
33. Venarotta (AP);
34. Acquacanina (MC);
35. Bolognola (MC);
36. Castelsantangelo sul Nera (MC);
37. Cessapalombo (MC);
38. Fiastra (MC);
39. Fiordimonte (MC);
40. Gualdo (MC);
41. Penna San Giovanni (MC);
42. Pievebovigliana (MC);
43. Pieve Torina (MC);
44. San Ginesio (MC);
45. Sant'Angelo in Pontano (MC);
46. Sarnano (MC);
47. Ussita (MC);
48. Visso (MC).

REGIONE UMBRIA
49. Arrone (TR);
50. Cascia (PG);
51. Cerreto di Spoleto (PG);
52. Ferentillo (TR);
53. Montefranco (TR);
54. Monteleone di Spoleto (PG);
55. Norcia (PG);
56. Poggiodomo (PG);
57. Polino (TR);
58. Preci (PG);
59. Sant'Anatolia di Narco (PG);
60. Scheggino (PG);
61. Sellano (PG);
62. Vallo di Nera (PG).



Questi provvedimenti saranno applicati anche agli studenti provenienti dai Comuni, indicati nell’Ordinanza n. 3 del Commissario del Governo per la ricostruzione, del 15 novembre 2016, pubblicata in Gazzetta Ufficiale - serie generale - n. 286 del 3 dicembre 2016.
Individuazione dei Comuni ai quali è estesa l’applicazione delle misure di cui al decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189, a seguito degli ulteriori eventi sismici del 26 e del 30 ottobre 2016. (Ordinanza n. 3).


REGIONE ABRUZZO
 1. Campli (TE);
 2. Castelli (TE);
 3. Civitella del Tronto (TE);
 4. Torricella Sicura (TE);
 5. Tossicia (TE);
 6. Teramo;

REGIONE LAZIO
 7. Cantalice (RI);
 8. Cittaducale (RI);
 9. Poggio Bustone (RI);
10. Rieti;
11. Rivodutri (RI);

REGIONE MARCHE
12. Apiro (MC);
13. Appignano del Tronto (AP);
14. Ascoli Piceno;
15. Belforte del Chíenti (MC);
16. Belmonte Piceno (FM);
17. Caldarola (MC);
18. Camerino (MC);
19. Camporotondo di Fiastrone (MC);
20. Castel di Lama (AP);
21. Castelraimondo (MC);
22. Castignano (AP);
23. Castorano (AP);
24. Cerreto Desi (AN);
25. Cingoli (MC);
26. Colli del Tronto (AP);
27. Colmurano (MC);
28. Corridonia (MC);
29. Esanatoglia (MC);
30. Fabriano (AN);
31. Falerone (FM);
32. Fiuminata (MC);
33. Folignano (AP);
34. Gagliole (MC);
35. Loro Piceno (MC);
36. Macerata;
37. Maltignano (AP);
38. Massa Fermana (FM);
39. Matelica (MC);
40. Mogliano (MC);
41. Monsapietro Morico (FM);
42. Montappone (FM);
43. Monte Rinaldo (FM);
44. Monte San Martino (MC);
45. Monte Vidon Corrado (FM);
46. Montecavallo (MC);
47. Montefalcone Appennino (FM);
48. Montegiorgio (FM);
49. Monteleone (FM);
50. Montelparo (FM);
51. Muccia (MC);
52. Offida (AP);
53. Ortezzano (FM);
54. Petriolo (MC);
55. Pioraco (MC);
56. Poggio San Vicino (MC);
57. Pollenza (MC);
58. Ripe San Ginesio (MC);
59. San Severino Marche (MC);
60. Santa Vittoria in Matenano (FM);
61. Sefro (MC);
62. Serrapetrona (MC);
63. Serravalle del Chienti (MC);
64. Servigliano (FM);
65. Smerillo (FM);
66. Tolentino (MC);
67. Treia (MC);
68. Urbisaglia (MC);

REGIONE UMBRIA
69. Spoleto (PG).

Aggiornato il 14 dicembre 2016