Ateneo
Didattica
Ricerca
Imprese
Amministrazione
ITA
Login
Studenti - Aziende - Scuole
Docenti - Personale
www.polito.it
GUIDA DELLO STUDENTE
2017 - 2018
Portale della didattica
Home
Offerta formativa
Guida dello studente 2017 - 2018 (ord. D.M. 509/99 e previgenti)
Nuovo ordinamento (D.M. 270/04)
Guida dello studente 2018 - 2019
Guida dello studente 2017 - 2018
Guida dello studente 2016 - 2017
Guida dello studente 2015 - 2016
Guida dello studente 2014 - 2015
Guida dello studente 2013 - 2014
Guida dello studente 2012 - 2013
Guida dello studente 2011 - 2012
Guida dello studente 2010 - 2011
Vecchio ordinamento (D.M. 509/99 e previgenti)
Guida dello studente 2018 - 2019
Guida dello studente 2017 - 2018
Guida dello studente 2016 - 2017
Guida dello studente 2015 - 2016
Guida dello studente 2014 - 2015
Guida dello studente 2013 - 2014
Guida dello studente 2012 - 2013
Guida dello studente 2011 - 2012
Guida dello studente 2010 - 2011
Guida dello studente 2009 - 2010
Guida dello studente 2008 - 2009
Guida dello studente 2007 - 2008
Guida dello studente 2006 - 2007
Area Architettura
Area Ingegneria
Stampa pagina
Definizione del carico didattico - iscrizione ad anni successivi al primo (D.M. 509/99 e previgenti)
ll CARICO DIDATTICO consiste nell’elenco degli insegnamenti che ciascuno studente intende frequentare/sostenere nell’anno accademico in corso; esso si predispone sulla base del carico didattico degli anni accademici precedenti, riportando gli esami che ancora non sono stati superati o che sono già stati superati ma non ancora registrati ed aggiungendo ad essi gli insegnamenti mai inseriti prima, nel rispetto delle regole di definizione del carico didattico di seguito  indicate e relative a ciascun corso di studi. Il Carico Didattico per gli immatricolati al I anno della laurea di 1° livello è predefinito e comprende tutti gli insegnamenti del I anno  indicati nella sezione: Piano di studi e Programmi dei corsi    

 LA DEFINIZIONE DEL CARICO DIDATTICO NON CORRISPONDE ALL'ISCRIZIONE AL NUOVO ANNO ACCADEMICO

Dopo aver effettuato il carico didattico per formalizzare l’iscrizione è necessario pagare il contributo studentesco che varia in funzione di un carico didattico full-time o part-time. 
Nel caso in cui si abbiano ancora degli esami da sostenere non è consentito effettuare un carico didattico senza inserire alcun credito. 
È possibile definire un carico didattico vuoto – ad accezione dei crediti della prova finale/tesi - nel momento in cui tutti gli insegnamenti e le attività formative previste per il conseguimento del titolo di studio siano stati superati. 

Si ricorda che NON è prevista la possibilità di apportare modifiche al carico didattico durante l’anno, nemmeno per insegnamenti del 2° periodo didattico

Eventuali integrazioni (no sostituzioni di insegnamenti già inseriti)  al carico didattico oltre le scadenze sopra indicate dovranno essere richieste attraverso il servizio di ticket alla segreteria didattica che, a seguito di valutazione, procederà ad avvisare lo studente circa l’esito della richiesta e all'aggiornamento del carico didattico con applicazione della maggiorazione.

MODALITÀ DI DEFINIZIONE DEL CARICO DIDATTICO E DI ISCRIZIONE: FULL-TIME E PART-TIME
È possibile scegliere se definire un carico didattico finalizzato ad un’iscrizione full-time oppure ad un’iscrizione part-time.   

Le modalità di iscrizione possibili sono: 
 tempo pieno (full time) 

  • Corsi di laurea di I livello e specialistica - Ordinamento D.M. 509/99
Lo studente a tempo pieno definisce per l'anno accademico un carico didattico per un massimo di 100 crediti, compresi quelli relativi alla prova finale/tesi. 

  • Corsi di Diploma Universitario e Laurea Vecchio Ordinamento previgente D.M. 509/99
Lo studente a tempo pieno definisce per l'anno accademico un carico didattico illimitato.

tempo parziale (part time) 

Lo studente iscritto a tempo parziale definisce, per l’anno accademico, un carico didattico non superiore ai 40 crediti comprensivi di prova finale o tesi.